Consiglio acquisto Elnagh clipper 50

modificato 04:04 in Camper Bar
Buongiorno a tutti,sono nuovo e sto utilizzando il forum per catturare informazioni perchè avrei intenzione di prendere il mio primo camper. Siamo una famiglia di 5 persone e stiamo valutando l'acquisto di un clipper 50 del 2004 su ducato 2.3 con 60.000 km (così viene dichiarato, ma devo ancora vedere dal vivo il mezzo). La cinghia è stata cambiata a 40.000 dopo 9 anni e gli accessori sono i seguenti: boiler, stufa, tendalino, scaletta, soffioni, pannelli solari, due vasche dell'acqua, due vasche dell'acqua nere, portabici, gommato nuovo, TV, antenna, fari allo xeno. La richiesta è di 17.000 trattabili.Vorrei avere dei commenti da voi che siete esperti. Credo che il tipo di mezzo sia indicato per una famiglia di 5 persone, tra cui un ragazzo e due bambini. Grazie in anticipo a tutti quelli che mi aiuteranno

Commenti

  • modificato 04:04
    be la tua presentazione non e' delle migliori,(sto utilizzando il forum per catturare informazioni).cmq ben venuto e la risp e' dura come la tua domanda e' un bel mezzo piu' o meno delle fattezze del mio io mi trovo bene.E per avere di piu' dovresti dirci un po' di piu',dove vorresti andare zone calde fredde all'estero, se hai fatto esperienze a noleggio.Tutto cio fa si che le risp siano piu' complete e con molti piu' consigli cioa e ben venuto
  • modificato 04:04
    Mi scuso per l'espressione poco gradevole, volevo dire che leggendo il forum sto cercando di imparare qualcosa su un mondo, quello dei camper, a me quasi sconosciuto.Detto questo, noi vorremmo fare un uso del camper piuttosto assiduo durante tutto l'arco dell'anno ma prevalentemente dalla primavera all'autunno, sfruttando anche i fine settimana. Privilegiamo la montagna e, soprattutto per le ferie estive, vorremmo viaggiare nel nord e centro Europa.Mi interessa avere un'opinione sul camper sopracitato, ad esempio sapere se la valutazione è più o meno corretta e se ci sono dei particolari "cagionevoli" che andrebbero controllati con maggiore attenzione.Spero di aver fornito indicazioni sufficienti e mi scuso ancora per l'espressione giudicata poco garbata.Grazie a tutti
  • modificato 04:04
    Ciao e benvenuto!Il camper era un entry-level della casa milanese ed offriva un'ottima abitabilità unita ad un buon motore, a discapito però delle finiture e della coibentazione diciamo non proprio eccezionali...Veniva molto utilizzato dalle società di noleggio, per cui i miei consigli sono di verificare i km effettivi e le sigillature delle pannellature.Visionalo se puoi con un esperto del settore, che potrà garantirti l'assenza di eventuali infiltrazioni.L'utilizzo del Clipper 50 era consigliato soprattutto nei periodi caldi dell'anno, perciò se ci vai in montagna col "freschetto" probabilmente avrai bisogno di integrare il riscaldamento con qualche dispositivo supplementare.Facci sapere!
  • modificato 04:04
    perfetto cosi possiamo dirti di piu',questo camper come il mio come coimentazione e' un po' scadente quindi vuol dire che in inverno avrai bisogno di tenere la stufa un po piu' alta e l'estate le pareti al sole scalderanno un po di piu', detto questo parti col vedere se ci sono infiltrazioni(fai fare un controllo da una officina camper costo 65€ ma ben spesi) secondo guarda bene l'interno se e' sciupato,che gli accessori funzionino tutti.Assicurato questo fai dare un occhiatina al motore,e poi ci sei se ti piace fai il passo, il prezzo se e' trattabile scendi un po' spero di averti dato un aiuto,aspetta anche qualche altro consiglio,facci sapere come e' andata.a presto risentirti
  • modificato 04:04
    ben arrivato.non mi pronuncio sul prezzo, qualcuno saprà dirti se è congruo, ma per l'abitabilità considerato che è omologato per 7 posti ed ha la doppia dinette, direi che per 5 va benissimo.È un entry level, quindi le caratteristiche di coibentazione sono ridotte al minimo sindacale ma non fartene un cruccio. È ottimo per la prima esperienza, se hai intenzione di andare sulla neve a -15 dovrai comprare una bombola in più o portarti appresso un termo elettrico e pagare il consumo di energia elettrica (costa meno del propano) e d'estate dovrai trovarti un posto ventilato per soffrire meno il caldo ma alla fine della fiera fa esattamente quello che farebbe un mezzo molto più costoso: il camper! ti porta in giro, ti fa dormire tranquillo, ti fa vivere la vacanza in maniera diversa da come sei stato abituato sino ad ora!E dopo aver verificato che il camper fa veramente per voi ed aver fatto un po' di esperienza potrete sempre migrare verso qualcosa di categoria superiore..... senza fretta...
    .... dall'etruschia centrale viterbese.....
    è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


  • modificato 04:04
    Grazie mille per le risposte, vi terrò al corrente della situazione.Ho ho domanda da porvi, cosa vuol dire che un camper è monoscocca? E quali sono gli eventuali pregi?Grazie a tutti
  • modificato 04:04
    Monoscocca significa che la cellula è stata prodotta in un'unica stampata di vetroresina, anziché essere costruita a segmenti.I vantaggi sono l'assoluta impermeabilità, assenza di ponti termici e maggiore robustezza.I contro sono il costo è la limitazione in termini di lunghezza. Può darsi che negli ultimi tempi la tecnologia di stampaggio si sia evoluta e si possano raggiungere dimensioni maggiori.
  • modificato settembre 2018
    Roussillon ha scritto:
    Monoscocca significa che la cellula è stata prodotta in un'unica stampata di vetroresina, anziché essere costruita a segmenti.I vantaggi sono l'assoluta impermeabilità, assenza di ponti termici e maggiore robustezza. I contro sono il costo è la limitazione in termini di lunghezza. Può darsi che negli ultimi tempi la tecnologia di stampaggio si sia evoluta e si possano raggiungere dimensioni maggiori.
    a parte il costo il limite principale è il peso.la lunghezza è relativa. il mio è 720 cm....
    .... dall'etruschia centrale viterbese.....
    è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


  • modificato 04:04
    Roussillon ha scritto:
    Monoscocca significa che la cellula è stata prodotta in un'unica stampata di vetroresina, anziché essere costruita a segmenti. I vantaggi sono l'assoluta impermeabilità, assenza di ponti termici e maggiore robustezza. I contro sono il costo è la limitazione in termini di lunghezza. Può darsi che negli ultimi tempi la tecnologia di stampaggio si sia evoluta e si possano raggiungere dimensioni maggiori.
    più o meno è così, un po meno però, comunque con i monoscocca attenti al peso, perchè se sono ben fatti pesano eccome

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file