Azoto o aria compressa

Con cosa gonfiate gli pneumatici dei vostri mezzi: azoto od aria compressa. L'azoto è più secco ed evita i pericoli di ruggine ed in più non si surriscalda, per cui vengono ridotti gli scoppi degli pneumatici.
D'inverno il problema del surriscaldamento non sussiste, ma comunque, essendo più secco e più puro dell'aria compressa, aumenta la vita delle gomme. E voi come vi comportate?

Commenti

  • Ottima aria brianzola costa poco ed "salutare" mica facciamo le gare....
    “La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.” 

    CHE GUEVARA
  • Aumenta la durata delle gomme... le mie vecchie dopo 10 anni "sembravano" nuove. Peccato che erano totalmente secche ed ho rischiato di lasciarci le penne. Anche se metti l'azoto l'usura esterna non varia. Secondo me va bene solo per macchine prestanti i sportive.
    Su un'automobile, dopo 400km di autostrada a luglio, la pressione è salita di 0,2 bar.
  • curiosità: ma se le si gonfia con l'azoto e scendono di pressione si può rabboccare con l'aria compressa oppure deve uscire tutto l'azoto? comunque io uso l'aria del mio compressore che a sua volta la prende dalla Brianza.
  • Se si inizia con l'azoto, bisogna continuare con lo stesso gas, altrimenti l'aria compressa lo contamina.
    Ad ogni modo, l'azoto è purissimo, al contrario dell'aria che contiene molte impurità e se ci fossero stazioni di servizio che erogano l'azoto, non vedo perchè non lo si debba usare. I costi di produzione di questo gas sono inferiori a quelli di produzione dell'aria compressa.
    Anch'io ho un compressore in casa, per cui utilizzo aria compressa 
  • Da quello che ho letto in giro negli anni, non riferito al mondo dei camper, l'azoto per gonfiare le gomme è stata una delle tante trovate per spillare quattrini ai creduloni. L'azoto lo utilizzano solo nelle competizioni, e neanche in tutte.
  • in un mezzo come un camper o vai a girare a Monza oppure mi sa che la differnza e quasi del tutto inesitente, la comune economicissima aria compressa è composta di oltre il 70% di azoto, che sia quel rimanente 30% a rendere le prestazioni dello pneumatico così diverse? ne dubito
  • camperlento ha detto:
    in un mezzo come un camper o vai a girare a Monza oppure mi sa che la differnza e quasi del tutto inesitente, la comune economicissima aria compressa è composta di oltre il 70% di azoto, che sia quel rimanente 30% a rendere le prestazioni dello pneumatico così diverse? ne dubito
    Anche per me:il 20.95% è ossigeno. Questo tende ad ossidare la gomma sull'interno a causa dell'umidità residua dell'aria di gonfiaggio. Però se l'impianto di compressione è con degli scrubber che evitano o perlomeno riducono questo problema (in condizioni massime potrebbe esserci sino al 7% in volume di vapoer acqueo) la cosa non sussiste. Poi noi camperisti in teoria tendiamo a cambiare le gomme prima dell'usura effettiva, pertanto gonfiare con azoto quel 21.9% di differenza tra ossigeno, 0.93%  argon, 0,04% di CO2, ed altri gas e pulviscolo minore è pressochè inutile. Per la temperatura anche, secondo me. Laconduttività termica dell'azoto cambia poco rispetto a quella dell'aria, almeno poco per chi non va a fare corse in pista. 
  • le corse sono altra cosa li anche la minima variazione il minimo dettaglio ha la sua influenza, ma tra i camper e la pista ne passa
  • modificato 9 agosto
    camperlento ha detto:
    le corse sono altra cosa li anche la minima variazione il minimo dettaglio ha la sua influenza, ma tra i camper e la pista ne passa
    che ne vuoi sapere tu di gare mica fai la monferraglia  :# <3
    “La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.” 

    CHE GUEVARA
  • Mi permetto di scrivere qualcosa sull’argomento avendo lavorato per anni come tecnico di una nota marca di pneumatici.
    I pneumatici sia con camera che Tubless non sono proprio impermeabili al 100% le molecole di ossigeno che sono le più piccole sono quelle che sfuggono attraverso la micro porosità.
    Un pneumatico che dopo un periodo di tempo ha una pressione inferiore a quella iniziale avrá perso in gran parte ossigeno presente nell’aria.
    Le molecole di azoto sono piú grandi e quindi diciamo che “ sfuggono “ più difficilmente.
    Pneumatici gonfiati ad azoto avranno perdite naturali inferiori, un altro vantaggio, il piú importante nelle competizioni, con il variare della temperatura varia la pressione all’interno del pneumatico, con l’azoto questa variazione é inferiore.
    La purezza della miscela di gonfiaggio dipende dal sistema, se l’impianto è pulito e curato, anche l’aria compressa é pulita e quasi priva dì umidità.
    Conclusioni, se aveste la possibilità di gonfiare i pneumatici allo stesso costo, ovviamente meglio l’azoto, diversamente se bisogna pagare 5-8 € a pneumatico non ne vale la pena.
    Consiglio controlli periodici della pressione, direi indispensabile un sistema di monitoraggio con allarme delle pressioni, e delle temperature essere avvisati immediatamente di una foratura salva nel 99% dei casi un pneumatico, il cui calo di pressione quando avvertito é quasi sempre troppo tardi.
  • Brianzagolf ha detto:
    camperlento ha detto:
    le corse sono altra cosa li anche la minima variazione il minimo dettaglio ha la sua influenza, ma tra i camper e la pista ne passa
    che ne vuoi sapere tu di gare mica fai la monferraglia  :# <3
    sarà mica una sfida?
    stai attento perchè quasi quasi metto su uno squadrone e ai voglia di procuraci le magliette, sei stato tu a provocare

  • modificato 10 agosto
    camperlento ha detto:
    Brianzagolf ha detto:
    camperlento ha detto:
    le corse sono altra cosa li anche la minima variazione il minimo dettaglio ha la sua influenza, ma tra i camper e la pista ne passa
    che ne vuoi sapere tu di gare mica fai la monferraglia  :# <3
    sarà mica una sfida?
    stai attento perchè quasi quasi metto su uno squadrone e ai voglia di procuraci le magliette, sei stato tu a provocare

    oltre al mio motorino rosa sto preparando un si tutto pinasco e gomme tassellate che provocare vai che ci si diverte !!!
    E poi la prossima monfa si chiama UAIN e si fa tra le vigne vi dice qualcosa ....

    “La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.” 

    CHE GUEVARA

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file