Assistenza è garanzia,ZERO

Leggete bene nel libretto di garanzia su cosa intervengono le case costruttrici.Ho avuto un problema per un guasto proveniente dall’impianto Elettrico del frigo prendendo fuoco mezzo camper,con una azienda importante italiana e’ nonostante svariate e-mail pec e’telefonate dopo otto mesi ancora non ho riscontri.

Commenti

  • modificato novembre 2019
    Pi.tro ha detto:
    Leggete bene nel libretto di garanzia su punto 2 su cosa intervengono le case costruttrici.Ho avuto un problema per un guasto proveniente dall’impianto Elettrico del frigo prendendo fuoco mezzo camper,con una azienda importante italiana e’ nonostante svariate e-mail pec e’telefonate dopo otto mesi ancora non ho riscontri.

  • si dovrebbe dettagliare maggiormente.
  • se  ci dai qualche particolare cerchiamo di aiutarti.

    “La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.” 

    CHE GUEVARA
  • tutte le forme di garanzia hanno dei limiti, però detto così ed elencando solo il punto 2 significa un bel nulla, bisogna dettagliare bene la cosa altrimenti che significato ha un simile post?
  • A prescindere dal fatto che a fornire la garanzia non è la casa costruttrice, ma il venditore del mezzo.

  • esatto, è chi vende che fornisce la garanzia, ossia quello che ti fa la fattura ed a cui tu dai i soldini. 
  • Roussillon ha detto:
    A prescindere dal fatto che a fornire la garanzia non è la casa costruttrice, ma il venditore del mezzo.


    Sicuro ?
    Secondo me la garanzia (per tutti i prodotti, dall'auto alla TV e perchè no il camper) è fornita dal costruttore.
    Che poi, di solito ma non necessariamente si appoggia alla sua rete vendita e assistenza per onorarla.
    Tant'è che tutti i concessionari si lamentano di quanto poco le case costruttrici rimborsino per gli interventi, appunto, "in garanzia".

    Compro un camper a Milano e poi mi trasferisco a Palermo o peggio all'estero.
    In garanzia mi rivolgo al concessionario locale. Mica torno da chi me l'ha venduto.
    Nel periodo di garanzia (due anni) questo deve valere anche se ho comprato un mezzo gia usato.

    Ho detto bestialità ?

    Raffaele

    p,s. Casi particolari sono le "estensioni" di garanzia offerte da reti quali Media World eccetera. Talvolta l'oggetto viene riparato presso una loro rete di assistenza accreditata ma a me è anche capitato (Sony ad esempio) presso quella del costruttore.
    Poi si viene rimborsati, diciamo che ai nostri fini si tratta di una forma di assicurazione.


  • Sicurissimo, leggiti il codice civile

  • visto che per le garanzie sono sia da una parte che dall'altra e anche come costruttore, non clienti privati ma poco cambia, la garanzia salvo particolari condoizioni contrattuali viene sempre prestata dal costruttore o dal distributore tramite la sua rete di assistenza, e mai e prestata da chi a venduto il prodotto, anzi in prima istanza si ma poi ne risponde in modo universale il costruttore o il distributore che salvo particolari limitazioni descritte in contrallo la garanzia si intende illimitata nel paese di distribuzione anzi ora con la UE generalmente si intende nell'estensione della medesima o dove il prodotto viene distribuito, per cui la garanzia di un prodotto nuovo, NUOVO, la garanzia deve essere prestata incondizionatamente in ogni suo centro assistenza o posto delegato dal costruttore, e cosa non da poco, sempre con il minor disservizio per il cliente, se io compro un determinato prodotto a Villar Perosa, per mia esigenza e comodità, e poi mi trasferisco a Santa Maria di Leuca e li esite un centro assistenza ufficiale di quel determinato marchio io posso recarmi da lui e farmi prestare l'assistanza in garanzia senza alcuna limitazione, salvo le limitazioni contrattuali descritte nelle norme di garanzia, e qui poi verrebbe il bello ma le aziende serie cercano sempre di venire incontro al clientela, altra cosa è la garanzia dell'usato, l'unico obbligato è chi ha venduto il prodotto, oppure se fa parte di un circuito la garanzia viene prestata dopo indicazione del venditore da un suo centro di fiducia.
    Arrivo fresco freso da una riunione sull'aggiornamento degli obblighi di garanzia a norme UE, dalla CNA/PMI, e se devo dirla tutta vista la conflittualità e il ricorso, il più delle volte ingistificato, alle vie giudiziali le condizioni contrattuali stanno nettamente peggiorando per il cliente privato, se non rispetta alla lettera gli obblighi di manutenzione e utilizzo, per altro decisamente onerosi e con impiego in modo insindacabile di prodotti e ricambi esclusivamente apprrovati ed autorizzati dal costruttore o distributore del prodotto, e qui hai voglia a marciarci alla fine le garanzie se le ripagano eccome e rimane l'illusione della conquista da parte del cliente, ma si sa ora il cliente se non ha subito ragione parte subito con la parola "ci penserà il mio avvocato" alla fine per uno paghiamo tutti, in senso molto peggiorativo economicamente, il costruttore o distributore semplicemente si tutela, punto, ora scatenatevi pure le cose per colpa di molti geni semplicemente peggioreranno per tutti.
  • mtravel ha detto:
    Roussillon ha detto:
    A prescindere dal fatto che a fornire la garanzia non è la casa costruttrice, ma il venditore del mezzo.


    Sicuro ?
    Secondo me la garanzia (per tutti i prodotti, dall'auto alla TV e perchè no il camper) è fornita dal costruttore.
    Che poi, di solito ma non necessariamente si appoggia alla sua rete vendita e assistenza per onorarla.
    Tant'è che tutti i concessionari si lamentano di quanto poco le case costruttrici rimborsino per gli interventi, appunto, "in garanzia".

    Compro un camper a Milano e poi mi trasferisco a Palermo o peggio all'estero.
    In garanzia mi rivolgo al concessionario locale. Mica torno da chi me l'ha venduto.
    Nel periodo di garanzia (due anni) questo deve valere anche se ho comprato un mezzo gia usato.

    Ho detto bestialità ?

    Raffaele

    p,s. Casi particolari sono le "estensioni" di garanzia offerte da reti quali Media World eccetera. Talvolta l'oggetto viene riparato presso una loro rete di assistenza accreditata ma a me è anche capitato (Sony ad esempio) presso quella del costruttore.
    Poi si viene rimborsati, diciamo che ai nostri fini si tratta di una forma di assicurazione.


    Si è il concessionario che lo ha venduto che deve intervenire se come dici tu ti trasferisci a Palermo  si ti fanno gli interventi di garanzia, ma per esperienza passi dietro ai clienti della concessionaria con tempi d'attesa biblici ....
    “La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.” 

    CHE GUEVARA
  • vi racconto quanto mi è accaduto: penultimo tagliando infiltrazioni io regolarmente lo porto dal venditore il quale nel frattempo ha revocato la concessione al costruttore e trova un importante infiltrazione(controllo non fattomi pagare), lui non potendo intervenire in garanzia mi da numero di telefono del costruttore e nominativo del responsabile post vendita, contattati telefonicamente mi indirizzano a due concessionari vicini (circa 50km da casa) ne contatto uno questi subito disponibile mi fa il tagliando infiltrazioni e mi fissa appuntamento per eseguire il lavoro, questo per mio modesto parere dimostra che il costruttore che il venditore che l'altro concessionario ci tengono ai propri clienti.

    P.S. poi ci sono aziende che se ne fregano dei clienti  
  • Questo è l'articolo del Codice Civile che pone a carico del venditore la garanzia

    Codice civile – Art. 1490 – Garanzie per i vizi della cosa venduta 

    Il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore.
    Il patto con cui si esclude o si limita la garanzia non ha effetto, se il venditore ha in mala fede taciuto al compratore i vizi della cosa.

    Mentre questo è un articolo del Corriere della Sera che parla appunto delle garanzie.


    Il Codice del Consumo agli artt. 128 e segg. stabilisce in capo del venditore l'obbligo di consegnare al consumatore "beni conformi al contratto di vendita". In caso contrario, su di esso grava la responsabilità per qualsiasi difetto di conformità che si manifesti entro due anni dalla consegna del bene e che gli venga denunciato dal consumatore entro due mesi dalla scoperta. Tale diritto era già previsto, ancor prima delle disposizioni del Codice del Consumo, nel Codice Civile che all'art. 1490 c.c. impone al venditore di garantire che la cosa venduta sia immune dai vizi che la rendono inidonea all'uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore. Queste disposizioni rientrano tra quelle che il legislatore fornisce per tutelare i consumatori dai difetti e dai vizi che possono presentare i beni di consumo una volta acquistati. Esistono due tipi di garanzie: 1. legale: è prestata direttamente dal venditore; 2. commerciale: è facoltativa, ma se prevista deve essere prestata dal produttore.

  • questo disposto dal codice civile è un immane boiata, serve solo per i piantagrane appunto quelli he dicono "ci penserà il mio avvocato", sarebbe ora di essere più realisti perchè dovreste leggervi bene le condizioni di utilizzo e di manutenzione e poi vi fate forza del codice civile, il più delle volte avreste torto, ora a nessun costruttore conviene entrare in queste beghe perchè in fondo il suo bene è il cliente, ma i camperisti sono una categoria speciale per trovare il modo di avere torto, poi appunto vizi, il che dice tutto e niente, per queste cose si fa riferimento alle direttive comunitarie, ma come sempre non capite bene cosa sta scritto anzi non lo leggete proprio, io dico che a forza di fare a forza di essere così rompiscatole le aziende si tutelano e sempre per peggiorare le condizioni per il consumatore anche se vi allungano la garanzia, ma sapete almeno quali obblighi avete per far valere in toto la vostra garanzia? mi sa proprio di no, forse è per questo che in italia abbiamo più avvocati che spazzini, anzi operatori ecologici.
  • gilbi952 ha detto:
    vi racconto quanto mi è accaduto: penultimo tagliando infiltrazioni io regolarmente lo porto dal venditore il quale nel frattempo ha revocato la concessione al costruttore e trova un importante infiltrazione(controllo non fattomi pagare), lui non potendo intervenire in garanzia mi da numero di telefono del costruttore e nominativo del responsabile post vendita, contattati telefonicamente mi indirizzano a due concessionari vicini (circa 50km da casa) ne contatto uno questi subito disponibile mi fa il tagliando infiltrazioni e mi fissa appuntamento per eseguire il lavoro, questo per mio modesto parere dimostra che il costruttore che il venditore che l'altro concessionario ci tengono ai propri clienti.

    P.S. poi ci sono aziende che se ne fregano dei clienti  
    certo che le case madri ci tengono ai clienti, spesso il concessionario è il problema, anzi quasi sempre.
    “La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.” 

    CHE GUEVARA
  • Sia con il camper attuale, sia con il precedente ho avuto problemi durante il periodo di garanzia. I concessionari sono puntualmente intervenuti e mi hanno sempre data l'assistenza di cui avevo bisogno. In un caso ha addirittura fatto di più di quanto fosse necessario. Forse non ci rendiamo conto, ma molto dipende da come ci poniamo.
  • Brianzagolf ha detto:
    gilbi952 ha detto:
    vi racconto quanto mi è accaduto: penultimo tagliando infiltrazioni io regolarmente lo porto dal venditore il quale nel frattempo ha revocato la concessione al costruttore e trova un importante infiltrazione(controllo non fattomi pagare), lui non potendo intervenire in garanzia mi da numero di telefono del costruttore e nominativo del responsabile post vendita, contattati telefonicamente mi indirizzano a due concessionari vicini (circa 50km da casa) ne contatto uno questi subito disponibile mi fa il tagliando infiltrazioni e mi fissa appuntamento per eseguire il lavoro, questo per mio modesto parere dimostra che il costruttore che il venditore che l'altro concessionario ci tengono ai propri clienti.

    P.S. poi ci sono aziende che se ne fregano dei clienti  
    certo che le case madri ci tengono ai clienti, spesso il concessionario è il problema, anzi quasi sempre.
    Approvo in toto il tuo pensiero ma confermo che se un concessionario se tiene al cliente
    se lo tiene ben stretto perché con la vendita del camper non è finita ci sono gli accessori ci sono tante migliorie e questo secondo me è lavoro poi un domani (se vuole continuare nella sua attività) potrà vendere un nuovo camper, certamente non tutti lo cambiano facilmente ci sono gente che lo cambia ogni 4 anni e quelli come me che lo cambiano ogni 15-20 anni, sono d'accordo con Roussillon tutto dipende da come ci poniamo anche noi camperisti

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file