Opinioni ecovip 6

Prima di tutto volevo presentarmi, salutando tutti i membri del forum, e chiedere a chi lo possiede o l ha posseduto o lo conosce eventuali difetti congeniti da controllare prima dell acquisto del mezzo in oggetto.
Il camper è un 2010, ben accessoriato (portamoto pannello doppio serb ecc ecc.) Appare in buone condizioni estetiche e meccaniche e viene venduto tra privati a 33.000 euro.
Cosa ne pensate?
Grazie a tutti

Commenti

  • Io ho avuto un semintegrale 6.1 del 2003 su Ducato 18 Maxi, comunque immatricolato 35qli.
    So che la produzione è continuata, di sicuro c'era anche nel 2004 e forse anche più avanti.
    Come dicono i puristi Laika, uno degli ultimi Ecovip "seri".
    Sai, loro sono rimasti sconvolti dal non aver più trovato le mensoline e cose del genere in quelli successivi.
    Ma non so se sia uguale o simile a quello che dici.
    Per me era troppo grande, l'ho venduto nel Maggio del 2008 a 54.000 chilometri.
    In condizioni perfette ma era arrivato al punto di dover cambiare gli pneumatici e la cinghia di distribuzione.
    A spanne 1.500€ di spesa. Fatti quattro conti, i 37.000€ che ho spuntato come permuta mi sono andati bene.
    Ho perso i riferimenti di chi l'ha comprato e col quale sono rimasto in contatto per qualche tempo per cui non ricordo a quanto l'abbia acquistato.
    Immagino intorno ai 40.000, forse qualcosina in più.

    Nessun problema particolare se non:
    - Riscaldamento mal distribuito, in dinette si gelava però l'enorme tubo (non parzializzabile) in zona cucina cuoceva letteralmente le
       caviglie.
    - Dal cupolino in ABS filtrava luce, segno che fosse un po' troppo sottile. Ma era più che altro un problema estetico.
    - Display del pannello di controllo soffriva il freddo oscurandosi. La precisione dei livelli serbatoi lascia un po' a desiderare.
       Però, soprattutto nelle mezze stagioni era comodo l'orologio che permetteva di far partire la stufa in automatico.
    - Ai tempi mancava l'accrocchio Truma che permette di tener accesa la Combi in viaggio.
      In viaggio, nel gelo di una sera austriaca mi si è gelato tutto, rubinetti e gigliottina del water inclusi.
      Meno male che la stufa si sia salvata...
      Non se se sia stata una svista o cos'altro, mi sono trovato montato un fusibile da 2AF (veloce) invece che da 6.3AT (ritardato) con il
      risultato che quando ho acceso la stufa è partito e mi sono fatto una notte a -20, forse -25 e vacanza rovinata.

    Per il resto era un buon mezzo.
    Okkio al peso, quando in Fiat mi fecero il controllo per la famosa semiassite del Ducato (di cui comunque non soffriva) si rifiutarono di dirmi quanto pesava.





    Raffaele
  • Grazie mille mtravel, il mezzo che ho adocchiato è un mansardato compatto di poco più di 6m. La meccanica è su fiat x250 sapevo di alcune campagne di richiamo fiat che comunque il mezzo in questione ha fatto.
    Volevo capire se il prezzo al quale stanno vendendo è centrato e se c'è qualcosa di specifico da controllare quando andrò a vederlo....
  • La campagna sulla "semiassite" di cui parlavo riguardava i 244, il tuo è un 250 quindi non c'entra.
    Sul prezzo non saprei, per un mezzo del 2010 forse è un poco alto.
    Poi dipende da tanti fattori, chilometri, manutenzione (cinghia e freni soprattutto), stato degli pneumatici e loro età, eccetera).
    Prova ad andare da qualche concessionario ed elemosina la quotazione, tutti hanno il famoso libretto.
    O prova a chiedere a Toninelli assicurazioni, non sono sicuro mi pare che siano in grado di darle, una volta in fiera ho chiesto non mi hanno fatto problemi nel darmela.

    Quanto al cosa controllare, le solite cose:
    - Possibili infiltrazioni anche se Laika sembra non soffrirne troppo.
    - Stato della carrozzeria, fanali inclusi (ingialliscono). Plastiche varie (paraurti, bandelle laterali, eccetera). Oblò (la plastica indurisce).
    - Stato degli interni
    - Fondo, visto da sotto
    - Volante, leva del cambio, copripedali. Se lisci magari denunciano più chilometri di quanti ne segni il contachilometri.
    - Non sono un precisino ma quando vendo un mezzo fornisco tutta la documentazione, tagliandi e fatture incluse.
       Non comprerei un mezzo senza che il proprietario le abbia.
    - Sali sul tetto e verifica eventuali sigillature perimetrali e degli oblò.
    - Il portamoto è segnato sul libretto ?
    - Visto che è una trattativa tra privati, a scanso sorprese chiedi una pesata in condizioni di mezzo vuoto.
    - Eccetera, eccetera

    p.s. Non credere che il doppio serbatoio sia per forza un plus, L'acqua pesa 1Kg/Lt.
    Se lo riempi ti porti dietro grossomodo 100Kg in più.

    Raffaele
  • Ciao e grazie dei preziosi consigli Raffaele, la macchina ha cinghia rifatta da un anno gomme con dot recente, temo che non ci siano fatture solo data e km sul carter della distribuzione, freni pianale sotto e tutto il resto sono da controllare al momento della visione, guardando le poche proposte dei privati e dei concessionari mi sembra un prezzo abbastanza centrato....diciamo che per me è un grosso sacrificio ma penso di prendere un mezzo che avrà anche nel futuro un ottima rivendibilita
  • Io vado un po' controtendenza e ti dico che il prezzo mi sembra troppo basso in relazione al pazzo mercato degli usati di oggi; considera che un anno fa un caro amico ha preso un Mc louis mansardato del 2010, stessa meccanica di questo Ecovip a 34000€; considera che lui cercava un Ecovip 9 (come il 6 ma un metro più lungo e con il trasversale posteriore) ma a meno di 40000€, annate 2008/2009 non si trovava niente.

    L'ecovip 6 è un ottimo mezzo, con il portamoto poi guadagna ancora più valore non avendo un garage grande per via delle dimensioni compatte. E' uno degli ultimi Ecovip con doppio pavimento se non sbaglio, uno di quei mezzi che non perderà mai valore, per questo mi sembra strano il prezzo...
  • Caro CLUENDO  ciao
    Il buon Raffaele ti ha gia suggereito diverse buone cose da controllare
    Io NON vorrei spaventarti, ma per problemi avuti personalmente vorrei rimarcare due voci: 
    Infiltrazioni dal tetto e relative sigillature del bordo tetto-fiancate 
    Nel 2014 ho dovuto rifare la mansarda sopra e sotto,  costato oltre 5.000 Euro (in nero)
    A quel tempo il mio camper Chausson aveva 16 anni, sempre sostato all'aperto
    Mai visto acqua o umidita che veniva da sopra o sui pannelli verticali interni
    Nel 2014 c'era stato una grossa grandine che aveva fatto grossi danni, la lamina di Alluminio deltetto, oltre ai crateri aveva perso tutta la vernice, la prima mia idea era di lasciare la lamina di Alluminio coi suoi crateri e di dare una buona verniciata con apposita vernice bicomponente  Protxxxxxxcode, purtoppo data l'enorme richiesta del mercato dovuta a varie grandinate di quell'anno per la consegna dovevo attendere circa 8 mesi...... 
    Quindi portato il camper in una officina specializzata in tetti di caravan e camper, il tecnico prima di farmi il preventivo fece il giro intorno al camper dando dei pugni sulla parte alta delle fiancate, ad ogni pugno usciva un certo rumore sordo, ed il tecnico ogni volta mi diceva  BUONO  !  oppure MARCIO  !!! 
    Emerse che TUTTA la zona mansarda era MARCIA...     NON ci volevo credere
    Con apposito IGROMETRO testato le pareti e soffitto interno, ed in tutta la zona della mansarda il tester squillava all'impazzata  !!!
    Durante i lavori andavo ogni giorno ad ispezionare, perche NON ci credevo ancora che TUTTA la mansarda era marcia
    Purtroppo era TUTTA MARCIA  !!!   Il telaio di legno si scioglieva a toccarlo con le dita  !!!
    Il problema NON era dovuto alla grandine recente, ma da anni di infiltrazioni dovuto alle infiltrazioni di acqua in tutto il profilato del bordo superiore che congiunge il tetto con la parete verticale,   
    Inoltre il Silicone che congiunge la lamina del tetto al bordo angolare che si era seccato e screpolato.....

    Per anni avevo visto articoli di esperti in Forum per Camperisti o Riviste per Camperisti che dicevano che almeno il 80% dei camper in circolazione in Italia avevano problemi di infiltrazioni di acqua
    NON ci avevo mai creduto  !!!   Ebbene è una verita  !!!
    Se sei in zona Torino potresti fare una visita dagli esperti di Rivoli (To) posso darti il nominativo, è in una traversa di cordo Susa, cioe la statale verso la Francia

    Altrimenti prova a fare il giro intorno al camper e picchia pugni in alto, vicino al bordo superiore
    Se senti sempre lo stesso rumore vai sereno, ma se in alcune zone, specialmente mansarda senti un rumore diverso puo esserci il dubbio di acqua infiltrata

    Comunque avere un camper ti da una liberta di vacanza favolosa !!!
    Sia che farai l'itinerante, come noi abbiamo fatto per almeno 10 anni  !!!   
    Spostarsi ogni giorno e NON pernottare dove fatto sosta pranzo !!!
    Oppure fare lo stanziale come fatto dal 2010 in poi,  con verande, e dove si stava anche 2 mesi in stesso piazzamento  !!!
    Buone decisioni e buone camperate  !!!

    Ciao    gianduia   


             i 
  • Vero che il mercato è impazzito ma corrergli dietro è come scommettere su una bolla finanziaria.
    Che prima o poi si sgonfierà e corri il rischio di avere un mezzo invendibile, non il contrario.
    Quando ho venduto il mio (semintegrale monoscocca del 2008 da 6.20, tenuto in modo impeccabile)  con portamoto omologato, condizionatore e due batterie al gel di sei mesi (800€ solo quelle) ho fatto un semplice conto.

    Prezzo pagato - IVA. A questo ho tolto 5% per ogni anno di vecchiaia.
    Quello era il suo valore SENSATO di mercato, il concessionario non ha battuto ciglio quando gliel'ho proposto.
    Consegnato il lunedi, il sabato era già venduto pur con il ricarico, altrettanto sensato, del concessionario.

    Sopra queste stime, io ci penserei due volte prima di concludere.
    Anche perchè l'affare va fatto in due.
    Detto questo, ognuno si comporti come meglio crede.




    Raffaele
  • Stasera con calma mi faccio due conti.piu precisi..ma a spanne posto che il mezzo in questione all epoca andava intorno ai 69k siamo in eccesso di circa 4000k ma la vedo durissima spuntare sti prezzi per questi mezzi
  • Scusate gianduia e Tom Tom ma non avevo letto i vs interventi....riguardo le infiltrazioni viaggio armato di igrometro e tuta per infilarmi a vedere il pianale, e Tom Tom anche io ci sto dando di naso....laika del 2005 messi in vendita a 30 k non trattabili!!!
  • Vado un po' OT però ci tengo a dire di stare attenti OGGI a comprare un camper ad un prezzo così alto. Probabilmente tra un paio di anni varrà la metà dato che.... Questioni camper-polotiche, forse non si può scrivere....
    Comunque c'è la voce che inizieranno a pubblicare i prezzi ufficiali dell'usato come succede per le auto con Quattroruote, certo non avranno il listino eurotax ma sicuramente un mezzo del genere di 10 anni non potrà costare più di 20.000€.
  • No ho capito, il mio monoscocca del 2010 è stato venduto a oltre 45000 euro...
    Chausson Titanium 720
  • Caro CLUENDO ciao
    Complimenti per le attrezzature che hai  !!!
    Sicuramente salendo in caper con un igrometro e passando la sonda sulle pareti interne in alto, vedi subito se tra la parete interna di plastica e la parete esterna di alluminio  o vetroresina c'e' dell'acqua stagnante

    Nel tuo post hai  parlato di pianale, solitamente i costruttori NON danno sotto al pianale alcuna cosa,
    guardando sotto vedi il legno senza niente
    Nel 1998 portato a casa il camper, e visto che NON c'era il solito "antirombo" o "catramina" che mettono sotto al telaio auto, ho comprato subito una bella latta di antirombo, un sabato ho messo un telo sotto al camper per sdraiarmi sotto al camper e  dare l'antirombo a tutto il sotto camper, ma mentre mi infilavo sotto sento urlare un vicino di casa, camperista  da anni,  che mi ha bloccato  !!!
    NON bisogna dare antirombi o vernici varie sotto al pianale dei camper !!!    mi disse,
    il legno deve poter traspirare   l'acqua e l'umidita che che si formano sotto al pavimento interno in zone tipo bagno e cucina  !!! 
    Ma chi usa il camper anche d'inverno in zone con gelo e neve, dove buttano ogni notte in strada acidi antigelo ed antigeve, e' bene a fine inverno di far lavare il sottocamper e far fare l'operazione chiamata "vesuviatura"  che è una nuvola oleosa che preserva le parti di metallo dalla ruggine e preserva anche il legno
    Come per tutte le belle cose che si vogliono inventare c'e' da lavorarci un po'...
    Ma vedrai che poi ti troverai bene !!!
    Ciao   gianduia 

  • Caro TOM TOM ciao
    Ti ringrazio per il tuo contributo
    Il deprezzamento del 5% annuo è quello che usano molti concessionari-rivenditori Italiani, quindi cosa dici è giusto e corretto, 
    Ma quello Europeo ufficiale della Eurotax, quella che stampa i libriccini coi prezzi delle auto usate è leggermente diverso,
    Primo anno perdita del 10%
    Secondo anno perdita 6 %
    Dal terzo anno in poi perdita del 4 % ogni anno

    Per chi volesse cercare di acquistare un camper o di venderne uno un buon riferimento è di consultare il sito www.subito.it
    Buone camperate a tutti  !!!
    Ciao   gianduia
  • Grazie a tutti ragazzi perché se dal punto di vista otecnico un po' di ossa me le sono fatte, da quello economico sto a quello che è l andamento del mercato e dei prezzi che trovo sui soliti siti che anche voi ben conoscete. Da quelli  oggi un mezzo con 10 11  anni di marche unanimemente riconosciute di alta gamma i prezzi tra privati si attestano dai 30mila in sù...
    A mio modo di vedere non c'è storia diversa...ovviamente parlo di trattativa tra privati perché se ci si reca da un concessionario si parte dai 35.
    Sicuramente il mercato è fortemente condizionato dalla richiesta di chi, vista la situazione contingente si è convertito alla filosofia del plen air.
    Questo trend penso continuerà ancora per un bel po' anzi con l' approssimarsi della bella stagione subirà un incremento, per poi forse ridimensionarsi tra forse un anno o poco più quando chi avrà vissuto il camper come l'unica alternativa sicura per le vacanze, tornerà a viaggiare e soggiornare nei modi più confacenti alle proprie abitudini.

  • I ragionamenti sul deprezzamento (togli l'iva, togli il 6%, poi il 4% ecc. ecc.) sono tutti corretti e sono quelli che ho utilizzato io per calcolare il valore da assicurare per il furto/incendio.
    Allo stesso modo sono convintissimo che il prezzo lo faccia il mercato e che se mettessi in vendita il mio mezzo alla cifra che esce fuori dal puro calcolo matematico non lo venderei mai e poi mai (l'ho pure pagato molto meno ad essere onesti) perchè dico così?
    1. Si tratta di un mezzo di fascia alta (cosa che al compratore medio alla prima esperienza importa meno di 0)
    2. guidabile con la sola patente C (cosa che taglia via l'80% dei possibili clienti)
    3. con una pianta totalmente in disuso nel panorama odierno (senza garage e con bagno posteriore a tutta larghezza, cosa che non piace a nessuno)
    4. motorhome (cosa che spaventa per la difficoltà nel fare manutenzione o nel reperire eventuali ricambi)
    4 punti totalmente sfavorenti (a mio avviso 4 enormi pregi, ma ognuno ha il proprio punto di vista e cerco di essere oggettivissimo in questo commento) che fanno si che il suo prezzo sia nettamente inferiore rispetto a quanto emerge dal calcolo matematico (il mezzo nel 2006 di listino partiva da 90000€, a cui sono stati aggiunti a spanne 15000€ di optional e accessori a star bassi).

    Tutto questo per dire che, io penso ancora che al momento attuale il prezzo di quell'Ecovip 6 sia ottimo perchè i ragionamenti di cui sopra si ribaltano totalmente...


Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file