Partire da una base economica e fare cambiamenti

Buona sera a tutto il forum. Parto dalla fine: un viaggio di... mesi tra Canada, Stati Uniti e poi.... Ebbene l'idea è quella di acquistare un camper vintage che abbia una cellula e mobilio in buono stato e poi rivedere tutta la parte meccanica e potenziare le varie utenze: acqua, gas, elettricità e carburante per una completa e lunga autonomia. Faccio un esempio trovare un camper in buono stato, 5/6000 euro, e poi investircene 10.000 per adeguarlo e personalizzarlo. A quel punto lo avrei su misura. Può essere valido? Grazie

Commenti

  • Ciao, secondo me no. 
    Però non ho capito bene. Tu vorresti comprare un "rottame" qui in Italia da sistemare spendendo 10.000€ (che poi diventerebbero sicuramente il doppio) per poi andare al n Canada con quello?
  • Sì, esatto. Perché diventerebbero il doppio? Costa molto fare delle modifiche alla cellula e agli impianti?
  • Resta un camper vecchio che non varrà mai quanto ci hai speso, secondo me. Comunque se hai buona manualità (ovvero se sei elettricista, falegname, meccanico, idraulico, ecc.) e non hai intenzione di venderlo, magari ne vale la pena
    Chausson Titanium 720
  • Errante ha detto:
    Sì, esatto. Perché diventerebbero il doppio? Costa molto fare delle modifiche alla cellula e agli impianti?
    In un camper vecchio o "vintage" come lo chiami non si tratta solo di fare modifiche alla cellula o agli impianti. Hai pensato a tutta la ruggine sotto al mezzo? Quanto ti potresti sentire sicuro ad andare così lontano con un mezzo che si può aprire da un momento all'altro?
  • 6.000 (acquisto ma con le ultime impennate di prezzi sei quasi a livello di rottame) + 5.000 (sistemazione meccanica, a dire il vero un po' scarsi) + 10.000 (sistemazione cellula/autonomia, imprevisti) + 10.000 (traghetto, informati io ho previsto un camper di una certa dimensione). Totale = 31.000.
    Ci sta un piccolo camper comprato negli USA magari con la clausola di riacquisto.
    Anche perchè  di là l'energia elettrica è 110V/60Hz.
    E magari al nord fa freschino ma verso sud se non hai i condizionatori cabina e cellula schiatti.
    Poi ci sono le zone intermedie, ghiaccio sui vetri la mattina ma 40° alle dieci.

    Non pensare che siano tutti ad aspettare te che arrivi con un mezzo tuo e pensi di rimanerci a lungo.
    Un po' di burocrazia ce l'hanno anche loro e pure i permessi che scadono.

    Assistenza meccanica, trovi di sicuro Mercedes più o meno nuovi, qualche Ducato nuovo ma motorizzato diversamente.
    Mai visto in giro un Transit anche se la Ford è americana.
    In caso di guasto nel bel mezzo della Route 66 che fai ?

    p.s. Se vuoi un consiglio, lascia perdere la Route 66 completa. Al massimo fanne qualche tratto.





    Raffaele

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file