Gas non da trazione

2

Commenti

  • e’ rumoroso.
  • mi piacerebbe sentire i vostri webasto per capire cosa intendete per rumorosi.
  • Ragazzi, non so nulla di gas e webasto, ma occhio a non confondere un decreto legge, un decreto legislativo con un decreto ministeriale, come pare che sia quello citato:

    Wingamm Oasi 610 P - Milano
  • giratela come volete ma se il distributore non vi fa il pieno siete nella c....a.le bombole si trovano ovunque e mi trovo benissimo 
  • Io quando uso il web dormo tranquillo e non sento rumore se non il ticchettio della pompa ma non da fastidio. Mi faccio problemi perché i miei potrebbero sentire rumore e non voglio disturbare nessuno. Non puzza, rumore.
  • esatto puma, era questo che stavo consigliando a camperdipace, di chiedere al distributore.
    se non riempe non riempe anche se gli porti li il codice civile da leggere.
    il distributive risponde alle direttive della sua casa madre, se non ha disposizioni di riempire non riempie.

  • E' vero ciò che scrive camper di Pace sul rifornimento di GPL presso i distributori stradali. Minniti, con decreto 20 aprile 2018, ha infatti liberalizzato la fornitura di gas da petrolio liquefatto. Tuttavia subordina il rifornimento alla verifica da parte degli addetti che il veicolo sia in possesso dei requisiti richiesti. Questo può significare che molti veicoli circolanti, specialmente quelli datati, non ne siano in possesso, per cui i distributori, per evitare errori, decidano di non rifornire utenze diverse dall'autotrazione. Inoltre, le motorizzazioni italiane non ragionano tutte allo stesso modo, pertanto può succedere che ciò che è ammesso in una provincia non lo sia in un'altra.
    Personalmente, ed al proposito ho scritto anche un articolo apparso su Camper Life Viaggiare Facile, consiglierei molta prudenza prima di installare il bombolone perché si corre il rischio di non poterlo rifornire.
  • Misterpixel ha detto:
    esatto puma, era questo che stavo consigliando a camperdipace, di chiedere al distributore.
    se non riempe non riempe anche se gli porti li il codice civile da leggere.
    il distributive risponde alle direttive della sua casa madre, se non ha disposizioni di riempire non riempie.

    e tu vhe fai? te ne vai? io chiamo la polizia e lo denuncio ...e non e’ la prima volta che mi capita per ottenere il dovuto. Poi vediamo. Fede il decreto legge viene convertito in legge entro 60 g
  • E QUI CHIUDO: ( circolare n* 19042 del 03/agosto/ 2020 , inviata alla motorizzazione per l’operativo da seguire rispetto al DM del 20/04/2018) .
                                     Circolare 19042
    MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
    DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE,
    GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE
    Direzione generale per la motorizzazione
    Divisione 3
    Prot. n. 19042
    Roma, 3 agosto 2018
    OGGETTO:Installazione su autocaravan di serbatoi fissi per il contenimento di
    GPL, non destinato all'alimentazione del motore.
     È stato richiesto se sia possibile installare stabilmente a bordo delle
    autocaravan serbatoi per il contenimento di GPL, non destinati all'alimentazione
    del motore.
     In proposito si richiama il Regolamento n. R 122 della Commissione economica
    per l'Europa delle Nazioni Unite (UN/ECE) concernente l'omologazione degli
    impianti di riscaldamento dei veicoli delle categorie M, N e O, che al punto
    1.1.2. dell'allegato 8 prevede la possibilità di installare permanentemente un
    contenitore di GPL purché conforme alle prescrizioni tecniche del regolamento n.
    R 67, destinato all'alimentazione del dispositivo di riscaldamento.
     Sull'argomento, con DM del 20 aprile 2018, per consentire il riempimento dei
    suddetti serbatoi presso gli impianti di distribuzione stradale di gas di
    petrolio liquefatto per autotrazione, sono state introdotte modifiche
    all'allegato A al decreto del Presidente della Repubblica 24 ottobre 2003, n.
    340.
     Il succitato DM 20 aprile 2018 prevede, tra l'altro, che per effettuare il
    rifornimento, il personale addetto agli impianti di distribuzione stradale di
    gas di petrolio liquefatto per autotrazione, deve verificare l'ammissibilità del
    rifornimento dei serbatoi inamovibili di GPL sulla base delle indicazioni
    contenute nella carta di circolazione del veicolo.
     Ciò premesso, al fine di consentire le succitate verifiche da parte del
    personale degli impianti di distribuzione, si impartiscono le seguenti
    istruzioni per provvedere all'annotazione sulla carta di circolazione dei
    veicoli, della presenza di serbatoi atti al contenimento di GPL non destinato
    all'alimentazione del motore.
    AUTOCARAVAN CONFORMI AL REGOLAMENTO R 122 DOTATI DI SERBATOI PER IL CONTENIMENTO
    DI GPL NON DESTINATI ALL'ALIMENTAZIONE DEL MOTORE, INSTALLATI FIN DALL'ORIGINE.
     Per le autocaravan dotate di serbatoi di GPL rispondenti al Regolamento n. R 67
    installati sin dall'origine, ed asserviti ad impianti di riscaldamento conformi
    al regolamento R 122, o alla precedente Direttiva 2001/56/CE, a richiesta
    dell'utenza, potrà essere annotata sulla relativa carta di circolazione la
    presenza del serbatoio.
     La richiesta, (da presentare presso un UMC utilizzando il modello DTT 2119 con
    allegati i versamenti di 10.20€ sul ccp. 9001 e 16.00€ sul ccp 4028), dovrà
    essere corredata da una dichiarazione resa dal costruttore dell'autocaravan.
     Sulla base della dichiarazione acquisita l'UMC provvederà alla stampa di
    un'etichetta di aggiornamento amministrativo, da applicare sulla carta di
    circolazione, riportante la seguente annotazione: "Veicolo dotato sin
    dall'origine di un serbatoio rispondente al Regolamento n. R 67 non destinato
    Pagina 1

    Circolare 19042
    all'alimentazione del motore."
    AUTOCARAVAN GIÀ IMMATRICOLATI SU CUI SI INTENDA INSTALLARE UN SERBATOIO DI GPL
    NON DESTINATO ALL'ALIMENTAZIONE DEL MOTORE.
     I proprietari di autocaravan già immatricolati, che intendano installare
    permanentemente sul veicolo un serbatoio di GPL rispondente al Regolamento n. R
    67 da asservire ad impianti di riscaldamento conformi al regolamento R 122,
    debbono provvedere all'aggiornamento della carta di circolazione del veicolo
    presso l'UMC territorialmente competente in riferimento alla sede
    dell'installatore.
     Alla richiesta di aggiornamento della carta di circolazione del veicolo dovrà
    essere allegata la dichiarazione di installazione del serbatoio e di tutti i
    componenti accessori, a perfetta regola d'arte ed in conformità al Regolamento
    n. R 122, secondo lo schema in allegato, resa dal titolare dell'officina di
    autoriparazione installatrice, riconosciuta idonea per l'installazione di
    impianti di alimentazione con combustibili gassosi a pressione ai sensi della
    circolare n. 190/84 del 20.10.1984 ed iscritta alla C.C.I.A.A. quale esercente
    attività di autoriparazione, nella sezione di meccatronica nonché Nulla Osta del
    costruttore dell'autocaravan.
     In alternativa al Nulla Osta del Costruttore sarà possibile produrre una
    relazione tecnica comprendente lo schema di montaggio, la componentistica ed i
    materiali da utilizzare, redatti da un Perito Meccanico o Ingegnere iscritto al
    pertinente Albo professionale.
     L'UMC provvederà, sulla base della documentazione acquisita agli atti, alla
    stampa di un'etichetta, con la procedura amministrativa in uso, riportante la
    seguente annotazione: "Aggiornamento per il montaggio di un serbatoio per GPL,
    rispondente al Regolamento n. R 67 non destinato all'alimentazione del motore
    (Marca ........ Numero di serie .......... Capacità litri .............)."
    IL DIRETTORE GENERALE
    dott. ing. Sergio Dondolini
    Allegati
    Fac-simile Nulla Osta Costruttore dell'autocaravan
    (su carta intestata del Costruttore)
     Al
    .........................
    .........................
    .........................
    Oggetto: Autocaravan..............................
             Telaio n. ....................................
             Omologazione .............................
     La sottoscritta ............................. dichiara che sull'autocaravan in
    oggetto è possibile installare permanentemente un serbatoio per il contenimento
    Pagina 2

                                     Circolare 19042
    di GPL approvato secondo il regolamento R 67, e relativi accessori, non
    destinato all'alimentazione del motore.
     L'installazione del serbatoio e di tutti i componenti accessori deve essere
    effettuata in conformità al Regolamento n. R 122 secondo le prescrizioni di
    seguito specificate (eventualmente utilizzando la seguente componentistica):
    ................................................................................
    ..................
    ................................................................................
    ..................
    (Eventualmente: l'autocaravan deve essere reso conformo al tipo ...............
    omologato con atto n. ........... del quale si allega schema di montaggio e ed
    elenco dei componenti da utilizzare)
    Data ......................
    Firma
    (responsabile delegato alla firma
    delle dichiarazioni di conformità)
    ....................................................
    Dichiarazione di installazione del serbatoio e di tutti i componenti accessori e
    a perfetta regola d'arte ed in conformità al Regolamento n. R 122
    (su carta intestata dell'Impresa installatrice)
    Dati titolare dell'autofficina:
    Ditta: ............................., esercente l'attività di autoriparazione
    (meccatronica); Partita IVA .............................................;
    Città: .....................................................;
    Via: ......................................................;
    Telefono: ................................................;
    [ ] - iscritta nel registro delle ditte (R.D. 20/9/1934, n. 2011) camera
    C.I.A.A. di ...................... n. ............
    [ ] - iscritta all'albo provinciale delle imprese artigiane (legge 8/8/1985, n.
    443), di ......................... n. ..............
    Firma depositata presso UMC: prot. n. ............... del .................
    Autorizzazione alla prova idraulica presso la sede della Ditta: prot. n.
    ............... del .................
    Dati dell'autocaravan:
    Fabbrica e tipo:
    Targa:
    Dati del serbatoio G.P.L.:
    Marca e tipo:
    Numero di serie:
    Capacità:
    Omologazione ECE 67/01:
    Ubicazione:
     Il sottoscritto ............................. in qualità di ............. della
                                        Pagina 3

                                     Circolare 19042
    suindicata Ditta, consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del
    DPR 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e falsità negli atti
    DICHIARA
    ai sensi e per gli effetti dell'art. 47 del medesimo DPR 445/2000:
    - Di avere installato a perfetta regola d'arte il serbatoio ed i relativi
    accessori sul veicolo sopra indicato conformemente al regolamento n. R. 122
    secondo le prescrizioni del costruttore dell'autocaravan o della relazione
    tecnica in allegato;
    - Che la realizzazione degli ancoraggi del serbatoio è tale da garantire la
    resistenza alle sollecitazioni prescritte;
    - Che il serbatoio ed i relativi accessori utilizzati sono nuovi di fabbrica;
    - Di avere controllato l'impianto ai fini della sicurezza e della funzionalità
    con esito positivo, avendo eseguito le verifiche richieste dalle norme e dalle
    disposizioni di legge;
    - Di avere fornito al committente le istruzioni d'uso e manutenzione
    dell'impianto realizzato.
    Si allega:
    -Nulla osta del costruttore dell'autocaravan con le prescrizioni e schema di
    installazione dell'impianto (In alternativa il nulla osta del costruttore può
    essere sostituito da una relazione tecnica comprendente lo schema di montaggio,
    la componentistica ed i materiali da utilizzare, redatti da un Perito Meccanico
    o Ingegnere iscritto al pertinente Albo professionale);
    - Disegno schematico dell'impianto con indicati il posizionamento del serbatoio
    e dei componenti e l'indicazione degli estremi di approvazione, se previsto, di
    tutti i dispositivi impiegati.
    Data .....................
    Firma del titolare dell'autofficina
    ..............................................................
    Firma del responsabile tecnico
    (se diverso dal titolare dell'autofficina)
    ..............................................................
    Firma del proprietario dell'autocaravan
    ..............................................................
    Pagina 4

  • chiami la polizia e lo denunci.
    giusto per capire:
    quale polizia chiami? la polizia locale? la stradale? i carabinieri?
    fai un esposto? una denuncia querela? 
    il mio suggerimento resta il medesimo: prima di realizzare impianti con tutta la documentazione che vuoi, fai un giro nei vari distributori di gpl che ci sono in giro e senti che ti rispondono e soprattutto se sono stati istruiti a dovere.
    cosa vuoi che ti si dica? ok hai ragione tu?
    sembra tu abbia bisogno dell'autorizzazione di un forum.
    se sei convinto fallo, ma io prima chiederei un po' in giro.
    poi vedi tu.
    tanto paghi tu, a me frega meno di zero, fosse per me eliminerei il gpl dai camper (ed io lo vendo).

  • Scusami camper di Pace, ma il decreto Minniti non obbliga i gestori al rifornimento di gas per scopi diversi dall'autotrazione, dà esclusivamente facoltà, previa verifica della congruità dell'impianto.
    Siccome l'associazione dei gestori non ha dato direttive ai suoi iscritti, questi sono liberi di comportarsi come meglio credono. Magari c'è quello che va a fondo delle cose, fa le verifiche del caso e effettua il rifornimento, ma ci sono anche quelli che non vogliono assumersi dei rischi, conoscendo la coscienza di nostri colleghi camperisti, per cui non hai nessuna facoltà di rivalsa.
    Oltretutto, in certi distributori, non vi è il gestore presente, pertanto tutta l'operazione dovrebbe essere compiuta da un dipendente che magari non parla neanche l'italiano. Tu credi davvero che questo si prenda la briga di leggere tutte le omologazioni? Neanche per sogno, tanto l'eventuale mancato incasso non lo riguarda.
    Tu sei libero di fare le tue scelte, ma ricordati che fare il camperista a colpi di carta bollata trasforma il viaggio in un incubo.
  • Roussillon ha detto:
    Scusami camper di Pace, ma il decreto Minniti non obbliga i gestori al rifornimento di gas per scopi diversi dall'autotrazione, dà esclusivamente facoltà, previa verifica della congruità dell'impianto.
    Siccome l'associazione dei gestori non ha dato direttive ai suoi iscritti, questi sono liberi di comportarsi come meglio credono. Magari c'è quello che va a fondo delle cose, fa le verifiche del caso e effettua il rifornimento, ma ci sono anche quelli che non vogliono assumersi dei rischi, conoscendo la coscienza di nostri colleghi camperisti, per cui non hai nessuna facoltà di rivalsa.
    Oltretutto, in certi distributori, non vi è il gestore presente, pertanto tutta l'operazione dovrebbe essere compiuta da un dipendente che magari non parla neanche l'italiano. Tu credi davvero che questo si prenda la briga di leggere tutte le omologazioni? Neanche per sogno, tanto l'eventuale mancato incasso non lo riguarda.
    Tu sei libero di fare le tue scelte, ma ricordati che fare il camperista a colpi di carta bollata trasforma il viagg in incubo.
    Scusa tu ma devi leggere . Se vai su nella discussione e’ specificato nella legge .Si parla chiaramente di “rifornimento” . Non e’ questione di “fare il camperista a colpi di carta bollata” e sinceramente a me non interessa se e’ o non e’ presente il gestore quello che mi interessa e’ che esite una legge ed una normativa chiarita benissimo dalla circolare n* 10942 del 3/ago/2018 poi se tu non mi metti il gas ci metto pochissimo a chiamare la polizia fare un verbale/denuncia e una volta fatto quellouna mezz’ora ce la perdo volentieri) e poi ’ semplicemente lo invio all’avvocato che fara’ il suo cosi faro’ al prossimo distributore e cosi bia nessun problema per me.Aggiungo che questo lo dovrebbero fare tutti proprio a vantaggio di chi poi si presentera’ allo,stesso distrubutore che mi avra’ risarcito qualche migliaia di euro come spese legali e per interruzione di pubblico servizio ...per me e’ facile ho sempre fatto cosi l’importante e’ avere le info incontrovertibili ti potrei fare l’elenco di Enti e societa’ condannate dai 3000 ai 5000€( massimo per giudizio su giudice di pace) che hanno fatto la felicita’ dei miei parenti avvocati ...insomma se uno buole litigare io lo faccio con piacere.E’ lui che deve spaventarsi non io .Ciao. 

  • Misterpixel ha detto:
    chiami la polizia e lo denunci.
    giusto per capire:
    quale polizia chiami? la polizia locale? la stradale? i carabinieri?
    fai un esposto? una denuncia querela? 
    il mio suggerimento resta il medesimo: prima di realizzare impianti con tutta la documentazione che vuoi, fai un giro nei vari distributori di gpl che ci sono in giro e senti che ti rispondono e soprattutto se sono stati istruiti a dovere.
    cosa vuoi che ti si dica? ok hai ragione tu?
    sembra tu abbia bisogno dell'autorizzazione di un forum.
    se sei convinto fallo, ma io prima chiederei un po' in giro.
    poi vedi tu.
    tanto paghi tu, a me frega meno di zero, fosse per me eliminerei il gpl dai camper (ed io lo vendo).

    Mi piacerebbe un giorno conoscerti perche’ continui a scrivere veramente delle cazzate .Ma che domanda e’ a chi fai la denuncia ? Ma tu ,ad esempio, lo sai che la denuncia si puo’ fate anche on line? Chiaro che la faro’ alla,polizia autostradale se sono in autostrada ,ai carabinieri o ai vigili se sono in una citta’: soddisfatto? Io non voglio nessuna approvazione del forum figuriamoci ...i forum servono anxhe a dare delle info esatte e a confrontarsi su degli argomenti voi avete dato dei pareri io ho dato delle leggi e normative poi chi legge si fara’ una idea di chi e’ stato piu’ utile fermorstando che sparare delle cose a ca..o non serve. Mi sa che tolgo l’account.PS: so’ io cosa fare non me lo devi dire certo tu.Il giro dei distributori lo fai tu a me se sono istruiti a dovere o meno non frega una beata minchia...io sono il cliente sei tu che devi conoscere le normative perche’ tu distribuisci il gpl non io.Ma pensa te.
  • camper di Pace ha detto:

    Misterpixel ha detto:
    chiami la polizia e lo denunci.
    giusto per capire:
    quale polizia chiami? la polizia locale? la stradale? i carabinieri?
    fai un esposto? una denuncia querela? 
    il mio suggerimento resta il medesimo: prima di realizzare impianti con tutta la documentazione che vuoi, fai un giro nei vari distributori di gpl che ci sono in giro e senti che ti rispondono e soprattutto se sono stati istruiti a dovere.
    cosa vuoi che ti si dica? ok hai ragione tu?
    sembra tu abbia bisogno dell'autorizzazione di un forum.
    se sei convinto fallo, ma io prima chiederei un po' in giro.
    poi vedi tu.
    tanto paghi tu, a me frega meno di zero, fosse per me eliminerei il gpl dai camper (ed io lo vendo).

    Mi piacerebbe un giorno conoscerti perche’ continui a scrivere veramente delle cazzate .Ma che domanda e’ a chi fai la denuncia ? Ma tu ,ad esempio, lo sai che la denuncia si puo’ fate anche on line? Chiaro che la faro’ alla,polizia autostradale se sono in autostrada ,ai carabinieri o ai vigili se sono in una citta’: soddisfatto? Io non voglio nessuna approvazione del forum figuriamoci ...i forum servono anxhe a dare delle info esatte e a confrontarsi su degli argomenti voi avete dato dei pareri io ho dato delle leggi e normative poi chi legge si fara’ una idea di chi e’ stato piu’ utile fermorstando che sparare delle cose a ca..o non serve. Mi sa che tolgo l’account.PS: so’ io cosa fare non me lo devi dire certo tu.Il giro dei distributori lo fai tu a me se sono istruiti a dovere o meno non frega una beata minchia...io sono il cliente sei tu che devi conoscere le normative perche’ tu distribuisci il gpl non io.Ma pensa te.
    Mi sa che le cazzate le scrivi tu e che sei uno dalla denuncia facile e sei uno che chiama qua e chiama la, alloro puoi girarla come vuoi ma la nuova norma non liberalizza il rifornimente di nessun tipo di contenitore che noi sia quello per il funzionamento del motore per la trazione del veicolo, che tu dica di qua e di la, poi che ti piaccia avere ragione ad ogni costo è una altra storia, ma rimane il fatto che nessuno si è posto il minimo problema di una marea di leggi che non sono ne state abrogate ne sono state fatte atto di riferimento per poter legalmente sottolineo legalmente effetuare il rifornimento di serbatoi diversi da quello predisposto per il funzionamento del motore per la trazione del veicolo, e qui, ma sono stufo di diro, non centra la norma o leggina e tutto quel che volete ma sono leggi vecchie e stravecchie e nuove e meno recenti che fanno riferimanto all'anarchia e alle leggi antiterrorismo, capisci che da sta menata non se ne esce, e non sono leggi solo italiane ma ci sono di mezzo anche direttive europee e norme e direttive interpol ed accordi tra stati, ma ti rendi conto di che bailame su sta parlando, e tu vuoi fare una denuncia per cosa? perchè quello del distributore si rifiuta di vilare una legge come ben scritto sulle targhette appiccicate sulle colonnine? ma davvero tu pensi di essere quel semidio che ha pretese assurde, dai cerca di non rendere fastidioso una cosa che lo è gia di suo.
    Poi che tu mi venga a dire che c'è scritto sul libretto non significa che tu lo possa rifornire ne usare significa solo che è stato installato correttamente, niente di più, per di più cosa centri una cosa che viene usata quando si è fermi e per poterlo usare devi essere u suolo privato, e si perchè tanto per quando sei parcheggiato su suolo pubblico tu non potresti emettere alcun che che non sia lo scarico del motore del veicolo, allora mi spieghi che ti serve il tutto? si perchè come vedi o di qua o di la si intoppa sempre in qualcosa, poi se tu usi il tutto su suolo privato sinceramente non frega un bel niente a nessuno, per cui siamo alle solite da una parte dico dall'altra nego, ma questo non vale solo per l'italia ricoradati che vale in ogni dove praticamenter in tutta europa, poi come dice qualche furbacchione che in francia visto che cìè il fai da te GPL lui l'ha sempre fatto questo non vuol dire che si possa fare, io queste furbate le ho sempre viste fare dagli iataliani e mai dai francesi perchè se ti beccano stai certo che ti passa la voglia, stessa cosa in germania, per cui smettiamola con queste dicerie e voler a tutti i costi voler aver ragione, riomane sempre valido "io speriamo che me la cavo"
  • A suon di attacchi personali, scusate, non si capisce niente. State dicendo che un decreto ministeriale o una circolare (peggio ancora) non possono abrogare leggi parlamentari (o direttive europee) che sono precedenti per una questione di gerarchia delle fonti? E allora perché le avrebbero emesse? Non può essere che la normativa stia cambiando in senso un po' più favorevole ai possessori del famoso bombolone?
    Wingamm Oasi 610 P - Milano
  • guarda la faccenda è e rimane un ginepraio, come al solito ne fanno una che non ne risolve un altra, l'unica da fare e unirsi e trovare il modo per far fare un interpellazione parlamentare, così mi è stato detto da chi è addentrato nel ginepraio, mi sa che forse andremo prima con il camper sulla luna
  • Bene, oggi pomeriggio sono stato al distributore eni di Carnate-Usmate ed alla pompa bianca di Vimercate proprio per sentire la loro versione, facendo una buona azione per il collega CDP.
    domanda posta da me ad entrambi: buongiorno, vorrei chiedere una informazione, un mio amico ha un camper con un impianto omologato a gpl per il funzionamento dei servizi di cucina,  acqua calda, frigor, riscaldamento ma non auto trazione. Volesse venire qui a fare il pieno al bombolone voi dopo aver verificato l'idoneità dell'impianto dovreste riempirlo, corretto? 
    ENI: si, abbiamo letto una circolare della nostra casa madre, ma abbiamo l'ordine di non rifornire per non venire implicati in eventuali cause di incidente, perché non è chiaro nemmeno a loro come dovremmo operare, dica quindi al suo amico di non andare alla Eni perché non lo rifornirebbero.
    Pompa Bianca: non ne so nulla, noi riforniamo solo autotrazione.
    come vedi camper di pace ancora prima di leggere il tuo suggerimento, mi sono premurato di andare a chiedere a due distributori della zona, dei quali uno della compagnia italiana per eccellenza, l'altro perché dovevo fare il pieno alla moto.
    poi se a te piace comunque avere ragione, per conto mio come dicevo, puoi fare quello che ti pare.
  • camper di Pace ha detto:
    Roussillon ha detto:
    Scusami camper di Pace, ma il decreto Minniti non obbliga i gestori al rifornimento di gas per scopi diversi dall'autotrazione, dà esclusivamente facoltà, previa verifica della congruità dell'impianto.
    Siccome l'associazione dei gestori non ha dato direttive ai suoi iscritti, questi sono liberi di comportarsi come meglio credono. Magari c'è quello che va a fondo delle cose, fa le verifiche del caso e effettua il rifornimento, ma ci sono anche quelli che non vogliono assumersi dei rischi, conoscendo la coscienza di nostri colleghi camperisti, per cui non hai nessuna facoltà di rivalsa.
    Oltretutto, in certi distributori, non vi è il gestore presente, pertanto tutta l'operazione dovrebbe essere compiuta da un dipendente che magari non parla neanche l'italiano. Tu credi davvero che questo si prenda la briga di leggere tutte le omologazioni? Neanche per sogno, tanto l'eventuale mancato incasso non lo riguarda.
    Tu sei libero di fare le tue scelte, ma ricordati che fare il camperista a colpi di carta bollata trasforma il viagg in incubo.
    Scusa tu ma devi leggere . Se vai su nella discussione e’ specificato nella legge .Si parla chiaramente di “rifornimento” . Non e’ questione di “fare il camperista a colpi di carta bollata” e sinceramente a me non interessa se e’ o non e’ presente il gestore quello che mi interessa e’ che esite una legge ed una normativa chiarita benissimo dalla circolare n* 10942 del 3/ago/2018 poi se tu non mi metti il gas ci metto pochissimo a chiamare la polizia fare un verbale/denuncia e una volta fatto quellouna mezz’ora ce la perdo volentieri) e poi ’ semplicemente lo invio all’avvocato che fara’ il suo cosi faro’ al prossimo distributore e cosi bia nessun problema per me.Aggiungo che questo lo dovrebbero fare tutti proprio a vantaggio di chi poi si presentera’ allo,stesso distrubutore che mi avra’ risarcito qualche migliaia di euro come spese legali e per interruzione di pubblico servizio ...per me e’ facile ho sempre fatto cosi l’importante e’ avere le info incontrovertibili ti potrei fare l’elenco di Enti e societa’ condannate dai 3000 ai 5000€( massimo per giudizio su giudice di pace) che hanno fatto la felicita’ dei miei parenti avvocati ...insomma se uno buole litigare io lo faccio con piacere.E’ lui che deve spaventarsi non io .Ciao. 


    Sono anni che mi occupo di camperismo a tempo pieno e siccome scrivo regolarmente per la rivista, prima di scrivere un articolo, mi preparo a fondo, proprio per evitare di scrivere delle cose non vere.

     Hai ragione quando dici che il decreto Minniti ha liberalizzato la vendita e in aggiunta la direzione della motorizzazione, in una sua circolare, ha stabilito che il bombolone può anche essere montato sui mezzi non nuovi, purché il costruttore della cellula dia il suo consenso, l'impianto corrisponda a certi requisiti e l'installazione venga certificata e trascritta sul libretto di circolazione.

    Il decreto Minniti pone però a carico dei gestori dei distributori la verifica della conformità dell'impianto, in caso di rifornimento. Questa è una responsabilità che nessun gestore si può e si vuole assumere, anche se la verifica si limita alla lettura del libretto di circolazione, per cui la responsabilità verrebbe limitata.

    Siccome però, tra i tanti camperisti, vi sono anche quelli che ciurlano nel manico; alcuni addirittura installano bomboloni usati, cosa assolutamente proibita dalle legge, per i motivi  spiegati chiaramente Misterpixel, l'associazione dei gestori lascia facoltà ad ogni singolo distributore di accettare o rifiutare il rifornimento e siccome la legge prevede  che qualsiasi commerciante può liberamente rifiutare una vendita, tu puoi sbandierare le leggi che vuoi, ma non puoi obbligare qualcuno a venderti del gas, se questo non è convinto di ciò che sta facendo.

    In Italia, non so fino a quando, ma esiste ancora la libertà di rifiutare un cliente.
     
  • modificato 13 gennaio
    Federica72 ha detto:
    A suon di attacchi personali, scusate, non si capisce niente. State dicendo che un decreto ministeriale o una circolare (peggio ancora) non possono abrogare leggi parlamentari (o direttive europee) che sono precedenti per una questione di gerarchia delle fonti? E allora perché le avrebbero emesse? Non può essere che la normativa stia cambiando in senso un po' più favorevole ai possessori del famoso bombolone?
    Il decreto Minniti, che è poi quella in questione, ha solamente dato facoltà ai gestori di rifornire anche i bomboloni con scopi diversi dall'autotrazione, ma non ha obbligato quest'ultimo ad effettuare il  rifornimento, se questo non è convinto della bontà dell'impianto.  L'intervento di misterpixel è sintomatico del pensiero che circola tra i gestori. In altre parole, il decreto ha eliminato il problema delle accise, ma non ha portato niente di nuovo per quanto riguarda il comportamento dei distributori
  • modificato 13 gennaio
    IP stamattina in tangenziale: non ne sappiamo nulla ma oramai non credo ce l'abbia ancora qualcuno il bombolone sul camper, mettono tutti le bombole o di ferro o di plastica.
    Va detto che sia Eni che IP avevano due addetti di etnia sudamericana, quindi magari parlavano male la lingua e capivano anche male quello che ho detto io, ma dubito.
    Pompa pianca che si chiama occhio al prezzo, italianissimo, abbiamo parlato in dialetto.
  • Mi sa che se né andato..
  • Visto l'accanimento usato, mi è sorto il dubbio che non fosse un utente, ma un installatore.
  • è un peccato, perchè l'andare a chiedere ai distributori è stato fatto appositamente per lui.
    evidentemente era interessato solo a ciò che lui stesso aveva da dire.

  • Ma dai, un installatore che si prende la briga di raccontare i suoi viaggi, di postare i camper che è interessato a comprare, chiedendo consigli e partecipando alle discussioni altrui? A me i suoi contributi sono risultati interessanti proprio perché documentati, spero proprio non se ne sia andato
    Wingamm Oasi 610 P - Milano
  • dubito anch'io fosse un installatore; ma non dubito invece sul fatto che non fosse interessato alle altrui versioni. per lui è così punto e basta. 
    difatti i tre gestori a cui ho chiesto Eni, IP, OP, nemmeno prendono in considerazione richieste di rifornimento per utenze del camper.
    io nel forum sono entrato per chiedere aiuto a chi ne sapeva più di me e per elargire consigli a chi ne sapeva meno.
    la sua non è stata una discussione ma un diktat.
    a che serve quindi venire in un forum?
  • Se tutti ci accontentassimo del "è così perché è sempre stato così" il mondo non cambierebbe mai
    Wingamm Oasi 610 P - Milano
  • Federica72 ha detto:
    Ma dai, un installatore che si prende la briga di raccontare i suoi viaggi, di postare i camper che è interessato a comprare, chiedendo consigli e partecipando alle discussioni altrui? A me i suoi contributi sono risultati interessanti proprio perché documentati, spero proprio non se ne sia andato
    Non sarebbe certamente il primo. 
  • non ci si può nemmeno accontentare di un "è così perchè una carta dice che è così".
    fammi vedere che è così al di la delle carte....dico io.



  • Misterpixel ha detto:
    non ci si può nemmeno accontentare di un "è così perchè una carta dice che è così".
    fammi vedere che è così al di la delle carte....dico io.



    su questo argomento la polemica non finirà mai, e se devo dirvi la mia i camperisti sono davvero una brutta categoria e pessima gente e in sostanza se ci sono problemi con le arre di sosta se ci sono gli scarichi selvaggi se ci sono quelli del generatote con tanta maleducazione se ci sono qualli che vogliono tutto senza pagare nulla ebbene vedendo cosa si sostiene qui ecco la categoria camperisti, per cui non c'e da stupisrsi se spuntano i divieti se mettono se sbarre si in sostanza non ci vogliono e perchè in tutto facciamo polemica e in tutto vogliamo cercare il cavillo per avere l'assoluta nostra persona ragione e guai a dire che ci sono leggi e vanno rispettate perchè il camperista avrà sempre da dire la sua e sotenere che lui è assolutamente nel giusto e sostenere che le cose non possono essere diverse da come la pensa lui perchè lui è un camperista per cui sempre nel giusto e nella ragione, siamo italiaoti per cui non mi stupisco più di nulla

    Ma se provassimo a sfegatarci così tanto quando ci mettono tasse e ci mettono la pensione a vita eterna, e no perchè tanti troppi camperai sono pensionati e pure da troppo tempo per chi se ne frega degli altri, come sempre siamo italioti per cui sempre siamo stati così e sempre lo saremo polemizzanti quando ci dicono che la nostra piccola anzi microscopica enclave ha delle regole e sono da rispettare, no stanno minado la nostra libertà per cui subito ci inalberiamo e via alla polemica
  • non siamo mica Francesi noi.... =) =)

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file