Gli USA in Siria, gli islamici a Stoccolma

modificato 19:56 in Camper Bar
non è decisamente una bella giornata.E' cominciata con l'attacco missilistico americano sulla base area dalla quale sarebbe partito il bombardamento con i gas da parte dei siriani ed è proseguita con l'attentato col camion a Stoccolma, in Svezia.ora, senza entrare nel merito dei fatti che probabilmente potranno essere messi in correlazione tra loro (ma anche no) volevo dire: ma ve lo ricordate che Trump fece una gaffe in cui diceva di un attentato nella città svedese? questo porta pure sfiga.... oltre che non si fa i RAZZI SUOI!!!!
.... dall'etruschia centrale viterbese.....
è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


Commenti

  • modificato aprile 2017
    Forse il mio intervento è molto cinico ed egoistico.Visto cosa è successo dopo la cacciata di Saddam Hussein e di Gheddafi, non sarebbe meglio, almeno per l'occidente, lasciare che sia Assad a occuparsi del suo popolo?Quando si fa cadere un regime, bisogna avere subito un sostituto che prenda in mano la situazione con determinazione in modo da evitare guerre intestine.Bush padre, nella prima guerra del golfo, avrebbe potuto togliere di mezzo Saddam Hussein senza problemi. Non l'ha fatto perché sottomano non aveva nessuno che potesse guidare il popolo iracheno, per cui tra, i tanti mali, ha scelto quello minore per l'occidente.Questo per dire che sarebbe meglio che Trump si facesse gli affaracci suoi e lasciasse a Putin la patata bollente.
  • modificato 19:56
    Di sicuro sarebbe la soluzione migliore, ma dato che l' America gli affaracci suoi non se li sa' proprio fare ,e questo e' quello che succede. Poi una cosa non riesco proprio a capirla, l' America ha incolpato Assad di usare armi chimiche uccidendo civili e soprattutto bambini , ma nel raid che ha fatto e' venuto fuori che sono stati uccisi 6 bambini e 40 civili e soltanto 4 soldati . Allora mi chiedo , ma i morti che fa' l' America sono diversi da quelli fatti dal regime siriano?
  • modificato 19:56
    di fondo c'è il timore tutto americano che la russia possa estendere la sua influenza. prima la turchia, ora la siria.un attacco con 59 missili che fa pochissimi danni... mhà... i russi dicono che 23 missili se ne sono andati a spasso per conto loro. gli americani rispondono che solo uno di questi ha fallito il bersaglio.Di fatto i russi erano stati avvisati. E i siriani? pure...che gioco è questo? non che stia tifando per i missili che fanno parecchi danni ma come qualcuno diceva oggi forse avessero sganciato in quota 59 milioni di dollari (il costo dei missili) forse avrebbero ottenuto risultati migliori.Sarà vero?e l'arsenale chimico? ndo sta?eppoi, sarà mai possibile che gli americans debbano fare sempre come caxo gli pare in tutto il mondo?La corea del nord ha fatto sapere oggi (non a me, ovvio, io non capisco il coreano del nord) che se venisse bombardata in quella maniera risponderebbero con i missili armati con testate nucleari...Allora... dove cavolo vogliamo andare a finire?L'uomo col parrucchino ci pensa a ste cose? chi lo consiglia beve o fuma?
    .... dall'etruschia centrale viterbese.....
    è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


  • modificato 19:56
    non ho visto candele accese per Stoccolma... nè manifestazioni di piazza.però vedo in tv che gli USA stanno spostando un gruppo da battaglia nella penisola coreana.cosa succederà ancora?
    .... dall'etruschia centrale viterbese.....
    è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


  • modificato aprile 2017
    Conosco abbastanza la mentalità degli americani per dire che tra di loro, specialmente quando viaggiano all'estero, vi sono molti che si fanno condizionare dalla paura. La stampa, con il pretesto del dovere di cronaca, alimenta ulteriormente questa paura che spesso si trasforma in vero e proprio terrore.Trump sta facendo la voce grossa per cercare di riassicurare il popolo statunitense, ma lo fa alla sua maniera, con il suo stile da cow boy che, in realtà, non riassicura nessuno all'infuori di coloro che l'hanno votato.Dalla guerra in Afganistan ed in Irak sono passati alcuni anni e quindi confido che le batoste prese abbiano fatto ragionare chi veramente conta e che queste persone fermino Trump prima che si spinga troppo avanti.
  • modificato aprile 2017
    ma lui di certo a Dallas non ci va.... quindi lo dovremo sopportare, sperando che non combini altri casini.Il matto nord coreano non aspetta altro che di far casino e nel frattempo a Dortmund esplosioni davanti al bus che portava la squadra a giocare allo standio la partita di coppa. Sarà stato solo un teppista che tifava per l'avversario?
    .... dall'etruschia centrale viterbese.....
    è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


  • modificato 19:56
    A me fanno paura questi presidenti che giocano a fare i potenti. Vediamo se riusciamo ad arrivare sull'orlo della terza guerra mondiale!
    Sempre devi avere in mente Itaca ­raggiungerla sia il pensiero costante.
    Soprattutto, non affrettare il viaggio;
    fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio metta piede sull’isola, tu, ricco
    dei tesori accumulati per strada senza aspettarti ricchezze da Itaca.
    Itaca ti ha dato il bel viaggio,senza di lei mai ti saresti messo
    sulla strada: che cos’altro ti aspetti?
    (Kostantin Kavafis, Itaca)

    Repubblica marciana

  • modificato 19:56
    AriDobry ha scritto:
    A me fanno paura questi presidenti che giocano a fare i potenti. Vediamo se riusciamo ad arrivare sull'orlo della terza guerra mondiale!
    ho idea che i generaloni stiano già manovrando e oliando i bottoni... questi son matti.a Dortmund è pista islamica...
    .... dall'etruschia centrale viterbese.....
    è il voler giudicare che ci sconfigge... (Col. Kurtz)


Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file