Consiglio Rimessagio

Ciao a tutti, finalmente il primo camper nuovo è arrivato, ora da super neofita ho 2 consigli da chiedervi, il primo è quando si 
torna dal weekend oppure da una mini vacanza di qualche giorno, sia in estate che in inverno, le acque chiare e il boiler vanno sempre scaricate?
Secondo consiglio, per evitare la condensa sui vetri della cabina cosa mi consigliate?
Camper semintegrale
Grazie mille, buona serata

Commenti

  • dipende dov'è rimessato se fuori si devi scaricare per il problema gelo, poi certo se abiti in posti dove non gela mai è un altra storia, per la condensa dei vetri penso che la condensa non abbia soluzione se non il deumidificatore ma non so quanto sia utilizzabile
  • Personalmente, le chiare le svuoto sempre per igiene dei serbatoi, il boiler solo se c'è rischio gelo.
    Per la condensa vetri cabina nulla, in inverno non uso i Remis ma la tenda interna e l'oscurante termico esterno.
    Lascio sempre un oblò un po' aperto per il ricircolo dell'aria. Ciao e buoni kilometri!
    Chausson Titanium 720
  • i serbatoi li svuoto, come anche boiler.
    ho il camper rimessato al chiuso, gli oblo son tutti aperti per tutto l'anno, estate ed inverno, come anche i finestrini della cabina, abbassati di un dito.
    mai visto nessuna condensa.

    da noi nessuno chiude mai a chiave il camper, in modo che se vengono i ladri aprono le porta con la maniglia senza scassinarla.
    all'ultimo furto subito li hanno aperti tutti, compresi quelli chiusi a chiave con finestrini tutti su.
    immagina i danni.
  • Grazie ragazzi, il camper é al coperto, la condensa comunque c’è quando accendo la stufa, tipo sabato e domenica siamo andati nella bergamasca 2 giorni e al mattino il vetro davanti era zuppo, proverò a lasciare un oblò un po’ aperto e comprerò un oscurante termico esterno, dove mi consigliate di acquistarlo? Qualche sito?
    grazie
  • superlello75 ha detto:
    Grazie ragazzi, il camper é al coperto, la condensa comunque c’è quando accendo la stufa, tipo sabato e domenica siamo andati nella bergamasca 2 giorni e al mattino il vetro davanti era zuppo, proverò a lasciare un oblò un po’ aperto e comprerò un oscurante termico esterno, dove mi consigliate di acquistarlo? Qualche sito?
    grazie
    dipende da quanto vuoi spendere il migliore a mio parere li fa la larcos

    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Anche questi sono molto buoni: https://www.nuvita.it/

    Chausson Titanium 720
  • Allora...

    Se ho ben capito fai due domande, una sul rimessaggio e una sul risveglio in giornate fredde.

    Rimessaggio
    1. Meglio sarebbe farlo ad ogni rientro ma personalmente scarico il serbatoio dell'acqua pulita e boiler quando prevedo una lunga sosta (almeno un mese).
    Il boiler sicuramente quando le condizioni meteo si avvicinano al possibile gelo anche se le ultime versioni delle Combi Truma hanno un sistema meccanico di protezione che scarica in automatico al di sotto dei quattro gradi (credo).
    2. Rimessaggio. Da sempre anch'io rimesso al coperto.
    2.a. Apro oscuranti e zanzariere delle finestre per non lasciare in tensione le molle.
    2.b. Apro qualche millimetro gli oblò.
    2.c. Mi sincero di aver svuotato tutti i pensili da qualsiasi cibo non in scatola (biscotti, crackers, zucchero, eccetera). Meglio aprire i pensili se non hanno aerazione.
    2.d. Pulisco e asciugo il frigorifero e metto la chiusura della porta nella posizione che la lascia aperta di qualche millimetro.
    2.e. Stacco sia la batteria motore che quelle servizi (ne ho due).
    Qualcuno obietterà che staccare la batteria motore possa dare qualche problema ma io (Ducato 2.5D, Ducato 2.8Jtd, Renault Master, Ducato 2.3 di ultima generazione) non ne ho mai avuti.

    Risveglio
    Di notte lascio sempre un poco aperti gli oblò.
    L'umidità data dal nostro respiro o si deposita sui vetri della cabina o resta dentro.
    Personalmente non ho mai avuto oscuranti esterni anche andando d'inverno a latitudini piuttosto elevate (mai stato in Norvegia d'inverno ma in Germania del nord più volte).
    Preferisco dover asciugare i vetri la mattina, magari dopo averli dovuti sbrinare piuttosto che avere la stessa umidità in giro per il camper, materassi e coperte incluse.
    So che quelli esterni proteggono molto di più, sicuramente quelli che arrivano fino a terra.
    Ma l'idea di dover togliere e stivare un telone magari zuppo di pioggia a me non è mai andata giù.
    Ora poi che ho un furgonato da sei metri nemmeno saprei dove metterlo.
    A me sono sempre bastati quelli interni tipo Mirko Magnani o Larcos o dir si voglia.
    Montati magari con la parte argentata rivolta verso l'interno (il contrario dell'estate).

    Raffaele
  • Io svuoto sempre i serbatoi soprattutto in estate (altrimenti si formano alghe e poi puzza...). Il boiler invece lo svuoto solo in inverno.
    Prima lo tenevo rimessato in un capannone lontano da casa adesso invece da un anno lo tengo nel parcheggio recintato fuori dal mio ufficio. Sono contento della scelta perché ogni giorno la mia pausa pranzo la passo a sistemarlo.
    Sono ancora indeciso se coprirlo durante inverno o lasciarlo scoperto
  • coprilo con un telo, ma tieni il telo sollevato di una decina di cm in modo da far girare aria, proteggendolo però dalle intemperie.
    ovviamente se non lo usi per qualche mese, se no è una menata.
  • modificato novembre 2020
    Io ho sempre avuto mezzi con il rubinetto sotto al serbatoio delle chiare e mi comporto in maniera un poco diversa dalla maggior parte di voi.
    Il giorno del rientro svuoto tutti i serbatoi presso la struttura che mi ha ospitato e poi viaggio lasciando aperto il suddetto rubinetto (naturalmente in caso di bel tempo), in modo che lo scuotimento dovuto ai sobbalzi delle nostre strade faccia sì che il serbatoio delle chiare si svuoti completamente e si asciughi col ricircolo dell'aria.
  • Casadipi ha detto:
    Io svuoto sempre i serbatoi soprattutto in estate (altrimenti si formano alghe e poi puzza...). Il boiler invece lo svuoto solo in inverno.
    Prima lo tenevo rimessato in un capannone lontano da casa adesso invece da un anno lo tengo nel parcheggio recintato fuori dal mio ufficio. Sono contento della scelta perché ogni giorno la mia pausa pranzo la passo a sistemarlo.
    Sono ancora indeciso se coprirlo durante inverno o lasciarlo scoperto
    qui ti rispondo a grande spettro, io avendo un bel pò di mezzi o fatto diverse esperienze in fatto di coprire svariati mezzi e sinceramente non sono venuto a capo di una soluzione definitiva ed unica, diciamo che la soluzione più valida, per me, e quella di usare quei teli che si trovano presso i consorzi agrari che si usano in agricoltura per coprire il silos di mais, che sono bianchi da una parte e neri dall'altra sono economici e risolvono abbastanza bene la questione, bisogna mettere il bianco all'interno e la parte nera all'esterno, senza metterci nulla sotto poi ogni tanto scoprirlo e far circolare l'aria, provare per credere, io ho constatato che funzionicchia senza troppe controindicazioni se non quella che i vetri si sporcano un pochino, si risolve dai una pulita e via si parte, per coprirlo e scoprirlo con qualche cordino la risolvi abbastanza poi magari utilizzi qualche tubo in pvc quelli per gli impianti elettrici vanno alla grande, poca spesa tanta resa
  • Ottimo, mi avete dato delle belle dritte, grazie mille ? 
  • Quindi se svuoto sempre il serbatoio delle chiare, cucinare la pasta e lavarsi i denti ad esempio, si può fare senza problemi giusto?

  • superlello75 ha detto:
    Quindi se svuoto sempre il serbatoio delle chiare, cucinare la pasta e lavarsi i denti ad esempio, si può fare senza problemi giusto?

    Sempre fatto
  • Casadipi ha detto:
    superlello75 ha detto:
    Quindi se svuoto sempre il serbatoio delle chiare, cucinare la pasta e lavarsi i denti ad esempio, si può fare senza problemi giusto?

    Sempre fatto

    Perfetto ?? 
  • mtravel ha detto:
    Allora...

    Se ho ben capito fai due domande, una sul rimessaggio e una sul risveglio in giornate fredde.

    Rimessaggio
    1. Meglio sarebbe farlo ad ogni rientro ma personalmente scarico il serbatoio dell'acqua pulita e boiler quando prevedo una lunga sosta (almeno un mese).
    Il boiler sicuramente quando le condizioni meteo si avvicinano al possibile gelo anche se le ultime versioni delle Combi Truma hanno un sistema meccanico di protezione che scarica in automatico al di sotto dei quattro gradi (credo).
    2. Rimessaggio. Da sempre anch'io rimesso al coperto.
    2.a. Apro oscuranti e zanzariere delle finestre per non lasciare in tensione le molle.
    2.b. Apro qualche millimetro gli oblò.
    2.c. Mi sincero di aver svuotato tutti i pensili da qualsiasi cibo non in scatola (biscotti, crackers, zucchero, eccetera). Meglio aprire i pensili se non hanno aerazione.
    2.d. Pulisco e asciugo il frigorifero e metto la chiusura della porta nella posizione che la lascia aperta di qualche millimetro.
    2.e. Stacco sia la batteria motore che quelle servizi (ne ho due).
    Qualcuno obietterà che staccare la batteria motore possa dare qualche problema ma io (Ducato 2.5D, Ducato 2.8Jtd, Renault Master, Ducato 2.3 di ultima generazione) non ne ho mai avuti.

    Risveglio
    Di notte lascio sempre un poco aperti gli oblò.
    L'umidità data dal nostro respiro o si deposita sui vetri della cabina o resta dentro.
    Personalmente non ho mai avuto oscuranti esterni anche andando d'inverno a latitudini piuttosto elevate (mai stato in Norvegia d'inverno ma in Germania del nord più volte).
    Preferisco dover asciugare i vetri la mattina, magari dopo averli dovuti sbrinare piuttosto che avere la stessa umidità in giro per il camper, materassi e coperte incluse.
    So che quelli esterni proteggono molto di più, sicuramente quelli che arrivano fino a terra.
    Ma l'idea di dover togliere e stivare un telone magari zuppo di pioggia a me non è mai andata giù.
    Ora poi che ho un furgonato da sei metri nemmeno saprei dove metterlo.
    A me sono sempre bastati quelli interni tipo Mirko Magnani o Larcos o dir si voglia.
    Montati magari con la parte argentata rivolta verso l'interno (il contrario dell'estate).
    Grazie ? 
  • camperlento_1 ha detto:
    Casadipi ha detto:
    Io svuoto sempre i serbatoi soprattutto in estate (altrimenti si formano alghe e poi puzza...). Il boiler invece lo svuoto solo in inverno.
    Prima lo tenevo rimessato in un capannone lontano da casa adesso invece da un anno lo tengo nel parcheggio recintato fuori dal mio ufficio. Sono contento della scelta perché ogni giorno la mia pausa pranzo la passo a sistemarlo.
    Sono ancora indeciso se coprirlo durante inverno o lasciarlo scoperto
    qui ti rispondo a grande spettro, io avendo un bel pò di mezzi o fatto diverse esperienze in fatto di coprire svariati mezzi e sinceramente non sono venuto a capo di una soluzione definitiva ed unica, diciamo che la soluzione più valida, per me, e quella di usare quei teli che si trovano presso i consorzi agrari che si usano in agricoltura per coprire il silos di mais, che sono bianchi da una parte e neri dall'altra sono economici e risolvono abbastanza bene la questione, bisogna mettere il bianco all'interno e la parte nera all'esterno, senza metterci nulla sotto poi ogni tanto scoprirlo e far circolare l'aria, provare per credere, io ho constatato che funzionicchia senza troppe controindicazioni se non quella che i vetri si sporcano un pochino, si risolve dai una pulita e via si parte, per coprirlo e scoprirlo con qualche cordino la risolvi abbastanza poi magari utilizzi qualche tubo in pvc quelli per gli impianti elettrici vanno alla grande, poca spesa tanta resa
    L'anno scorso per qualche mese ho usato un telo di plastica pesante, molto grosso, ci coprivo tutto il mansardato. Sopra al tetto ho messo degli spessori di polistirolo per non fare stagnare l'acqua e per far circolare l'aria ma non so se ho fatto bene. E non so se lo rifarò quest'anno.

  • L'anno scorso per qualche mese ho usato un telo di plastica pesante, molto grosso, ci coprivo tutto il mansardato. Sopra al tetto ho messo degli spessori di polistirolo per non fare stagnare l'acqua e per far circolare l'aria ma non so se ho fatto bene. E non so se lo rifarò quest'anno.
    qui a Merate di fianco a Auchan c'è la Furgocar, rimessaggio camper all'esterno, son tutti coperti col telo quello grigio che si usa anche per coprire le auto.
    vedo che son tutti rialzati, un mio amico ci mette tra il telo e il camper delle bottiglie di plastica vuote per tenere sollevato il telo e far correre aria, poi lo tira con degli elastici agganciati ai cerchioni.
    mi diceva che ha sempre fatto così, ha il camper dall'83 all'esterno e coperto col telo, ora ha un Carthago da 113.000euro e fa lo stesso.
    non credo gli manchino i soldi per un rimessaggio coperto, vai a capire le persone.
    l'unica cosa che dico al di la di protezione o meno, è un po poco pratico un camper da coprire.

  • Si, è vero che è poco pratico ma se sono sicuro di non usarlo per 3 o 4 mesi...

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file