Sono tutti uguali?

Buongiorno
Ho visto che i camper sono quasi tutti uguali ho dato un occhiata alle Marche più nominate da tempo tipo Adria Arca Bustner Laika  Rapido parlo di semintegrale x 2 persone e 4 posti letto
Mi sembra di capire che questi veicoli ormai sono quasi tutti uguali ci sono poche differenze tra loro e vorrei capire da voi più esperti di me che sono fuori dal giro da più di 10 anni
I loro pro e i contro 
Noto inoltre che la potenza del fiat è di varie cilindrate rispetto a quella di un tempo consigli pure su esso 
Grazie per la vostra cortesia nel rispondere 
Diego 

Commenti

  • Adria Arca Bustner Laika  Rapido le più nominate da tempo ?
    Da noi forse anche se Rapido non è granché diffuso.
    Se vai in Germania troverai Hymer, Frankia, Euramobil, Carthago, Dethleffs, Hobby e di nuovo Burstner.
    In Francia Rapido, Pilote, Autostar, Challenger, eccetera.

    È come chiedere se Citroen, Peugeot e Renault sono uguali. Più o meno si, magari una Wolksvagen ha qualcosa in più.
    O, salendo di livello, rifare la domanda per BMW, Audi o Volvo.
    Magari Mercedes è meglio ma sempre magari, è il marchio a fare da specchietto per le allodole.

    Nel 90% dei camper le dotazioni sono sempre quelle, cesso Thetford e frigo Dometic. O il contrario.
    Può cambiare l'impiantistica, la tecnologia costruttiva, le dotazioni di serie e non ultimo il costo.
    Ti rispondessi io, ti direi che nulla supera i monoscocca ma sono di parte.
    Un Hymerista che il PUAL è il non plus ultra.
    Un Archista che l'Alufiber pure.
    Un Laikista che gli Ecovip di una volta erano tutt'altra cosa ma vuoi mettere il design italiano.

    L'unica è andare da vari concessionari, prendersi il tempo che serve e verificare di persona.
    Mobili, cerniere, ferramenta spicciola, zona caricabatteria e per quel che si vede cablaggi, accuratezza delle rifiniture, eccetera.

    Quanto alla meccanica.
    Anche se con i 70CV di un Ducato 2.5D si andava sullo Stelvio, il Daily 35.12 con 115CV era un sogno. Ora farebbe ridere.
    Più che la potenza conta la coppia e il regime al quale viene erogata quella massima.
    Ovvio che quella di un 180CV sia meglio di quella di un 140 ma di mezzo ci sono un bel po' di euro.
    Io tra budget e altre considerazioni, tra 120, 140, 160 e 180CV ho scelto il 140 (ruote da 16") e ne sono soddisfatto.
    A 70km/h tiene tranquillamente la VI e se devo riaccelerare lo fa senza problemi. Indice che non sono sottocoppia.
    A 100km/h frullo a 2200 giri, ben diverso da chi lo fa a 2500 se non 3000.
    Pecca, le ruote da 16 lo penalizzano in montagna ma a Livigno ci sono stato senza particolari sofferenze.
    Faccio il San Bernardino in IV e talvolta mi tocca scalare in III ma per chi lo conosce, sul salitone che porta a Rivera sopra Bellinzona tiene la VI fino alla galleria in cima.

    Raffaele
  • Buongiorno allora sono andato già dai concessionari ho visto tutto e pure il Cartago ed il concorde ma qui siamo leggermente fuori dal mio baget non che mi mancano ma mi sono promesso di non andare fuori da un max di 80000 certo ne posso spendere anke il doppio non è un problema ma li spendo in altro modo
    A questo punto ho deciso di acquistare un nuovo prodotto ad esempio il laika 3019L oppure un Adria e xke non un Bustner od un Autostar
    Trovo che non ci siano grandi differenze... Certo che l'ultimo elencato ha delle obrobrieta alle finestre... 

  • si sono tutti uguali, 4 pareti, 4 ruote, un motore per lo più Fiat.
    la componentistica interna è standard, le marche che producono frigor, boiler, piani cottura, riscaldamenti sono quelle 3 o 4 o forse 5.
    i legnami son legnami, c'è chi usa il nobilitato e chi il melaminico o chi entrambi.
    le moda ordina il lucido, le lucine, gli specchi, gli spot, le prese usb, le zone notti che occupano tre quarti della casa ecc ecc.
    questo per chi guarda un prodotto abbastanza ottusamente.

    se si scende nel particolare si vede invece una diversa cura negli assemblaggi, nelle cerniere, nei sifoni, nel tipo di isolamento, nel sotto del camper a seconda delle marche.
    per capire bene cosa intendo guarda le cerniere dei pensili di Malibù/Possl e confrontale con quelle di tutti i mezzi del gruppo Trigano (Adria compresa visto che la citi) e capisci da solo la differenza.

    anche una Ferrari di fatto mi fa fare le stesse cose che farei con una una Panda....cioè andare da A a B.
    è il come che cambia.





  • ma sei il prezzemolino che conoscevo?

    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • anke, xke, baget. Non credo che un forum abbia limitazioni di caratteri come le hanno certe app dei cellulari.
    E va beh.

    Chiedi info su un semintegrale e vai a vedere i Concorde ?
    E ri va beh.

    Personalmente tra Burstner e Laika preferisco il primo marchio.
    Comprai Laika e non Burstner (semintegrali con la medesima pianta spiccicata) solo perchè il secondo costava 5000€ in più.
    Conosco poco Adria ma forse sono io ad aver sottovalutato il marchio.

    Un aspetto invece da non sottovalutare è quello della coibentazione. Diverso avere isolanti a cellula chiusa o lastre di polistirolo.
    Da qualche anno stanno uscendo mezzi nei quali i travetti di legno sono stati sostituti da estrusi in materiale plastico.
    Non evitano le infiltrazioni ma di certo non marciscono.
    Preferisco i mezzi che hanno un tetto in vetroresina che scende anche sulle pareti.
    Più robusti in caso di grandine ma soprattutto, pur senza escluderle, limitano le possibilità di infiltrazioni.

    Nei pressi della soglia alta del tuo budget valuterei qualche modello monoscocca.



    Raffaele
  • Già fatto ho abbandonato i motorhome xke alla mia signora nn le piace 
    Quindi opterò x un semintegrale 
    In grandi linee abbiamo già qualcosa da confrontare 
    Fra Bustner Adira laika  Autostar ma volevo vedere pure il Malibu 
    Elencami quali sono i monoscocca grazie
  •  I Malibu pannelati sono nuovi da noi. Li avevo visti di sfuggita lo scorso anno in Inghilterra ma è stata l'unica volta.
    Non mi erano sembrati male ma mi suonano come la terza serie di Carthago. Come qualche marchio del gruppo Hymer.
    Quelli con il "lustrini" li fanno in Germania, quelli di fascia più bassa in Slovenia.
    I Malibu credo di nuovo in Germania ma non sono sicuro.

    Monoscocca (praticamente li facciamo solo noi in Italia) possono essere ad esempio Wingamm, AIEsistem, Camper tre.
    EVM System penso sia rimarchettato da Mobilvetta ma non ne conosco l'evoluzione e se lo propongono ancora.
    Poi i Papillon, molto belli ma minimalisti ed essenziali negli spazi.
    C'erano anche altri marchi: AZ System, Molinari, Camper Monoscocca, eccetera ma sono tutti spariti dal mercato.

    Personalmente ho avuto un AIEsistem su Renault, dopo tredici anni e 160.000+ Km sembrava appena uscito dalla fabbrica.
    L'avrei ricomprato ma hanno alzato i prezzi e ormai ero orientato su un furgonato.


    Raffaele
  • Li vado a vedere appena sbloccano ma la Wingamm è troppo piccola ?
  • Sono proprio piccoli i monoscocca ?carini xo 
    Ma leggermente più grande e con gavone 
  • Cosa intendi per troppo piccola ?
    Se le dimensioni aziendali diciamo che è sul mercato almeno da metà anni ottanta.

    Piccoli non direi se siete solo in due.
    A memoria Wingamma aveva in catalogo il 690G da quasi sette metri e con garage.
    AIEsistem, sempre a memoria, intorno ai 6.50 (il mio era 6.20) con garage.
    Ora non so perchè non seguo il mercato quando non devo comprare.

    Raffaele
  • Ne ho visto uno ed era pikkolo
    Stasera sono andato a vedere la himmer bello ma nn fa x me quel modello ora voglio andare a vedere altri modelli appena sbloccano sul veronese e zona Milano così vedo pure La  Wingamm altri modelli
    Vi era un eura Mobil motorhome era interessante 
  • modificato dicembre 2020
    prezzemolino ha detto:
    Si
    ben ritrovato....
    passi da un super mansardato a un furgonato, mica ci stai...  =)
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Ciao ragazzo stavo cercando un camper semintegrale o motorhome ma ho notato che sono più o meno uguali mi sono impostato un baget che sicuramente sforero
    Ma ho trovato alcune offerte sui motorhome ed anke se non sono di una grande "marca " sono interessanti sia allestimenti e coibentazione poiché da anni fa le varie case si sono unite quindi sembra che il camper sia uniforme in tutto salvo mezzi di una certa qualità i quali erano e saranno così x sempre il mio problema non sono gli € ma xke dovrei spendere un capitale per un camper...
    A questo punto piuttosto andrei sui Vas ma... Sono stati tolti e poiché dove si va coi Vas?
    Sicuramente non dove vai con un camper normalissimo è solo quello il problema ciao Bri?
  • Case che si sono unite è un po' un eufemismo.
    Diciamo che i grandi gruppi hanno fagocitato quanto assorbibile. Anche per togliersi di mezzo concorrenza scomoda.

    Però non vorrai sostenere che non ci siano differenze tra un Etrusco e un Kreos o tra un Exsis e un B-Klasse.
    Anche se sono tutti sotto il cappello Hymer.
    Posso sbagliarmi, come ho già detto non seguo granché il mercato ma credo spariti gli Hymer S-Klasse, forse loro stessi si facevano concorrenza in casa con N+B.

    Oops, appena scomparso il vecchio Erwin, gli eredi han ben pensato di vendere il gruppo agli americani di Thor.
    Fra un po' troveremo solo camper con la sedia a dondolo della nonna nella "living area" e verande sia a destra che a sinistra.

    Ho incontrato Morelo e Concorde sul Trollstigen quindi ci puoi andare anche con un VAS (che però ha chiuso).
    Ma con un mezzo da 6.20x2.20 mi sono infognato in posti dove anche un Porter Piaggio avrebbe avuto dei problemi.
    Per quello sono passato al furgone.
    Certo, anche se siamo solo in due non stiamo larghi come su un coso da sette metri e mezzo per due e mezzo.
    Ma basta accontentarsi e sono contento della scelta.




    Raffaele
  • Certamente Raffaele I Vas i concorde li incontri ma non riuscirai mai ad andare dove un camper normalissimo va...
    Poi le case si sono unite x far risaltare i loro mezzi più imponenti e giustamente la concorrenza cade siccome sono sempre loro le differenze sono minime nulla di nuovo nulla di Inparagonabile senon il prezzo che se un tempo con 50/60 mila euro avevi dei grandi mezzi... Ora ora hai solo un mezzo equivalente ad un'altro quindi più che scegliere il marchio devi scegliere la composizione più piacevole a te x il resto o lo vuoi moderno o lo vuoi più classico ma cambia di poco tutto 
    Questo è ciò che ho notato nei mezzi ke ho visto finora 
    Diego 
  • Raffaele vedi questo è sicuramente un Wingamm... La qualità è... Uguale o superiore? 
    Non so quanto abbia ma sicuramente non è molto vecchio 
  • E' il mio, 2010
    Chausson Titanium 720
  • Si si senza offesa era solo x far capire ciò che intendevo 
  • prezzemolino ha detto:
    Ciao ragazzo stavo cercando un camper semintegrale o motorhome ma ho notato che sono più o meno uguali mi sono impostato un baget che sicuramente sforero
    Ma ho trovato alcune offerte sui motorhome ed anke se non sono di una grande "marca " sono interessanti sia allestimenti e coibentazione poiché da anni fa le varie case si sono unite quindi sembra che il camper sia uniforme in tutto salvo mezzi di una certa qualità i quali erano e saranno così x sempre il mio problema non sono gli € ma xke dovrei spendere un capitale per un camper...
    A questo punto piuttosto andrei sui Vas ma... Sono stati tolti e poiché dove si va coi Vas?
    Sicuramente non dove vai con un camper normalissimo è solo quello il problema ciao Bri?
    Vas è fallita 3 o 4 anni fa, i monoscocca ormai sono sorpassati: pesanti e "cari". Ora ci sono tanti mezzi costruiti con tecniche nuove (senza legno) devi solo scegliere quello che più ti aggrada, spesso il prezzo è solo dato da accessori e particolari, ma in fondo è quello che fa la differenza anche nel mondo Auto.
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Buongiorno
    Infatti è ciò che ho detto fin da subito 
  • Brianza, ho capito che sei del mestiere ma da qui a dire che i monoscocca siano sorpassati e pure pesanti ce ne vuole.
    Cari si ma sai, è il solito discorso della volpe e dell'uva, avere mobili che non scricchiolano dopo anni e chilometri un costo lo ha.
    Prezzemolino, mai sponsorizzato quel marchio ma l'esempio della barra arrugginita non è singificativo.
    Prova a googlare qualcosa come infiltrazioni+marchio e ne vedrai delle belle. I casi monoscocca probabilmente saranno uno o due.
    Gli altri da riempire pagine e pagine.

    Comuque a me che tu compri un Romahome da meno di quattro metri su Kangoo o un Phoenix da 10 su Man poco importa,
    Tanto sono tutti uguali.
    Passo e chiudo.

    Raffaele
  • modificato dicembre 2020
    Brianza ha detto:
    prezzemolino ha detto:
    Ciao ragazzo stavo cercando un camper semintegrale o motorhome ma ho notato che sono più o meno uguali mi sono impostato un baget che sicuramente sforero
    Ma ho trovato alcune offerte sui motorhome ed anke se non sono di una grande "marca " sono interessanti sia allestimenti e coibentazione poiché da anni fa le varie case si sono unite quindi sembra che il camper sia uniforme in tutto salvo mezzi di una certa qualità i quali erano e saranno così x sempre il mio problema non sono gli € ma xke dovrei spendere un capitale per un camper...
    A questo punto piuttosto andrei sui Vas ma... Sono stati tolti e poiché dove si va coi Vas?
    Sicuramente non dove vai con un camper normalissimo è solo quello il problema ciao Bri?
    Vas è fallita 3 o 4 anni fa, i monoscocca ormai sono sorpassati: pesanti e "cari". Ora ci sono tanti mezzi costruiti con tecniche nuove (senza legno) devi solo scegliere quello che più ti aggrada, spesso il prezzo è solo dato da accessori e particolari, ma in fondo è quello che fa la differenza anche nel mondo Auto.
    in effetti hai ragione, anche nel settore carrozzerie industriali i monoscocca sono finiti, in realtà al di la delle credenze metropolitane i monoscocca hanno sempre avuto più problemi che piaceri, innanzitutto pesano e tanto, se li fai leggeri allora sono solo un mare di guai, non possono minimamente confrontarsi con la concorrenza dei pannellati, qui qualcuno parla di infiltrazioni se tu fai un pannellato che pesa come un monoscocca stai pur certo che problemi di infiltrazioni non ne avrai mai, ma si sa bisogna purtroppo mediare, se tu fai un monoscocca che pesa come un pannellato vedrai che i guai sono infiniti, crepe in ogni angolo scollamenti sulle pareti collassamento dove ci appendi qualcosa, poi i costruttori saranno mica tutti stupidi? se il monoscocca fosse veramente la soluzione di tutti i mali state pur certi che la soluzione per realizzarli a costi contenuti l'avrebbero trovata, d'altronde ci sono altri campi dove questa soluzione del monoscocca è stata fatta e se fatta industrialmente costa un bel pò meno che qualsiasi altra tecnica solo che se fatta leggera ha molti limiti e tanti guai, poi certo che sui forum trovi pochi problemi dei monoscocca, ma quanti c'è ne sono in giro e mediamente piccoli per cui già questo limita i problemi ma è la quantità che è esigua per cui fai la media, se fai la media rispetto al parco circolante vedrai che quelli con problemi non sono poi così pochi. Ma si sa le leggende metropolitane cercano in ogni modo di dimostrarsi verità senza mai farne un analisi ben approfondita, d'altronde sono leggende
    certo ora mi dirai ma le costruzioni aeronautiche, che sono tutte in materiali compositi e per così dire monoscocca, li siamo su un altro pianeta, i costi sono tutta un altra cosa e in certi casi l'ultimo dei problemi, per cui non fanno testo.
    se per caso passi da Torino zono verso Volvera fatti sentire e ti faccio vedere su dei furgonati industriali quante rogne con i monoscocca
  • Bla, bla, bla.
    Il mio 6.20 vuoto pesava 2700 chili. Io non l'ho fatto ma c'è chi da costruttore si è fatto fare una dichiarazione firmata sul peso.
    Quando l'ho venduto dopo tredici anni era talmente pieno di crepe, ragnatele sul gelcoat e pezzi scollati che consegnato il lunedi al concessionario, il sabato era già stato venduto.
    Di certo l'avrà comprato un ipovedente. O un masochista.

    La mitica caravan Lander 474, tutta in vetroresina a pieno carico pesava 850Kg. Peso che ovviamente includeva il telaio.
    A vuoto e a memoria 750. E nelle fiere esponevano una sua sezione e un martello che potevi usare per saggiarne la robustezza.

    Chissà perchè tanti costruttori di fascia alta mettono i tetti di vetroresina.
    Vero che la tecnologia si presta poco a produzioni industriali ma quelle semiartigianali la possono affrontare.
    Ovvio che i costi siano superiori.

    p.s. Mi astengo dal parlare di riparabilità, di resistenza alla grandine (provata), di pressochè assenza di ponti termici, etc.



    Raffaele
  • una mia amica ha un mobilvetta kimu 103 su renault.
    ne è entusiasta.





  • Sinceramente dove si vendono più pezzi vi saranno più problemi dove se ne vedono meno di conseguenza sta di fatto che non sono più i mezzi di 20 o di 30 anni fa
    Sicuramente purè il concorde il Cartago ecc avranno i loro problemi 
  • mtravel ha detto:
    Bla, bla, bla.
    Il mio 6.20 vuoto pesava 2700 chili. Io non l'ho fatto ma c'è chi da costruttore si è fatto fare una dichiarazione firmata sul peso.
    Quando l'ho venduto dopo tredici anni era talmente pieno di crepe, ragnatele sul gelcoat e pezzi scollati che consegnato il lunedi al concessionario, il sabato era già stato venduto.
    Di certo l'avrà comprato un ipovedente. O un masochista.

    La mitica caravan Lander 474, tutta in vetroresina a pieno carico pesava 850Kg. Peso che ovviamente includeva il telaio.
    A vuoto e a memoria 750. E nelle fiere esponevano una sua sezione e un martello che potevi usare per saggiarne la robustezza.

    Chissà perchè tanti costruttori di fascia alta mettono i tetti di vetroresina.
    Vero che la tecnologia si presta poco a produzioni industriali ma quelle semiartigianali la possono affrontare.
    Ovvio che i costi siano superiori.

    p.s. Mi astengo dal parlare di riparabilità, di resistenza alla grandine (provata), di pressochè assenza di ponti termici, etc.


    senza voler far polemica i tetti hanno uno strato di vetroresina finissimo che però a differenza dell' alluminio non si rovina con la grandine. Per il resto non serve, anche se entra acqua non trova materiali marciscibili e scorre via verso alcuni fori fatti in basso.

    Ps. a mio parere un monoscocca è ottimo ribaltato su un fiume galleggia alla grande  =)

    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Se galleggia significa che non entra acqua e non ha bisogno di pompe di sentina.
    Ho sentito che qualche produttore di centraline e pannelli di controllo per pannellati sta inserendo come opzione l'igrometro. =)


    Raffaele

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file