cade il governo vediamo cosa cambia

dai dite la vostra
La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

CHE GUEVARA

Commenti

  • Brianza, cosa dobbiamo dire. Se si confermerà il governo Draghi sarà l'ennesimo governo "tecnico" che tradotto per noi poveri cittadini significherà aumento delle tasse e tagli inesorabili di tutti i servizi che dovrebbero rendere un paese "civile" (sanità e istruzione in primis). Il movimento 5 stelle pur odiato e condannato da tutta Italia e dai mass media ha seguito alla lettera il suo programma politico, naturalmente poi bloccato dall'emergenza sanitaria, ma evidentemente non era comodo per gli industriali che si sono serviti di quell'ometto (purtroppo mio concittadino) per creare instabilità. Mi piace molto l'Italia, amo la mia città, ma se entro pochi anni mi capitasse l'occasione di andare all'estero non me la lascerei sfuggire perchè credo che chi pagherà di più questa instabilità politica saremo noi giovani. Bene o male quelli della generazione antecedente alla mia si sono sistemati, hanno avuto la liquidità per comprare una casa e un giorno vedranno uno stralcio di pensione; i nati dopo il 1990 queste cose se le sognano...
  • Penso che l'unica soluzione sia un governo tecnico di transazione. 
    La maggioranza non esiste più e l'opposizione, più forte caratterialmente, spinge per elezioni che ci farebbero perdere i soldi in arrivo dall'Europa e soprattutto ci farebbero stare senza un governo in questo periodo particolare di lotta al coronavirus.
    I prossimi tre mesi saranno cruciali e se le forze di centrodestra insistono per elezioni anticipate sarebbero degli stolti egoisti soprattutto dopo il discorso di Mattarella. 
    Comunque converrebbe a tutti, sia di c.destra che di c.sinistra avere un governo tecnico ora. Nell'immediato come la fai la fai sbagli ed è meglio se a sbagliare sono "altri" sia per le decisioni sul corona, sia per i fondi europei ma soprattutto per li stop alla cassa integrazione.... Un quarto delle aziende è in crisi; come pensate che reagirà l'italiano medio quando tra un mese chiunque sia al governo dichiarerà finita la cassa e darà il via ai licenziamenti? 
  • Draghi, allievo di Monti.
    Ora richiamerà la Fornero e similari.
    Il governo delle banche.
    E la storia si ripete.

  • Siamo l'unica nazione che sta affrontando una crisi di governo in piena pandemia, mentre nel resto d'Europa le maggioranze si coalizzano con le opposizioni per far fronte al momento difficile.
    Ancora una volta i nostri politicanti (definirli politici significherebbe sopravvalutarli), di qualsiasi schieramento essi siano, hanno dimostrato di interessarsi più alle loro poltrone che al futuro della popolazione...!
  • Eccome cambieranno le cose.
    I governi tecnici sono noti per la richiesta di " frugalità " al popolo. Dicasi anche in altro modo.
    Draghi è un europeista e come tale metterà in atto passi per ricevere tutto il prendibile dal' Europa. Uno dei massimi economisti mondiali, ma che non deve mediare con le esigenze del popolo, non ha bisogno di mantenere poltrone e quindi libero di affrontare scelte dolorose. 
    Chiamato perchè siamo allo sbando, perché il governo fallito ha dimostrato ( mi duole ammetterlo ) totale avulsità dai problemi del popolo, che inebriato da bonus ridicoli, cash back, lotterie, scorrazza felice nei monopattini, depilato, con messa in piega ma con il cervello e lo stomaco vuoti.
    Mi auguro che in questo periodo doloroso che dovremmo affrontare almeno per il rispetto di chi non c'è più, dei loro famigliari si faccia chiarezza  su:
    Piano pandemico non aggiornato, sottostima del pericolo, presidi medici insufficienti, vaccini, siringhe, tamponi, bandi assunzioni medici e infermieri in ritardo , anticorpi monoclonali, errori, ritardi vari e luci da accendere su tanti passaggi oscuri. 
    E questo per quanto riguarda la pandemia. 
    Per il resto dei fallimenti incassati da noi tenteranno di farceli scordare con un bel bonus mascherine, che d'altronde non toglieremo mai più.


    Nonna Titta


  • Piswiz ha detto:
    Siamo l'unica nazione che sta affrontando una crisi di governo in piena pandemia, mentre nel resto d'Europa le maggioranze si coalizzano con le opposizioni per far fronte al momento difficile.
    Ancora una volta i nostri politicanti (definirli politici significherebbe sopravvalutarli), di qualsiasi schieramento essi siano, hanno dimostrato di interessarsi più alle loro poltrone che al futuro della popolazione...!

    Non è esattamente così.
    In Olanda il governo si è dimesso da poco per truffe varie legate a bonus figli; si è dimesso sia il premier che il capo del partito laburista.
    Non è una crisi di governo ciò che è successo negli USA ma qualcosa di assai più vergognoso, da entrambe le parti ovviamente, non solo da quella del presidente uscente.
    Quindi direi che non siamo gli unici nel mondo occidentale.
    Ciò che mi stupisce sempre è questa mania che si ha nel voler fare un nome a tutti i costi, senza mai parlare di un come o un quando.
    Un non governo quando serve un governo sarebbe stato un bel problema, soprattutto per "gestire a mani bassi" i 209 mld.... 




  • Hai detto bene: in Olanda si sono dimessi per truffe varie!
    Non si è aperta una crisi di governo perché qualcuno doveva dare risalto alla sua figura pubblica, che ultimamente sui social si era un po' offuscata.
    L'ultima dimissione per scandalo in Italia risale a Marcantonio e Cleopatra...
  • Piswiz ha detto:
    Hai detto bene: in Olanda si sono dimessi per truffe varie!
    Non si è aperta una crisi di governo perché qualcuno doveva dare risalto alla sua figura pubblica, che ultimamente sui social si era un po' offuscata.
    L'ultima dimissione per scandalo in Italia risale a Marcantonio e Cleopatra...


    Da noi se truffi mica ti devi dimettere...anzi...ti devi candidare!!!



  • modificato 3 febbraio
    Misterpixel ha detto:

    Da noi se truffi mica ti devi dimettere...anzi...ti devi candidare!!!

    E sai qual è la cosa peggiore?
    Che la tua frase suonerebbe ovunque come ironica e sarcastica, tranne in Italia dove purtroppo corrisponde all'amara verità!
  • albert1960 ha detto:
    Eccome cambieranno le cose.
    I governi tecnici sono noti per la richiesta di " frugalità " al popolo. Dicasi anche in altro modo.
    Draghi è un europeista e come tale metterà in atto passi per ricevere tutto il prendibile dal' Europa. Uno dei massimi economisti mondiali, ma che non deve mediare con le esigenze del popolo, non ha bisogno di mantenere poltrone e quindi libero di affrontare scelte dolorose. 
    Chiamato perchè siamo allo sbando, perché il governo fallito ha dimostrato ( mi duole ammetterlo ) totale avulsità dai problemi del popolo, che inebriato da bonus ridicoli, cash back, lotterie, scorrazza felice nei monopattini, depilato, con messa in piega ma con il cervello e lo stomaco vuoti.
    Mi auguro che in questo periodo doloroso che dovremmo affrontare almeno per il rispetto di chi non c'è più, dei loro famigliari si faccia chiarezza  su:
    Piano pandemico non aggiornato, sottostima del pericolo, presidi medici insufficienti, vaccini, siringhe, tamponi, bandi assunzioni medici e infermieri in ritardo , anticorpi monoclonali, errori, ritardi vari e luci da accendere su tanti passaggi oscuri. 
    E questo per quanto riguarda la pandemia. 
    Per il resto dei fallimenti incassati da noi tenteranno di farceli scordare con un bel bonus mascherine, che d'altronde non toglieremo mai più.


    Nonna Titta


    penso che nonna Titta abbia la saggezza delle nonne...
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Piswiz ha detto:
    Siamo l'unica nazione che sta affrontando una crisi di governo in piena pandemia, mentre nel resto d'Europa le maggioranze si coalizzano con le opposizioni per far fronte al momento difficile.
    Ancora una volta i nostri politicanti (definirli politici significherebbe sopravvalutarli), di qualsiasi schieramento essi siano, hanno dimostrato di interessarsi più alle loro poltrone che al futuro della popolazione...!
    Anche in UK, in pieno 1° Lockdown con epilogo a luglio scorso, c’è stata una crisi interna ai conservatori con battaglie intestine alla camera finite in un cambio del primo ministro e di tutto il governo.
    Gli USA non contano visto che le elezioni sono una tappa periodica ineluttabile
  • Brianza ha detto:
    dai dite la vostra
    se la diciamo è troppo grossa
  • Piswiz ha detto:
    Siamo l'unica nazione che sta affrontando una crisi di governo in piena pandemia, mentre nel resto d'Europa le maggioranze si coalizzano con le opposizioni per far fronte al momento difficile.
    Ancora una volta i nostri politicanti (definirli politici significherebbe sopravvalutarli), di qualsiasi schieramento essi siano, hanno dimostrato di interessarsi più alle loro poltrone che al futuro della popolazione...!
    Anche in UK, in pieno 1° Lockdown con epilogo a luglio scorso, c’è stata una crisi interna ai conservatori con battaglie intestine alla camera finite in un cambio del primo ministro e di tutto il governo.
    Gli USA non contano visto che le elezioni sono una tappa periodica ineluttabile



    beh...non è che non contano visto che non c'è stato un passaggio di consegne molto sereno.
    A parte l'attacco al campidoglio dei manifestanti protrump vogliamo parlare di FB che spegne l'account di un presidente ancora in carica? Per di più degli stati uniti, non certo della nostra italietta.


  • Anche in UK, in pieno 1° Lockdown con epilogo a luglio scorso, c’è stata una crisi interna ai conservatori con battaglie intestine alla camera finite in un cambio del primo ministro e di tutto il governo.
    Partecipo a un paio di forum inglesi dove si scannano pro e contro BoJo (Boris Johnson) per la Brexit e per la gestione della pandemia.
    Ma quella che riporti è la bufala del secolo.
    Boris Johnson è stato eletto con una maggioranza bulgara e ben si guarda dal togliersi dai piedi, anzi, difende il suo staff anche quando i membri del governo sono indifendibili.


    Raffaele
  • Figlio mio, cortesemente, spiegami con dovizia di particolari quale sarebbe la bufala del secolo che avrei riportato. 
    La prendo così, bonariamente.....
  • Figlia mia, se tu la prendi in modo bonario figurati io.
    Mi provoca un mucchio di grasse risate, anzi, come dicono i sudditi della regina di LOL.

    A me risulta che, senza soluzione di continuità, tal Boris Johnson sia primo ministro dall'estate 2019.
    E che da allora non si è assistito a sostituzioni nella carica nè a una crisi del suo partito, tantomeno in periodo di pandemia e di lockdown.
    Se a te risulta qualcosa di diverso dammene evidenza e mi prostrerò riconoscendo che quanto hai riportato non è una bufala.

    p.s. Una crisi nel partito conservatore c'è stata ma lascio a te scoprire quando.
    Sotto la guida di Johnson il partito si è ricompattato conquistando una più che solida maggioranza nelle ultime elezioni.
    Dovuta forse all'insofferenza che il popolo ormai mostrava nei confronti dei tentennamenti del governo nella gestione della Brexit.
    Ma questa è un'altra storia.










    Raffaele
  • Già.....perché la guerra intestina tra Theresa May e BoJo non conta....
  • modificato 13 febbraio
    Figlia mia, proprio non conta.
    La "guerra" che citi risale al Luglio 2019, la pandemia all'inverno 2020.
    Ti consiglio di rileggere cosa hai scritto.
    Se sbagli anno non è certo colpa mia.

    Raffaele

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file