Dalle Alpi alle Piramidi...

Scherzo, qualcuno ha mai fatto il giro delle alpi da Torino a Venezia?
Ho visto in rete un diario di viaggio ma è molto vecchio (ante-euro).
Considerato che sarà dura andare all'estero questa estate e che di solito i luoghi di mare in Italia in agosto sono un carnaio, sto considerando di fare un bel giro di 2 settimane "in vetta" con il camper.
esperienze?
grazie

Commenti

  • Perchè scherzi ?
    Un giro vero e proprio non l'ho mai fatto ma i passi (almeno fino al confine col Friuli) quasi tutti.

    Quanto all'estero io non demordo, già lo scorso anno sembrava così ma poi io sono riuscito a farlo.
    Quest'anno escluderei Bretagna, Normandia e tutta la Gran Bretagna.
    Francesi e inglesi mordono il freno come se non più di noi e ovunque sarà una bolgia.
    Ad esempio in Inghilterra è quasi impossibile trovare un campeggio che non sia prenotato al 150%.
    E per evitare casini stanno ancora più stringendo i già stretti limiti sulla sosta.


    Raffaele
  • Io sto progettando la Bretagna, spero che in luglio non ci sia troppo caos... 

    Il covid scombussola un po’ i programmi di tutti, ad esempio sia 2 anni fa che lo scorso anno sono stato in Carinzia (per chi ha un cane è davvero un paradiso) lo scorso anno c’erano un sacco di austriaci che in teoria ad agosto non si muovono e i campeggi erano quasi tutti pieni; 2 anni fa invece solo olandesi, tedeschi e sloveni e i campeggi erano mezzi vuoti nonostante l’altissima stagione. 

    Secondo me ci vorrà un paio d’anni prima che il naturale equilibrio vacanziero torni alla normalità.
  • MTRAVEL lo "scherzo" era riferito alle piramidi..
    L'anno scorso ho fatto la Francia centrale da est a ovest. Quest'anno se lo permetteranno andremo in Bretagna ma la vedo dura dato che parlano seriamente di passaporto vaccinale e noi "giovani" quarantacinquenni saremmo vaccinati sicuramente dopo l'estate.
  • Ah, ok, stavo ancora dormendo e non l'avevo capito.

    Per la Bretagna, ma un po' tutta la costa dalla Normandia a Saint Jean de Luz, informati (informatevi) prima di partire.
    I francesi si aspettano un'affluenza massiccia di camper.
    Nulla di più facile che diventi davvero una bolgia anche se per ora i siti del turismo ( tipo https://www.bretagna-vacanze.com/ ) invitano a lasciar perdere.

    Per il passaporto non so che dirti anche perchè io sono un "giovane" sessantottenne che spera di essere vaccinato prima di essere contagiato. Ma, conoscendo la sanità lombarda, ci credo poco.
    In ogni caso, con l'informatica che ci ritroviamo, gli unici in Italia che riusciranno ad averlo saranno pochi politici.



    Raffaele
  • Sgrunt
    Se perfino loro scoraggiano i turisti...
  • Guarda io al passaporto vaccinale ci credo poco perché altrimenti sarebbero ben poche le persone che riescono a viaggiare regolarmente (e lo dico pur essendo vaccinato). Da qui a luglio la situazione dovrebbe migliorare un po’ come è successo lo scorso anno. Certo non verranno ricommessi gli stessi errori (me lo auguro) quindi verrà chiesto quasi certamente un test molecolare negativo (60€) o in alternativa un periodo di isolamento fiduciario. 
  • Tomtom1990 ha detto:
    Guarda io al passaporto vaccinale ci credo poco perché altrimenti sarebbero ben poche le persone che riescono a viaggiare regolarmente (e lo dico pur essendo vaccinato). Da qui a luglio la situazione dovrebbe migliorare un po’ come è successo lo scorso anno. Certo non verranno ricommessi gli stessi errori (me lo auguro) quindi verrà chiesto quasi certamente un test molecolare negativo (60€) o in alternativa un periodo di isolamento fiduciario. 
    io non sarei così convinto sono troppi gli stati che per entrarci devi fare quarantena e altrettanta quando rientri in Italia
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Sentendo le ultime notizie si apprende che sarà permesso, questa estate, il movimento da e per regioni definite " gialle " ma solo se in possesso del Pass.  Non va bene il fatto che ci si può recare verso mete esotiche ( che se gli porti il coronavirus sono rovinati ) , mentre non puoi andare es. al di fuori del tuo comune verso il capoluogo di provincia. (Questo è il caso del mio comune che è al di sotto dei 5000 abitanti).
    Per fare fronte ad una ondata di crescente chiusure, con tutto ciò che ne deriva, hanno studiato il Pass. Niente spostamenti tra regioni arancioni e rosse, sì allo spostamento tra le regioni gialle. Questo per rilanciare il turismo in Italia messo ormai alle corde soprattutto l'indotto oramai agonizzante, in piazza per reclamare riaperture solo per lavorare e non per divertirsi.
    Mi è dispiaciuto vedere solo in brevi strisce le manifestazioni dei " Io Apro " fatte nelle varie città italiane. Solo brevissimi commenti. Sinceramente mi aspettavo più trasparenza. Quindi visto il costante e crescente malumore, visto che la povertà sta dilagando, si pensa a tenere in casa propria i turisti italiani prolungando il Bonus Vacanze e rendendo lo spostamento tra regioni il più agile possibile.
     Se proprio si è costretti al movimento da e per regioni rosse, ecco che spunta il Pass, che specifica se sono stata vaccinata, se ho contratto precedentemente il virus e sono guarita. Se non rientro in nessuno dei due casi dovrò fornire l' esito di tampone fatto nelle precedenti 48 ore. 
    Io sono sempre stata contraria ad ogni tipo di categorizzazione, ma questa volta no. Perchè questa volta non si ha responsabilità solo verso se stessi, ma soprattutto verso il prossimo, verso i deboli e gli indifesi, categorie vessate nel quotidiano costantemente.
    Quindi per me andrà benissimo avere il Pass, anzi non vedo l'ora. 



  • Va tutto bene ma una cosa mi fa "girare" oppure semplicemente sono ottuso:
    Mettiamo che io abbia fatto il vaccino, quindi ho il pass per viaggiare e posso andare ovunque; come la mettiamo con la trasmissione del virus? Da quello che dicono i virologi anche se mi vaccino, vero che non mi ammalo ma posso sempre contagiare gli altri. E allora? A cosa serve veramente questo pass?
  • E' sempre obbligatorio l' uso della mascherina e i tre metri di distanza. Erano prima 2 metri ma mi sembra di avere capito che per le varianti più infettive ci vogliono 3 metri. Ma soprattutto perchè non si sa ancora se da vaccinati esiste la possibilità di trasmettere il virus. Quindi il vaccino serve a non ammalarsi in modo grave e sempre mantenendo la mascherina trasmettere se si trasmette, in modo più blando ma non si sa ancora bene. 
    Questo è quello che ho capito io. Ad amici appena vaccinati non è stato raccomandato nulla di particolare rispetto a comportamenti da tenere con  i conviventi. Il 13 maggio io sarò vaccinata e spero di potere avere informazioni più dettagliate. Quindi con il vaccino riduco la possibilità di infettare gli altri e di ammalarmi in maniera grave tanto da occupare posti in TI in ospedale. 
    A dir la verità certe volte dei dubbi mi restano. Come mai non hanno previsto la vaccinazione prioritaria per i lavoratori del Market, cassieri ecc ?
    Penso che siano a super rischio. O forse perchè essendo la maggior parte giovani con quei contratti capestro ti possono lasciare a casa? Ecco, queste sono i miei dubbi, avvocati si cassieri no. Boh! magari sono ottusa e non capisco!
  • Casadipi ha detto:
    Va tutto bene ma una cosa mi fa "girare" oppure semplicemente sono ottuso:
    Mettiamo che io abbia fatto il vaccino, quindi ho il pass per viaggiare e posso andare ovunque; come la mettiamo con la trasmissione del virus? Da quello che dicono i virologi anche se mi vaccino, vero che non mi ammalo ma posso sempre contagiare gli altri. E allora? A cosa serve veramente questo pass?
    Il pass serve a certificare che: o sei già stato ammalato, o sei già stato vaccinato o sei negativo in quanto 48 ore prima ti hanno fatto il tampone e sei risultato negativo. Quindi nei primi 2 casi sei un vettore super debole, nel terzo caso un potenziale vettore non cosciente ma in buona fede.
  • Casadipi ha detto:
    Va tutto bene ma una cosa mi fa "girare" oppure semplicemente sono ottuso:
    Mettiamo che io abbia fatto il vaccino, quindi ho il pass per viaggiare e posso andare ovunque; come la mettiamo con la trasmissione del virus? Da quello che dicono i virologi anche se mi vaccino, vero che non mi ammalo ma posso sempre contagiare gli altri. E allora? A cosa serve veramente questo pass?

    Se sarà così me ne starò in Lombardia, nessun ricatto assurdo e senza senso
    Chausson Titanium 720

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file