Io ho il passaporto

Quello cartaceo col QR Code intendo.
Venti giorni e l'avrà anche la moglie.

Aspetteremo quello europeo se mai ci sarà.
Poi, chi ci terrà più ?

Buon weekend

Raffaele
«1

Commenti

  • anche a me mi hanno prenotato tra 10 gg
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • mtravel ha detto:
    Quello cartaceo col QR Code intendo.
    Venti giorni e l'avrà anche la moglie.

    Aspetteremo quello europeo se mai ci sarà.
    Poi, chi ci terrà più ?

    Buon weekend
    E poi sai... da IMUNIZADI  entrambi....... !!!

  • anche noi, prima dose dal 30/4
    Chi va "Sano" va piano e va lontano...
  • A me il pass scadrà proprio all’inizio dell’estate visto che sono vaccinato dal 4 gennaio, assurdo....
  • Tomtom1990 ha detto:
    A me il pass scadrà proprio all’inizio dell’estate visto che sono vaccinato dal 4 gennaio, assurdo....
    Puoi comunque alla scadenza fare un esame per gli anticorpi, e se il test ne confermerà la presenza, potrai mostrare gli esami che varranno come un rinnovo del Pass automatico. Ora vedremo comunque come si procederà per gli ospedalieri. Comunque il turismo, soprattutto interno Italia, verrà sicuramente agevolato, almeno questo è quello che ho capito io.
  • albert1960 ha detto:
    Comunque il turismo, soprattutto interno Italia, verrà sicuramente agevolato, almeno questo è quello che ho capito io.
    In  tutta Europa si sta assistendo a un boom del mercato dei camper e dei nuovi camperisti.
    Siamo all'assurdo che ad esempio in Inghilterra i concessionari pubblicano inserzioni non per vendere ma per comprare.
    Usati esauriti, campeggi ormai tutti prenotati anche oltre la capienza.
    Per quanto riguarda l'Italia mi aspetto una invasione, motivo per il quale non credo proprio che ci rimarrò.

    Dovessero esserci impedimenti per l'estero, penso che il camper rimarrà in rimessaggio.



    Raffaele
  • Me ne andrò per zone gialle dove nessun passaporto è richiesto per muovermi come libera cittadina sul patrio suolo
    Chausson Titanium 720
  • Sono d'accordo al passaporto vaccinale ma non sul fatto che per andare in giro mi debbano obbligare a fare 400€ (conti fatti per 5 persone del mio equipaggio) di tamponi solo perché sono ancora "giovane" e il vaccino non lo posso ancora fare. 
  • Per non parlare se per caso avessi urgenza ..


  • io il tampone lo feci a febbraio a 15 € convenzione con il comune...
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Qui 80€
  • Speriamo che, dato il ritardo nelle vaccinazioni, ci facciano pagare meno i tamponi
  • Federica72 ha detto:
    Me ne andrò per zone gialle dove nessun passaporto è richiesto per muovermi come libera cittadina sul patrio suolo
    Tieni conto che probabilmente non sarai l'unica a farlo...

    Poi non è mica detto che qualcosa non serva.
    Ad esempio lo scorso anno la Puglia chiedeva di dichiarare l'arrivo e tener nota degli spostamenti su apposita doc.
    Che poi sul patrio suolo nessuno controlli non è una novità ma andremmo off topic.



    Raffaele
  • I tamponi a pagamento sono una grossa vergogna. Se lo stato non riesce a vaccinarmi  deve almeno tamponare gratis. Ora è lo stato che deve essere responsabile dei cittadini e non il contrario. Da una certa data in poi mi dispiace ma non giustifico più nulla. Mi sento responsabile,  mi vaccino e prendo il Pass ma stato tu devi assicurare l' equità.
    Equità nella distribuzione dei vaccini ed equità soprattutto nella somministrazione. Mi pare che ciò non stia accadendo da tutte le parti.
    Non vengono mai puniti i responsabili, gli infiltrati dei vaccini. Sani vaccinati al posto di malati, categorie che ben poco giustificano somministrazioni inoculate ad aitanti finti caregiver e finti malati. Il piano vaccinale è stato mal pensato, mal distribuito. Forse adesso il miglioramento c'è, ma devono in pubblica piazza punire i corrotti, mettere alla gogna chi frega la gente. Sarà una mia fissa ma i cassieri dei supermercati quando li vacciniamo? 
    Non sono bellicosa ma questa cosa mi urta come non mai. Rivedere le categorie, punire pubblicamente i responsabili di frodi. Se no siamo sempre al solito. 

  • albert1960 ha detto:
    Sarà una mia fissa ma i cassieri dei supermercati quando li vacciniamo? 
    Non sono bellicosa ma questa cosa mi urta come non mai. Rivedere le categorie, punire pubblicamente i responsabili di frodi. Se no siamo sempre al solito. 

    Approvo il tuo ragionamento al centodieci percento.
    Anzi, personalmente sono favorevole al sistema anglosassone. Galera certa dopo la condanna in primo grado.
    E per i reati contro la collettività sono favorevole ai lavori forzati.
    Ma qui siamo nell'Italia del garantismo, non vengono puniti nemmeno i furbetti colti in flagranza.
    Che anzi, sono difesi dai sindacati di categoria.

    Però non approvo tutto, sicuramente non la parte relativa alla gratuità dei tamponi. Almeno non quelli per fini turistici.
    Che fra l'altro sarebbero tutti urgenti viste le finestre ammesse di un massimo di 72 ore (se non 48).

    p.s. per i dipendenti dei supermercati, non solo i cassieri, con me sfondi una porta aperta.



    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    albert1960 ha detto:
    Sarà una mia fissa ma i cassieri dei supermercati quando li vacciniamo? 
    Non sono bellicosa ma questa cosa mi urta come non mai. Rivedere le categorie, punire pubblicamente i responsabili di frodi. Se no siamo sempre al solito. 

    Approvo il tuo ragionamento al centodieci percento.
    Anzi, personalmente sono favorevole al sistema anglosassone. Galera certa dopo la condanna in primo grado.
    E per i reati contro la collettività sono favorevole ai lavori forzati.
    Ma qui siamo nell'Italia del garantismo, non vengono puniti nemmeno i furbetti colti in flagranza.
    Che anzi, sono difesi dai sindacati di categoria.

    Però non approvo tutto, sicuramente non la parte relativa alla gratuità dei tamponi. Almeno non quelli per fini turistici.
    Che fra l'altro sarebbero tutti urgenti viste le finestre ammesse di un massimo di 72 ore (se non 48).

    p.s. per i dipendenti dei supermercati, non solo i cassieri, con me sfondi una porta aperta.


    Si, con la categoria cassieri volevo dire tutto il personale che gravita nei market.
    Riguardo la gratuità dei tamponi a fini turistici pensa alla classica famigliola monoreddito, con figli minori confinati in casa per il lockdown . Non bisogna ragionare da più o meno benestanti, ma bisogna mettersi nei panni dei meno abbienti, dove es. 80 euro di tamponi sottraggono una fetta importante di stipendio . Non sono tutti turisti ricchi da Maldive ma turisti della settimana stringata.
    E da ora in poi la povertà dilagherà, sta già dilagando, pensiamo sempre a chi sta peggio di noi. Quindi io sarei per i tamponi gratis per i non ancora vaccinati. 
    Riguardo il lavoro forzato per la collettività penso esattamente come te. 
  • Pensiamo anche al piano vaccinale.
    Siamo 60 milioni, tra poco si potranno vaccinare anche i minori fino a 12 anni. Quindi 57 milioni di vaccinabili.
    Tolti gli ancora pochi vaccini J&J monodose stiamo parlando di 115 milioni circa di somministrazioni di cui 20 fatte.

    Mi ritengo uno dei più feroci critici di nazione, governo per non parlare di quelle buffonate che sono le regioni.
    Tutte, nessuna esclusa, anche se da una parte mi stupisco nel leggere di certe inefficienze, dall'altra resto convinto che certi personaggi sono stati eletti da noi.
    Guarda caso qualcuna funziona e qualcuna meno se non no (tra le prime vedi ad esempio il Lazio).
    Un motivo ci sarà. O no ?

    Non posso esimermi dal presentare un pur piccolo plauso a quanto si sta facendo, ho sempre accolto con sufficienza le affermazioni di Figliuolo ma sono felice di essermi potuto ricredere.
    Del resto ho sempre sostenuto che di un progetto si tratta e come ogni progetto deve essere guidato da un "project manager" con i controc.....
    Le cose stanno migliorando, giovedi ho accompagnato mia moglie all'hub di Malpensa fiere e ho toccato con mano una buona organizzazione.
    Sabato ci sono stato io e ho visto un netto miglioramento.
    In due giorni, poco manca chiamarla catena di montaggio.
    Lasciamoli lavorare senza polemiche e senza pretendere l'impossibile, Superman è solo nei fumetti.
    Mi viene anche da pensare (magari male) che tutta questa fretta di essere vaccinati sia dovuta alle ferie incombenti e al rischio di seconda dose a cavallo del periodo.

    p.s. Come ho già avuto modo di dire, frequento qualche forum inglese.
    Come sapete, lassù hanno deciso di spaziare a dismisura le vaccinazioni. Noi no oppure molto meno.
    Pfizer e Moderna sono ancora a 21 giorni precisi di calendario.
    Bene, uno di loro il 5 Marzo scrive che il giorno successivo avrebbe avuto la prima dose e a Maggio la seconda.
    In modo provocatorio e beffardo mi chiese quando sarebbe toccato a me.
    Gli ho risposto che ormai siamo in Maggio e che io sono a posto. Lui invece ?
    Per ora zitto come deve stare un suddito dello scommettitore (sulla pelle degli altri), tal Boris.
    Meglio noi o meglio loro ?
    Io non so proprio.

    Raffaele
  • albert1960 ha detto:
    I tamponi a pagamento sono una grossa vergogna. Se lo stato non riesce a vaccinarmi  deve almeno tamponare gratis. Ora è lo stato che deve essere responsabile dei cittadini e non il contrario. Da una certa data in poi mi dispiace ma non giustifico più nulla. Mi sento responsabile,  mi vaccino e prendo il Pass ma stato tu devi assicurare l' equità.
    Equità nella distribuzione dei vaccini ed equità soprattutto nella somministrazione. Mi pare che ciò non stia accadendo da tutte le parti.
    Non vengono mai puniti i responsabili, gli infiltrati dei vaccini. Sani vaccinati al posto di malati, categorie che ben poco giustificano somministrazioni inoculate ad aitanti finti caregiver e finti malati. Il piano vaccinale è stato mal pensato, mal distribuito. Forse adesso il miglioramento c'è, ma devono in pubblica piazza punire i corrotti, mettere alla gogna chi frega la gente. Sarà una mia fissa ma i cassieri dei supermercati quando li vacciniamo? 
    Non sono bellicosa ma questa cosa mi urta come non mai. Rivedere le categorie, punire pubblicamente i responsabili di frodi. Se no siamo sempre al solito. 


    pienamente daccordo
  • MTRAVEL, non sono per nulla d'accordo con te riguardo alla gratuità dei tamponi. Un conto è se fossi negazionista e non volessi fare il tampone. Allora sì che sarebbe giusto pagare il tampone se richiesto. Ma invece io sono ben disposto a farmi vaccinare, io e tutta la mia famiglia. Allora tu devi essere in grado di farmelo il vaccino altrimenti mi lasci circolare oi fai il tampone a tue spese (tu intesi come stato...)
  • Il tampone richiesto all'estero (Grecia ad esempio) può avere un senso perchè certifica che almeno sono arrivato sano.

    Farlo all'interno della nazione credo ne abbia poco, anzi mi sembra la solita trovata italiana che eliminerei dalle opzioni.
    Nel senso che se non hai già avuto il covid o non sei vaccinato dalla regione (visto che la sanità è regionale) non esci.
    Il piano vaccinale ha, secondo me sensatamente, privilegiato le categorie più a rischio.
    Mi sarei inc....to più di quanto già sono se avessero agito diversamente.
    Per essere chiaro ed evitare di essere messo tra chi pensa solo a sè, ho qualche problema di salute e avrei potuto chiedere di essere inserito tra i "fragili" ma il mio senso civico mi ha imposto di aspettare il mio turno per semplice età.

    Tendiamo a dimenticare che ci troviamo in stato di emergenza e alcuni diritti che più o meno giustamente consideriamo fondamentali hanno subito delle limitazioni.
    Però consideriamo dovere dello stato vaccinarci in fretta visto che si sta avvicinando il periodo delle ferie.
    E se non fa in tempo a vaccinarmi mi faccia il tampone gratis. E se vado in Sicilia e impiego più di 48 ore per arrivarci me ne rifaccia un altro.
    E se dalla Sicilia vado in Sardegna me ne rifaccia un terzo.
    Perchè ho il diritto di andare dove mi pare e come mi pare.

    Raffaele
  • Hai detto bene, ho il diritto di andare dove e quando voglio
  • Poi mi fa morire sta cosa, faccio il tampone e sono negativo, parto, al primo autogrill lo prendo, ma va tutto bene! 
    Chausson Titanium 720
  • Federica72 ha detto:
    Poi mi fa morire sta cosa, faccio il tampone e sono negativo, parto, al primo autogrill lo prendo, ma va tutto bene! 
    L'importante sembra che sia solo che lo paghi la collettività in nome di non so quale diritto.


    Raffaele
  • Mi piace come si pensi di vivere in un mondo fatto solo di diritti.

  • Ma no, che dite, buttiamo pure la Costituzione nel gabinetto! Personalmente non farò alcun tampone, né gratis né a pagamento, per andare in vacanza, perché considero la più alta delle discriminazioni quella di consentire o meno la fruizione di un diritto in base allo stato di salute delle persone
    Chausson Titanium 720
  • la costituzione non è stata scritta durante una pandemia mondiale che in poco più di un anno ha mietuto 3.230.000 persone mettendo in crisi tutte le strutture sanitarie dei paesi più avanzati.
    abbiamo da poco superato la metà di quelli che ha provocato il nazismo e siamo a un quarto di quelli del comunismo.
    e siamo qui ancora a frignare perchè non si può andare ai lidi ferraresi col camper perche ne abbiamo diritto.
    ma diritto de che?

  • Quindi consideri altamente discriminato anche chi, infetto, non rispetta quarantena e isolamento.
    Eh si, perchè lo stato di salute non può non consentire la fruizione di un diritto costituzionalmente garantito.
    Anche in stato di emergenza quale siamo.

    p,s. Prima id aprire questo post che voleva solo essere scherzoso mi sono chiesto se sarebbe degenerato.
    Perchè me lo sono chiesto mi chiedo visto che conoscevo già la risposta.

    Raffaele
  • Contando i troppi  errori commessi  per incuria ,  incorsi  nell' affrontare questa sconosciuta pandemia da parte di strapagati manager, partendo dal piano pandemico non aggiornato per cui abbiamo mandato a morte personale sanitario protetto da sacchetti della spazzatura e maschere subacquee, diventati a loro volta vettori inconsapevoli,  all' errore  di non eseguire nemmeno un piccolo numero di autopsie, oltre a  ritardi clamorosi nel disporre tamponi per accedere ad ospedali e case di cura quando già si sapeva che il virus vive nella saliva,  alla non valutazione relativa i voli incrociati dalla Cina , peraltro errore perpetrato nuovamente all'inizio  con la questione indiana per cui ci sono centinaia di persone in circolo per l' Italia a loro volta contagiose.
    Non contando gli sbarchi continui di uomini che dovrebbero stare in quarantena ma poi fuggono dalle strutture.

    Dopo questo preambolo, trovo assurdo il pagamento dei tamponi per chi non è stato ancora vaccinato,  e assicuro che non lo dico perchè non voglio pagarlo  ( sarò richiamata a inizio giugno ) ma se è imposto per gli spostamenti in Italia deve essere a tutti i livelli gratuito per la popolazione, inteso anche come mezzo di contenimento del virus. 

    Mi sembra assurdo sottoporre le famiglie ad un ulteriore salasso visto che la maggior parte verrà sottoposta al tampone per fare vacanza in tutta semplicità, visto lo stato economico attuale,  mentre il problema non si pone per altri tipi di vacanze, perchè sicuramente la maggio parte dei fruitori di vacanze da sogno, sono già tutti vaccinati! 
















  • mtravel ha detto:
    Quindi consideri altamente discriminato anche chi, infetto, non rispetta quarantena e isolamento.
    Eh si, perchè lo stato di salute non può non consentire la fruizione di un diritto costituzionalmente garantito.
    Anche in stato di emergenza quale siamo.

    p,s. Prima id aprire questo post che voleva solo essere scherzoso mi sono chiesto se sarebbe degenerato.
    Perchè me lo sono chiesto mi chiedo visto che conoscevo già la risposta.
    Mtavel, da parte mia ti assicuro nessun tipo di sentimento non corretto, guarda io ti ho risposto inizialmente citando Checco Zalone, ma ritengo giusto che si racconti la propria visione. Nessuno ha degenerato, solo che alcuni di noi giustamente hanno espresso come interpretano il tutto.
    Anzi è costruttivo confrontarsi civilmente come abbiamo fatto.
    I problemi della vita sono altri, questi sono piacevoli colloqui tra persone formate con  educazione e buon senso.
    Nulla di personale con nessuno, nessun "ad personam " solo piacere nel partecipare, sono sicura che per tutti noi che abbiamo interagito è cosi!

  • assolutamente si, se deve uscire per effettiva necessità e non ha servizi pubblici che possono fare per lei questo, lo considero altamente discriminato.
    una delle mie 23 collaboratrici ha dovuto uscire per andare in farmacia a piedi in Cologno Monzese, da positiva, perchè essendo single e senza parenti/conoscenti in Lombardia non aveva nessuno che potesse farlo per lei.
    il comune di Cologno Monzese le ha risposto che non hanno abbastanza personale per garantire anche questi servizi.
    Quindi lei e fortuna vuole che abbia la farmacia vicina, se ne è andata con bronchite in corso e due mascherine.
    Oltre che discriminata è stata abbandonata a se stessa.
    Chi invece esce nonostante la positività (anche se alcuni dicono che essere positivi non equivale a essere infettivi) e non ha esigenze particolari, non lo ritengo discriminato, lo ritengo irrispettoso delle istituzioni, di chi ci lavora, di tutti quelli che stanno facendo sacrifici per non ammalarsi o per guarire.
    E chi dice che lo stato di salute non può togliere diritti? Se lo stato di saluto è potenzialmente pericoloso per la collettività, come lo la positività al Covid è un dovere togliere e rinunciare a diritti superflui come possono essere l'andare in vacanza.
    C'è una legge che dice questo? C'è una legge che dice che di fronte ad una pandemia che ha causato 3.2 milioni di morti in 15 mesi non si possano restringere le libertà individuali?
    No che non c'è, semplicemente per il fatto che ad oggi, l'unico sistema che argina l'avanzata del virus sono le chiusure, i coprifuochi, il trattenere le persone dal fare gruppi.
    Non c'è cura e non c'è vaccino che tenga.
    In brasile stanno morendo 1000 persone al giorno, di quelle censite all'anagrafe.
    Poi ci sono le non censite che vivono nelle favelas.
    Al Cairo idem.
    In India e in Bangladesh come sono messi?
    Io stesso sto aspettando di andarci in Bangladesh per lavoro, starò la 4 mesi.
    Dovevo andarci nel 2020 ed hanno posticipato al 2021 ed ora è diventato 2022 ed un mio collega proprio stamattina in call mi ha detto "stai li il più possibile che qua si muore come mosche".
    Ed io cittadino dei paesi occidentali dovrei sentirmi usurpato dei miei diritti perchè non mi fanno usare il camper?
    Ma peppiacere..si abbia almeno il buon senso di fare silenzio.




Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file