Help scelta primo camper!

Ciao a tutti stiamo per acquistare il nostro primo camper nuovo...e avremmo bisogno di qualche buon consiglio.
Siamo indecisi fra: Mc4 865, Laika Kosmo 209, Dethleffs just 90 6812. La pianta è sostanzialmente la stessa e pure i prezzi sono molto vicini...ma complicato scegliere soprattutto per chi come noi non ha precedenti esperienze. Se ci date una mano ci farebbe tanto piacere, grazie in anticipo

Commenti

  • Anni ?
    Stato ?
    Tagliandi ?
    Gomme ?
    Segnali di infiltrazioni ?
    Contano poco ma accesssori ?

    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    Anni ?
    Stato ?
    Tagliandi ?
    Gomme ?
    Segnali di infiltrazioni ?
    Contano poco ma accesssori ?
    Raf ha scritto camper nuovo (anche perché sono tutti modelli recentissimi).


  • Dico la mia, se non sbaglio il Kosmo ha ancora i travetti in legno (potrei sbagliarmi) quindi mi orienterei piú sugli altri due.

    Se come mezzi si equivalgono scegli quello che ti piace di più ma soprattutto quello con il concessionario piú vicino a casa e piú disponibile ad intervenire rapidamente e bene per gli interventi in garanzia (che sicuramente saranno da mettere in conto su mezzi di questo livello)
  • modificato 7 febbraio
    Tomtom1990 ha detto:
    mtravel ha detto:
    Anni ?
    Stato ?
    Tagliandi ?
    Gomme ?
    Segnali di infiltrazioni ?
    Contano poco ma accesssori ?
    Raf ha scritto camper nuovo (anche perché sono tutti modelli recentissimi).


    Oops, l'eta'. 
    Avevo proprio letto usato.
    Sorry.

    Raffaele
  • Ciao Mariasss,
    sono più o meno i modelli che stavamo valutando circa un anno fa, prima di prendere l'attuale.
    Personalmente ti consiglierei di prendere in considerazione solo quelli del gruppo Hymer, scartando quindi l'unico Trigano (Mc Louis).
    Visti dal vivo, il Kosmo mi sembrava un Laika entry level, mentre ero rimasta bene impressionata dal Just, anch'esso fascia d'ingresso di Dethleffs, ma con la promozione del novantesimo anniversario ben accessoriato. Dal punto di vista estetico, dipende dal camper che ti rispecchia di più: io preferivo la grafica sobria del Just al laccato di Laika e Mc Louis. Dal punto di vista tecnico, non so aiutarti purtroppo.
    Quanti siete nell'equipaggio? Considera che in quella pianta il basculante è stretto e ingombra totalmente la dinette e la porta. I letti gemelli in quella lunghezza ridotta riducono molto l'abitabilità interna. Alla fine noi in 4 abbiamo scelto altro. Buona scelta!
    Sun Living A 70 dk
  • Tomtom1990 ha detto:
    Dico la mia, se non sbaglio il Kosmo ha ancora i travetti in legno (potrei sbagliarmi) quindi mi orienterei piú sugli altri due.

    Se come mezzi si equivalgono scegli quello che ti piace di più ma soprattutto quello con il concessionario piú vicino a casa e piú disponibile ad intervenire rapidamente e bene per gli interventi in garanzia (che sicuramente saranno da mettere in conto su mezzi di questo livello)
    Ciao Tomtom1990, mi spieghi meglio il discorso travetti in legno? Cosa comporterebbe?Dove la vado a vedere questa cosa?

  • MARIASSS21 ha detto:
    Ciao Tomtom1990, mi spieghi meglio il discorso travetti in legno? Cosa comporterebbe?Dove la vado a vedere questa cosa?
    Anzitutto mi scuso ancora per aver letto distrattamente il tuo primo messaggio.

    Veniamo ai travetti. Cercherò di essere chiaro anche se magari utilizzerò qualche termine in modo improprio.
    La struttura della maggior parte dei camper è costituita da pannelli (da qui il nome di pannellati) composti da un'intelaiatura di travetti a mo' di reticolo più o meno fitto.
    Tra loro vengono interposti pannelli termicamente isolanti che in qualche caso funzionano anche da, chiamiamolo così, rinforzo con caratteriistiche più o meno portanti.
    Si va da polistiroli di qualità medio bassa a materiali a cellula chiusa, non è l'unico ma ad esempio un buon materiale è lo Styrofoam.
    L'intelaiatura di travetti è anche uitilizzata per l'ancoraggio di mobili e delle attrezzature interne.

    Su questa intelaiatura viene incollata la "lastra" che sarà la carrozzeria esterna.
    Materiali comuni sono la vetroresina o l'alluminio. Raro (Arca ad esempio) l'utilizzo di "alufiber", in pratica un mix dei due materiali.
    All'interno solitamente viene incollato o applicato del compensato più o meno nobile.
    L'insieme ottenuto, pannello, parete o come lo si voglia chiamare, può essere ottenuto mediante incollaggio sottopressa o no, ovvia la differenza.

    Storicamente l'intelaiatura era fatta di travetti di legno, da qualche anno ormai alcune case li hanno sostituiti con estrusi di materiale plastico.
    Pur se essi non impediscono eventuali infiltrazioni, sicuramente non si impregnano e non sono soggetti a possibile marcescenza.
    Come fare a scoprire se sono di legno o plastica ?
    Chiedendo ai venditori, cercando su internet, leggendo i cataloghi delle varie case e qualche rivista del settore.

    La qualità della struttura e quindi della possibilità di infiltrazioni spesso dipende da quella dei profili tra le giunzioni (tetto/pareti, pareti posteriore e laterali) e dall'accuratezza del montaggio.
    Un tetto monoblocco con laterali che scendono dovrebbe, dico dovrebbe, essere meno soggetto a inflitrazioni rispetto a uno con profili a 90°.
    Nessun venditore ti dirà mai che la marca che commercia soffre di infiltrazioni.
    L'unica è affidarsi a internet, spesso basta googlare qualcosa come "marca infiltrazioni" e ti si apre un mondo.

    Raf

    p.s. Caso a parte sono alcuni marchi (non sono i soli ma a memoria cito Hymer e Carthago) che propongono mezzi con pareti esterna e interna in alluminio.
    Hymer riempie l'intercapedine tra le due con schiume iniettate (sistema brevettato PUAL), Carthago con RTM che dicono abbia caratteristiche portanti.
    Ovvio che i prezzi salgano.
    Ultima variante e poi mi fermo sono i monoscocca, pareti di vetroresina tra le quali è posto l'isolante. Praticamente eterni.







    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    MARIASSS21 ha detto:
    Ciao Tomtom1990, mi spieghi meglio il discorso travetti in legno? Cosa comporterebbe?Dove la vado a vedere questa cosa?
    Anzitutto mi scuso ancora per aver letto distrattamente il tuo primo messaggio.

    Veniamo ai travetti. Cercherò di essere chiaro anche se magari utilizzerò qualche termine in modo improprio.
    La struttura della maggior parte dei camper è costituita da pannelli (da qui il nome di pannellati) composti da un'intelaiatura di travetti a mo' di reticolo più o meno fitto.
    Tra loro vengono interposti pannelli termicamente isolanti che in qualche caso funzionano anche da, chiamiamolo così, rinforzo con caratteriistiche più o meno portanti.
    Si va da polistiroli di qualità medio bassa a materiali a cellula chiusa, non è l'unico ma ad esempio un buon materiale è lo Styrofoam.
    L'intelaiatura di travetti è anche uitilizzata per l'ancoraggio di mobili e delle attrezzature interne.

    Su questa intelaiatura viene incollata la "lastra" che sarà la carrozzeria esterna.
    Materiali comuni sono la vetroresina o l'alluminio. Raro (Arca ad esempio) l'utilizzo di "alufiber", in pratica un mix dei due materiali.
    All'interno solitamente viene incollato o applicato del compensato più o meno nobile.
    L'insieme ottenuto, pannello, parete o come lo si voglia chiamare, può essere ottenuto mediante incollaggio sottopressa o no, ovvia la differenza.

    Storicamente l'intelaiatura era fatta di travetti di legno, da qualche anno ormai alcune case li hanno sostituiti con estrusi di materiale plastico.
    Pur se essi non impediscono eventuali infiltrazioni, sicuramente non si impregnano e non sono soggetti a possibile marcescenza.
    Come fare a scoprire se sono di legno o plastica ?
    Chiedendo ai venditori, cercando su internet, leggendo i cataloghi delle varie case e qualche rivista del settore.

    La qualità della struttura e quindi della possibilità di infiltrazioni spesso dipende da quella dei profili tra le giunzioni (tetto/pareti, pareti posteriore e laterali) e dall'accuratezza del montaggio.
    Un tetto monoblocco con laterali che scendono dovrebbe, dico dovrebbe, essere meno soggetto a inflitrazioni rispetto a uno con profili a 90°.
    Nessun venditore ti dirà mai che la marca che commercia soffre di infiltrazioni.
    L'unica è affidarsi a internet, spesso basta googlare qualcosa come "marca infiltrazioni" e ti si apre un mondo.

    Raf

    p.s. Caso a parte sono alcuni marchi (non sono i soli ma a memoria cito Hymer e Carthago) che propongono mezzi con pareti esterna e interna in alluminio.
    Hymer riempie l'intercapedine tra le due con schiume iniettate (sistema brevettato PUAL), Carthago con RTM che dicono abbia caratteristiche portanti.
    Ovvio che i prezzi salgano.
    Ultima variante e poi mi fermo sono i monoscocca, pareti di vetroresina tra le quali è posto l'isolante. Praticamente eterni.







    Anzitutto mi scuso ancora per aver letto distrattamente il tuo primo messaggio.

    Veniamo ai travetti. Cercherò di essere chiaro anche se magari utilizzerò qualche termine in modo improprio.
    La struttura della maggior parte dei camper è costituita da pannelli (da qui il nome di pannellati) composti da un'intelaiatura di travetti a mo' di reticolo più o meno fitto.
    Tra loro vengono interposti pannelli termicamente isolanti che in qualche caso funzionano anche da, chiamiamolo così, rinforzo con caratteriistiche più o meno portanti.
    Si va da polistiroli di qualità medio bassa a materiali a cellula chiusa, non è l'unico ma ad esempio un buon materiale è lo Styrofoam.
    L'intelaiatura di travetti è anche uitilizzata per l'ancoraggio di mobili e delle attrezzature interne.

    Su questa intelaiatura viene incollata la "lastra" che sarà la carrozzeria esterna.
    Materiali comuni sono la vetroresina o l'alluminio. Raro (Arca ad esempio) l'utilizzo di "alufiber", in pratica un mix dei due materiali.
    All'interno solitamente viene incollato o applicato del compensato più o meno nobile.
    L'insieme ottenuto, pannello, parete o come lo si voglia chiamare, può essere ottenuto mediante incollaggio sottopressa o no, ovvia la differenza.

    Storicamente l'intelaiatura era fatta di travetti di legno, da qualche anno ormai alcune case li hanno sostituiti con estrusi di materiale plastico.
    Pur se essi non impediscono eventuali infiltrazioni, sicuramente non si impregnano e non sono soggetti a possibile marcescenza.
    Come fare a scoprire se sono di legno o plastica ?
    Chiedendo ai venditori, cercando su internet, leggendo i cataloghi delle varie case e qualche rivista del settore.

    La qualità della struttura e quindi della possibilità di infiltrazioni spesso dipende da quella dei profili tra le giunzioni (tetto/pareti, pareti posteriore e laterali) e dall'accuratezza del montaggio.
    Un tetto monoblocco con laterali che scendono dovrebbe, dico dovrebbe, essere meno soggetto a inflitrazioni rispetto a uno con profili a 90°.
    Nessun venditore ti dirà mai che la marca che commercia soffre di infiltrazioni.
    L'unica è affidarsi a internet, spesso basta googlare qualcosa come "marca infiltrazioni" e ti si apre un mondo.
    Raf
    p.s. Caso a parte sono alcuni marchi (non sono i soli ma a memoria cito Hymer e Carthago) che propongono mezzi con pareti esterna e interna in alluminio.
    Hymer riempie l'intercapedine tra le due con schiume iniettate (sistema brevettato PUAL), Carthago con RTM che dicono abbia caratteristiche portanti.
    Ovvio che i prezzi salgano.
    Ultima variante e poi mi fermo sono i monoscocca, pareti di vetroresina tra le quali è posto l'isolante. Praticamente eterni.
    MTRAVEL, figurati non ti preoccupare nessun problema anzi grazie per la spiegazione molto dettagliata e completa.
    Per caso sapresti dirmi nello specifico a quale delle categorie che hai indicato appartengono i tre modelli che ho indicato? 
  • MARIASSS21 ha detto:

    Per caso sapresti dirmi nello specifico a quale delle categorie che hai indicato appartengono i tre modelli che ho indicato? 
    Non so cosa tu intenda per categorie.
    Sono tutti semintegrali e "pannellati", Laika e Dethleffs con esterno in alluminio, Mc Louis in vetroresina.
    L'ultmo sembrerebbe avere "travetteria" in plastica ( https://www.mclouis.com/IT-it/Pagina/Index/1570/Le-Promesse-Mclouis-Laffidabilita ).
    I primi due non so.

    Laika, almeno per le fasce superiori, è sempre stata un gradino sopra la media, ultimamente e per i Kosmos in particolare non saprei.
    Personalmente ho sempre considerato Dethleffs un pelino sotto.
    Ma da tempo ormai sono entrambi marchi della galassia Hymer e non mi stupirei che molti modelli si assomiglino. Per non dire che sono uguali.

    Mc Louis storicamente si è sempre collocata nella fascia di primo ingresso.
    Che non significa per forza meno qualità; inizialmente almeno si contraddistingueva per pochi fronzoli e molte sinergie (leggi economie di mercato).
    Ad esempio toilette magari sempre uguali tra modelli diversi.

    Una cosa che ti hanno già segnalato:
    Non so quanti siete, se avete figli e di che età (cambiano le esigenze).
    E non conosco il vostro stile di viaggio. Estivo ? 365 ? Molto itinerante ? Al 75% stanziale ?
    Bello il letto anteriore basculante. Ma ne va simulato il funzionamento e la fruibilità della zona giorno una volta abbassato.
    Provate a salirci e passateci un quarto d'ora, non solo due minuti per verificare se è abbastanza lungo.
    Giratevi, muovetevi, sentite se scricchiola.
    L'operazione di abbassamento vi costringe a dover reclinare gli schienali della cabina ?
    E chi rimane alzato provi a fare la settimana enigmistica o a programmare la giornata successiva

    Non so se ne esistano ma l'ideale sarebbe trovare un concessionario che tratti tutti e tre i marchi in modo da confrontarli da vicino.
    Magari non proprio quei modelli ma almeno poter confrontare le marche.
    Due è forse più facile.




    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    MARIASSS21 ha detto:

    Per caso sapresti dirmi nello specifico a quale delle categorie che hai indicato appartengono i tre modelli che ho indicato? 
    Non so cosa tu intenda per categorie.
    Sono tutti semintegrali e "pannellati", Laika e Dethleffs con esterno in alluminio, Mc Louis in vetroresina.
    L'ultmo sembrerebbe avere "travetteria" in plastica ( https://www.mclouis.com/IT-it/Pagina/Index/1570/Le-Promesse-Mclouis-Laffidabilita ).
    I primi due non so.

    Laika, almeno per le fasce superiori, è sempre stata un gradino sopra la media, ultimamente e per i Kosmos in particolare non saprei.
    Personalmente ho sempre considerato Dethleffs un pelino sotto.
    Ma da tempo ormai sono entrambi marchi della galassia Hymer e non mi stupirei che molti modelli si assomiglino. Per non dire che sono uguali.

    Mc Louis storicamente si è sempre collocata nella fascia di primo ingresso.
    Che non significa per forza meno qualità; inizialmente almeno si contraddistingueva per pochi fronzoli e molte sinergie (leggi economie di mercato).
    Ad esempio toilette magari sempre uguali tra modelli diversi.

    Una cosa che ti hanno già segnalato:
    Non so quanti siete, se avete figli e di che età (cambiano le esigenze).
    E non conosco il vostro stile di viaggio. Estivo ? 365 ? Molto itinerante ? Al 75% stanziale ?
    Bello il letto anteriore basculante. Ma ne va simulato il funzionamento e la fruibilità della zona giorno una volta abbassato.
    Provate a salirci e passateci un quarto d'ora, non solo due minuti per verificare se è abbastanza lungo.
    Giratevi, muovetevi, sentite se scricchiola.
    L'operazione di abbassamento vi costringe a dover reclinare gli schienali della cabina ?
    E chi rimane alzato provi a fare la settimana enigmistica o a programmare la giornata successiva

    Non so se ne esistano ma l'ideale sarebbe trovare un concessionario che tratti tutti e tre i marchi in modo da confrontarli da vicino.
    Magari non proprio quei modelli ma almeno poter confrontare le marche.
    Due è forse più facile.



    In termini di qualità, nella tua opinione, meglio alluminio o vetroresina esterna?
    Siamo una coppia stile di viaggio 365 itinerante principalmente. Sporadicamente si aggiunge un'altra coppia...ma non in maniera fissa.
    Si il fatto di trovare un concessionario che ne tratti almeno due è una buona idea...per ora ne abbiamo trovati che trattavano o solo Laika o solo McLouis.
    Il link sulla struttura del Mc Louis che mi hai inviato non sembra male (almeno credo) ma ripeto non ci capiamo un granchè.
    Per il Kosmo ho trovato questa scheda tecnica  https://www.laika.it/it/gamma/kosmo/profilati/, che ti riassumo qui:

    TECNICA

    • Pareti e tetto con eccellente coibentazione in polistirene EPS , tetto antigrandine in vetroresina, pareti laterali in alluminio anti ingiallimento
    • Sottopavimento in vetroresina per la massima resistenza al pietrisco e agli agenti atmosferici nel tempo
    • Riscaldamento e boiler da 6kW
      con distribuzione del calore e canalizzazione in tutto l’abitacolo, incluso garage posteriore e cabina guida, pannello di comando digitale programmabile
    • Frigorifero 140 l trivalente, con
      scelta automatica della fonte di energia (AES)
    • Impianto elettrico con caricabatterie e trasformatore automatico da 18A, batteria servizi ad alte prestazioni da 95A esente da manutenzione, pannello di comando degli impianti con indicatori a LED
    • Illuminazione interamente a LED
    • Serbatoio acqua potabile interno, capacità 110 l facilmente accessibile per le operazioni di pulizia e ispezione, pompa acqua elettrica a immersione ad alta capacità
    • Tubazioni di scarico con sifoni antiodore, serbatoio di recupero completo di sfiato esterno
    • Wc con tazza girevole e serbatoio asportabile da 18 l (antigelo)
    • Vano gas per due bombole da 10 kg, tubi gas in acciaio, rubinetti sezionatori di sicurezza
  • MARIASSS21 ha detto:

    In termini di qualità, nella tua opinione, meglio alluminio o vetroresina esterna?
    Siamo una coppia stile di viaggio 365 itinerante principalmente. Sporadicamente si aggiunge un'altra coppia...ma non in maniera fissa.
    Discorso diverso nel caso dei monoscocca ma nel mondo dei pannellati tra vetroresina e alluminio c'è poca differenza.
    Stiamo parlando di spessori minimi.
    La vetroresina è facilmente riparabile e in qualche modo resiste di più a una sempre possibile grandinata cosa che l'alluminio non fa riempiendosi di bozze.
    L'alluminio si squarcia per poco, basta uno spigolo, ad esempio urtare un portabici in sosta (visto fare)..
    In compenso la vetroresina soffre di ingiallimento, problema minimo se hai la possibilità di rimessare al coperto.
    Buona idea quella di avere magari pareti in alluminio e tetto in vetroresina.

    Se come dici tu viaggerete in due il problema del letto basculante che impegna le sedute della dinette in pratica non si pone.
    Quelle sporadiche volte in cui sarete in quattro farete qualche piccolo sacrificio.

    Poteste noleggiare un camper o due, poco importa se non sono quelli su cui siete orientati, basta a farsi una prima idea di cosa va e cosa no.
    Se l'utilizzo è 365, potreste approfittare di questo periodo, le temperature sono ancora abbastanza basse per provare il riscaldamento e verificare se la distribuzione dell'aria calda è efficace in tutte le zone o solo un termine markettaro.
    Sempre in ottica invernale verificate la possibilità di avere la stufa Combi D invece che a gas.
    Certo, costa un migliaio di euro in più e al 99% richiede l'aggiunta di una seconda batteria servizi ma vi da un'autonomia che il gas non potrà mai darvi.
    Tra raccordi e attacchi bombola diversi nelle varie nazioni, soprattutto all'estero.

    Quanto al Laika, bella descrizione, di nuovo molto markettara ma diciamo che il 90% dei camper ha le stesse caratteristiche.
    Magari qualcun'altro ha la stufa solo da 4KW ma su un mezzo da quasi sette metri quella da sei è quasi obbligatoria.
    Mi sembrano buoni tetto e sottofondo in vetroresina anche se poi questa idea del pietrisco e degli agenti atmosferici mi sembra un poco esagerata.
    Poi, suvvia, i sifoni sono oggetti da qualche euro, non sono certo quelli a farmi decidere di comprare.
    Li ho avuti e non li ho avuti, mai vista la differenza.

    Dometic e Thetford fanno sia cessi che frigoriferi.
    Opinione personale ma credo che la prima faccia ottimi frigoriferi e la seconda ottimi cessi.
    Qualcuno mi smentirà ma non sono così convinto del contrario.
    Frigo 140 litri. L'ho avuto così come ne ho avuti da 110 e pure da 90.
    Secondo me, molto meglio i secondi, capienti quanto basta per una coppia.
    E raffreddano pure meglio.
    AES (sistema che riconosce se siete collegati alla colonnina 220 o se il motore è in moto e in automatico passa a corrente, batteria o gas) è comodo ma chi non ce l'ha ne fa a meno.
    E poi se non c'è non si può guastare, evento tutt'altro che raro (€€€).





    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    MARIASSS21 ha detto:

    In termini di qualità, nella tua opinione, meglio alluminio o vetroresina esterna?
    Siamo una coppia stile di viaggio 365 itinerante principalmente. Sporadicamente si aggiunge un'altra coppia...ma non in maniera fissa.
    Discorso diverso nel caso dei monoscocca ma nel mondo dei pannellati tra vetroresina e alluminio c'è poca differenza.
    Stiamo parlando di spessori minimi.
    La vetroresina è facilmente riparabile e in qualche modo resiste di più a una sempre possibile grandinata cosa che l'alluminio non fa riempiendosi di bozze.
    L'alluminio si squarcia per poco, basta uno spigolo, ad esempio urtare un portabici in sosta (visto fare)..
    In compenso la vetroresina soffre di ingiallimento, problema minimo se hai la possibilità di rimessare al coperto.
    Buona idea quella di avere magari pareti in alluminio e tetto in vetroresina.

    Se come dici tu viaggerete in due il problema del letto basculante che impegna le sedute della dinette in pratica non si pone.
    Quelle sporadiche volte in cui sarete in quattro farete qualche piccolo sacrificio.

    Poteste noleggiare un camper o due, poco importa se non sono quelli su cui siete orientati, basta a farsi una prima idea di cosa va e cosa no.
    Se l'utilizzo è 365, potreste approfittare di questo periodo, le temperature sono ancora abbastanza basse per provare il riscaldamento e verificare se la distribuzione dell'aria calda è efficace in tutte le zone o solo un termine markettaro.
    Sempre in ottica invernale verificate la possibilità di avere la stufa Combi D invece che a gas.
    Certo, costa un migliaio di euro in più e al 99% richiede l'aggiunta di una seconda batteria servizi ma vi da un'autonomia che il gas non potrà mai darvi.
    Tra raccordi e attacchi bombola diversi nelle varie nazioni, soprattutto all'estero.

    Quanto al Laika, bella descrizione, di nuovo molto markettara ma diciamo che il 90% dei camper ha le stesse caratteristiche.
    Magari qualcun'altro ha la stufa solo da 4KW ma su un mezzo da quasi sette metri quella da sei è quasi obbligatoria.
    Mi sembrano buoni tetto e sottofondo in vetroresina anche se poi questa idea del pietrisco e degli agenti atmosferici mi sembra un poco esagerata.
    Poi, suvvia, i sifoni sono oggetti da qualche euro, non sono certo quelli a farmi decidere di comprare.
    Li ho avuti e non li ho avuti, mai vista la differenza.

    Dometic e Thetford fanno sia cessi che frigoriferi.
    Opinione personale ma credo che la prima faccia ottimi frigoriferi e la seconda ottimi cessi.
    Qualcuno mi smentirà ma non sono così convinto del contrario.
    Frigo 140 litri. L'ho avuto così come ne ho avuti da 110 e pure da 90.
    Secondo me, molto meglio i secondi, capienti quanto basta per una coppia.
    E raffreddano pure meglio.
    AES (sistema che riconosce se siete collegati alla colonnina 220 o se il motore è in moto e in automatico passa a corrente, batteria o gas) è comodo ma chi non ce l'ha ne fa a meno.
    E poi se non c'è non si può guastare, evento tutt'altro che raro (€€€).




    Grazie mille per le precisazioni.
    Ieri un'ulteriore notizia ci ha un pò disorientati complicando ulteriormente la nostra già difficile scelta.
    Abbiamo trovato un usato Laika Kosmo 209:
    Ti metto le caratteristiche che ci hanno indicato:

    Condizioniusato
    MeccanicaFIAT DUCATO
    Numero letti5
    Immatricolazione01/2021
    Chilometraggio12.500
    AlimentazioneDiesel
    Cilindrata2300 Cm³
    Potenza103 KW / 140 CV
    Tipo di cambioManuale

    Accessori: 
    Autoradio Duo Din con navigatore
    Oscuranti plissettati
    Letto Basculante elettrico dinette
    Pannello fotovoltaico
    Veranda
    Braccio Porta TV
    Luce esterna Led
    Sospensioni Pneumatiche
    Kit Letto Matrimoniale Posteriore
    Oscuranti Plissettati Cabina
    Telecamera retromarcia



    Da quanto mi dicono (non ho ancora avuto modo di andare personalmente, quindi l'ho visto tramite foto e video) interni e carrozzeria è pari al nuovo. 1 anno di garanzia Fiat, 9 anni garanzia infiltrazioni Laika. Chiedono 59.000 euro.

  • .....e ci hanno avvisato anche di un BURSTNER LYSEO PRIVILEGE 690
    • Meccanica: FIAT DUCATO 150 CV
    • Anno: 2018
    • Chilometri: 16200
    • Posti omologati: 4
    • Posti letto: 4
    • Lunghezza: 699 cm
    aiuto!!!
  • Ti consiglio di orientarti verso uno di questi due usati recenti. Come primo camper mi sembra la scelta migliore. Qualora scoprissi che questa pianta non fa per voi, potresti rivenderlo perdendoci meno rispetto al nuovo. Tra i due mi piace più il Burstner!
    Sun Living A 70 dk
  • 12.500 km in un anno? È un fine noleggio?
  • Se non metti i prezzi come si fa a darti un consiglio ?
    Poi, cambiano i motori, non so cosa sia il 150CV ma non credo abbia AD-Blue, il 140 è sicuramente Euro 6D Temp e di sicuro ce l'ha.

    @Casadipi: A me non sembrano così esagerati. Basta andare una volta a Capo Nord e quei chilometri li metti insieme.
    Ad esempio il mio di Giugno 2020 ne ha già 23.000. E non sono uno che esce tutti i weekend.

    Raffaele
  • Anche noi all'incirca 10.000 km all'anno..l'ho preso 7 anni fa con circa 20.000 e ne ha 90.000 e passa adesso, fatti tutti egregiamente, curato con amore paterno <3

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file