F1

Per non sporcare un topic di altri.

Io infierisco ?
Ma và. È la Ferrari a farlo su quei tifosi rimasti, quelli che pensano che un marchio (peraltro di proprietà dei sigarettai) possa farli VINCERE SUBITO.
Avete, visto ?
Smontato il motore, hanno subito tenuto a precisare che il guasto non è dovuto a una componente di Maranelliana provenienza.
Come se qualcuno ne avesse mai dubitato...

Suvvia.

Io ho il vantaggio di non tifare per alcuno, troppi ne ho visti lasciarci la buccia.

Raf

p.s. Se qualcuno legge l'altra faccia della conoscenza camperistica, faccia presente che tormentato e tormentoso era Reutemann e non Fittipaldi.
Che di mondiali ne ha vinti due (più due Indianapolis) e ne avrebbe vinti altri se non si fosse incaponito con un progetto di F1 col suo nome.
E persona fra dotata di fine senso dell'umorismo. Altro che tormentato.

Raffaele
«1

Commenti

  • beh guarda, sinceramente nemmeno mi aspettavo che quest'anno fosse a questi livelli di competitività.

    l'affidabilità verrà, bisogna tenere conto di una cosa importante: a settembre si congela lo sviluppo dei motori per i prossimi 3 anni, quindi bene che si sia arrivati ad un motore finalmente adeguato in prestazioni, l'affidabilità arriverà, sarebbe peggio avere un motore affidabile ma che paga ancora un gap importante.

    certo l'illusione di un campionato "in discesa" è stata troppo bella per essere vera, ma secondo me ne usciranno, magari non si vincerà nulla, ma saranno li a lottare e non a remare per un 6° posto.

    dispiace per Leclerc perchè è veramente un fenomeno, senza quelle rotture saremmo qui a commentare un primo posto in classifica senza dubbio.

    mancano ancora 14 gare, staremo a vedere, del resto anche l'era Shumy non era certo iniziata bene, anzi..............
    Rapidò 890F

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....
    Le mie foto di viaggio
  • Salvo errori ed omissioni, la parte endotermica/turbo (e connessi) è già congelata.
    Possibili solo interventi riguardanti l'affidabilità e qui corre il rischio di cascare l'asino.
    I due ritiri di Leclerc (e quello di Sainz) hanno riguardato parti diverse, un po' tutto sembra essere in crisi.
    Che c'entri il "packaging" (leggi radiatori et similia) ?
    Allora si che sarebbero dolori.

    L'era Schumacher non fa testo, mezzo secondo ce lo metteva lui.
    L'altro mezzo i vari Larini, Badoer, eccetera che giravano notte e giorno a Fiorano piuttosto che al Mugello.

    Leclerc è sicuramente in gamba ma occhio a Russell e al neo arrivo Piastri, non a caso tutti e tra hanno vinto sia F3 che F2 (o GP3 e GP2 che dir si voglia) al primo anno.

    Raffaele
  • quoto.
    se mi avessero detto che avrei sklerato per aver perso la testa del mondiale non ci avrei creduto.
    14 gare sono tante, ma purtroppo ci saranno anche le penalizzazioni in griglia a pesare.
    Vedremo....
    Cmq. sempre forza Ferrari...sono un tifoso rimasto...e che tifoso.
    Paolo anzi Cavallino74 molto rampante
  • modificato 14 giugno
    Oh mamma.
    Un articolo su un quotidiano mi ha ricordato che ora le F1 vanno con un mix di lambrusco.
    Che si sa, puo' detonare con effetti nefasti per pistoni e cielo della testata.

    Meglio il riesling austriaco.
    Tenuto ben fresco, come fa la Red Bull.
    Ma se fosse sake' ?
    Voci di corridoio.dicono che Binotto abbia chiesto di usare il nocino.

    Raffaele
  • Ecco. Ne beva un bello sgurlotto (una bella dose) chissà che risulti più positivo ed incentivante del solito il nostro binotto trinotto chinotto (che è uguale ad Harry Potter).
    Altro che LUCALUCA (che avrà avuto i suoi difetti ma era tifoso prima di tutto), io quando ho visto gli AUGURI di Elkann ad inizio stagione con il cappellino in testa sono stato colto dalla depressione :s
  • e comunque nel mio piccolo ho girato a Lonato quando in pista vi erano anche Alonso, Kubica, Mik...e una volta in contemporanea con De Vries (Campione Formula E) B)
    E restavo in scia B)...per una frazione di secondo ma ci restavo :o
  • modificato 14 giugno
    AI tempi avevo un kart ma facevo ridere. Stravecchio, lui  non io.
    E dai, sorridi, Patrese e Rovelli erano ancora alle elementari.
    Ormai sono passati quasi quarantanni ma una volta ebbi la possibilità di visitare il santa sanctorum della rossa, guida turistica (per modo di dire) il mitico Piccinini.
    C'erano vasconi pieni di turbine carbonizzate, speriamo o meglio, sperate che non sia così anche quest'anno.

    Guardate che Binotto, considerata la base da cui è partito, ha fatto i miracoli.
    E lo dice uno al quale della Ferrari importa esattamente quanto della Williams.

    Raffaele
  • concordo... Binotto sta tirando su una squadra dal nulla.... non sarà come Toto o come Horner, ma in effetti ha fatto miracoli, senza contare che hanno lavorato molto bene per arrivare preparati al 2022 con un'auto che è stata subito competitiva. 
    ora manca l'affidabilità, ma era facile sbagliare totalmente la macchina, vedi come sta messa la Mercedes.... non romperà motori, ma più in la del terzo posto a 40" dal primo con le Ferrari fuori dai giochi non vanno e continuano a fare la danza del canguro.... 
    Rapidò 890F

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....
    Le mie foto di viaggio
  • Boh.
    La Mercedes forse ha esagerato.
    Ma se risolvono i rimbalzi sono 'azzi per tutti.
    Non sara' facile perche' piu' che aerodinamico e' un problema di sospensioni e devono rifare tutto.
    Anzitutto lo schema (push o pull road), davanti e dietro.
    In pratica rifare il telaio.

    Mi fa ridere che i Filisetti della situazione parlino di un fenomeno conosciuto da fine anni '70.
    Saro' rimambito ma io non ne ricordo menzione.
    Ma loro sono i gurus della penna.
    Date retta a Piola  lo trovate in qualche sito come F1news o motosport.com.
    Lui almeno non e' un ingegnere del lunedi, poca cosa ma una F1 l'ha progettata davvero.

    Raffaele
  • i commenti su Binotto erano ironici..meglio scherzarci. La Rossa ha fatto miracoli, ed è anche merito suo.
    Il mio Kart 125 Tony Kart, 45 cv per 80 Kg di peso, io con qualche grammo di capelli in più.
    Valvola rotante, motore TM KV elaborato da King Speed Quistello (MN). quando prendeva la coppia (cambiavo a 13/14 mila giri) erano azzi.
    Era una bomba a orologeria..mi sono divertito parecchio, ma i costi erano esorbitanti :o
  • Altre generazioni. Pensa te.
    Io un Guazzoni neanche a valvola rotante e Dellorto. Chi andava telai Birel, motori Parrilla, carburatori Tillotson e gomme Vega.
    Ma io lo facevo solo per divertirmi la domenica.

    Negli anni '90 il figlio di un amico.correva.
    In Italia. Mi parlo' di un budget di 80.000.000/anno.
    Follia. Roba da papa' Verstappen o Rosberg.
    O amici come Kubica.
    Poi c'era Hamilton ma quella e' un'altra storia.

    Raffaele
  • Sì gareggiare era una follia per chi non aveva il portafoglio a fisarmonica. Io avevo la fortuna di avere le gomme scartate da un team ufficiale (lo stesso dove ha corso Kimi Raikkonen) che per me erano nuove. Manutenzione fai da te tranne che al motore per il cambio pistone/biella (e già era uno spargimento di sangue per me), con articoli comprati o in internet o a pochi km dal mio paese, a seconda della tipologia.
    Una giornata in pista tra ingresso, benzina, olio e imprevisti vari era comunque una spesa: ricordo che per entrare a Lonato erano 40/45 euro, ad Ala mi sembra circa 30. E da tenere presente che dovevo sommare comunque anche il diesel della mitika Punto ed eventualmente autostrada..
    Mi sono divertito però.
  • gli sport specie quelli motoristici sono sempre un salasso, ma non solo quelli motoristici
  • modificato 15 giugno
    Beh, si, davvero, insomma, però...

    Tratto da https://www.racefans.net/2021/07/28/is-formula-2s-3-million-admission-price-good-value-for-aspiring-f1-drivers/

    Maltraduco un paio di pezzi:
    - Un sondaggio del 2015 condotto da Reuters ha riportato un costo fino a 120.000 dollari per una stagione di kart junior a livello nazionale.
    Dopo essere passato al livello internazionale, un singolo weekend di gare europee supera facilmente i 20.000 dollari (facendolo a buon mercato).
    Moltiplicalo per 10 eventi e la cifra raggiunge 200.000 dollari l'anno.
    Un ragazzino probabilmente correrà per quattro stagioni prima di passare alle auto.
    Sono passati sei anni e i costi sono probabilmente aumentati di almeno il 10% all'anno.
    Una carriera di sei anni nel kart, quindi, potrebbe costare a una famiglia fino a $ 2 milioni, e questo prima che gli aspiranti campioni di F1 passino alle auto, di solito la Formula 4 che, a seconda della squadra, del paese e della serie, richiede budget compresi tra £ 250.000 e fino al doppio.
    Quando un pilota arriva alle soglie della Formula 1, nella maggior parte dei casi sono stati spesi almeno 7 milioni di dollari.

    - La divisione è di circa:
    2 milioni di dollari in kart, 500.000 a stagione in F4, un altro milione in F3 e più di 3 milioniin F2, senza contare gli imprevisti.
    Non tutto potrebbe provenire dalle tasche dei genitori, ma sette milioni di dollari sono una cifra enorme, soprattutto perché alla fine non ci sono garanzie di un posto in F1.

    Capito perché in F1 ci sono i Norris (ottimo) ma anche gli Schumacher (buonino), gli Stroll, i Mazepin e i Latifi (lasciamo perdere) ?
    Per la cronaca:
    Norris ha perso il campionato GP2 forse perché impegnato un giorno si e l'altro pure a far pratica con una McLaren noleggiata con tanto di team dedicato.
    Per farlo vincere, il papà di Stroll ha comprato la Prema (squadra di riferimento nelle categorie propedeutiche) e intanto l'ha fatto allenare su una Williams in affitto.
    Per entrambi si parla di 10.000 km in un anno.
    Quello di Latifi una partecipazione sostanziosa nella Williams.
    Quello di Mazepin ha sponsorizzato l'80% della Haas.
    Lasciamo perdere Michelino che la Ferrari vuole assolutamente in F1. Motori e cambi gratis ? E quanto sgancia mamma Corinna ?



    Raffaele
  • Hai toccato il punto. Se hai potenzialità ma pochi sponsor (di qualunque tipo..) devi comunque avere a che fare con qualcuno che ti ciula il sedile grazie ad una valigia di soldi.
    Sono rare le favole alla Raikkonen (almeno quello che mi è stato raccontato)..
    La sua famiglia era povera, suo padre faceva lo spaccalegna in Finlandia, e lui ha rotto così tanto che i genitori hanno acquistato un kart che, confronto agli altri, sembrava quello di Fred Flintstone..Ha voluto comunque gareggiare e proprio in quella gara vi era un talent scout in gamba, che oltre a vedere i primi ha visto anche Kimi che era ultimo...ed ha notato le potenzialità.
    Il resto ovviamente l'ha fatto lui.

  • Beh,  dire il vero non è l'unico. Senza menzionare Hamilton di cui ormai si sa tutto:
    Senna: Finita la carriera in kart (senza peraltro vincere il mondiale) confessò ad Autosprint che sarebbe tornato in Brasile perché non poteva permettersi le auto.
    Patrese: vinto il mondiale kart arrivò secondo in Formula Italia dietro a Giacomelli ma si trovò nella situazione di Senna. Per fortuna spuntò (mi pare) la Stebel che con Trivellato l'anno successivo lo portò a vincere sia l'italiano che l'europeo di F3.

    Posso sbagliarmi ma anche Hakkinen non proveniva da una famiglia particolarmente abbiente.
    A proposito, ma i ferraristi si ricordano che il buon Mika, finché ne ha avuto voglia, è stato meglio e di parecchio di Schumacher ?

    Raffaele
  • Schumy ha contribuito a risollevare una squadra che non vinceva dall'età della pietra, la mecca era competitiva. Poi sul fatto che sia stato uno dei grandi non ci sono dubbi (almeno da parte mia), e che se le siano buscate da una parte e dall'altra. Si danno e si prendono...Alonso ha tolto la corona al Kaiser e purtroppo non ha vinto a Maranello come avrebbe meritato...ma forse è sato il destino, quando la mekka ha fatto la figura di mekka per aver scopiazzato i piani Ferrari lui ha avuto la sua parte..
    Sai che sul Kart (nel retro del musetto) avevo il Santino di S.Antonio da Padova con scritto "ovunque proteggimi". Solo che avevo incollato la foto di schumy :)
    Sì lo so che mi sono guadagnato almeno un pò di purgatorio per questo.
  • Che sconterai guardando per ennemila volte la tamponata di Michael a Mika in quel di Macao F3.
    Nell'intervallo mensa le tre scorrettezze su Hill (Australia, Silverstone e Monza).
    Prima di nanna quella su Villeneuve, unico caso nella storia di cancellazione di tutti i punti.
    Cioe' ultimo con ignominia.
    Poi consideratelo pure un grande.

    Raffaele
  • Direi che "quasi" tutti i campionissimi in certi momenti avrebbero preferito un rapporto con Rocco Siffredi piuttosto che farsi sorpassare/perdere il mondiale. Senna/Prost su tutti, ma gli esempi potrebbero essere tanti, più o meno gravi.
    Per la stessa ragione pur essendo Ferrarista non avrei mai creduto che Irvine potesse diventare campione al posto di Schumy.
    Però che vuoi che dica, mi sono goduto (e molto) il dopo, direi che ho/abbiamo fatto indigestione.
    L'importante (secondo me) è che non si sorapssi il limite della...chiamiamola decenza/legittimità..è un confine mooolto sottile.
    Mi riferisco oltre a quanto detto sopra sulla Mekka, anche, ad esempio, al crash-gate Alonso vs Nelson Piquet jr...cioè le cose concordate, "arrubbate", ecco.
    Ultimo..io sono uno che pensa che matematicamente il più vincente di tutti i tempi è quello che ne ha vinti di più, la matematica non è opinione. Il più grande non è necessariamente lo stesso.
    Poi sono sincero: per i Ferraristi dire che Schumy non è stato un grandissimo è come dire che Cicciolina è vergine..ma sarà così per tutti i tifosi. Io stesso se mi chiedi il periodo preferito....cosa vuoi che risponda?  :)
     


  • Appunto. Hamilton 7, Schumacher 5 + 2 rubati. E uno scippato a Irvine.
    Contenti voi...

    Tra i non ricchi mi e' venuto in mente Giacomelli, forse il miglior pilota italiano degli ultimi sessantanni.

    Raffaele
  • Penso che ci sia differenza. Ham, pur non togliendo nulla, ne ha vinti più di uno fumando una sigaretta durante i gp, perdendone uno dal compagno di merende che si era inkazzato.Cosa che in Ferrari cmq non sarebbe successa con Barrichello, anche perchè oggettivamente alla lunga distanza non valeva Schumy. E poi mi ha fatto perdere un filotto alla Formula 101 da 60 mila euro a tre giri dal termine (non scherzo..) :s
    Schumy a parte la mi sembra F2004GA ha sempre avuto vita non facilissima, pur essendo il capataz incontrastato del box..
    Per par condicio direi che adesso Ham le sta buscando da un ragazzino, e Scumy non doveva rientrare in F1...ha toppato e non perchè la macchina non era rossa, ha toppato e basta.
    Io non li paragono Ham e Schumy, semplicemente due ere diverse: ripeto se Ham dovesse vincere l'ottavo sigillo sarà quello che ne ha vinti di più e non necessariamente il più grande. Così come non è necessariamente Schumy.
    Irvine è una questione complicata...bisognerebbe chiedere al pinguino.
  • Ad esempio....da buon Mantovano potrei pensare che il più grande era il Nivola...pur non avendone vinto uno
  • Perche' Schumacher non ha vinto in carrozza ? O meglio sul motorhome con palestra visto che provava dal lunedi al venerdi con due piste a disposizione ?
    Senza contare la terza dove giravano (allora si poteva) insieme agli altri.

    Raffaele
  • Cavallino74 ha detto:
    Hai toccato il punto. Se hai potenzialità ma pochi sponsor (di qualunque tipo..) devi comunque avere a che fare con qualcuno che ti ciula il sedile grazie ad una valigia di soldi.
    Sono rare le favole alla Raikkonen (almeno quello che mi è stato raccontato)..
    La sua famiglia era povera, suo padre faceva lo spaccalegna in Finlandia, e lui ha rotto così tanto che i genitori hanno acquistato un kart che, confronto agli altri, sembrava quello di Fred Flintstone..Ha voluto comunque gareggiare e proprio in quella gara vi era un talent scout in gamba, che oltre a vedere i primi ha visto anche Kimi che era ultimo...ed ha notato le potenzialità.
    Il resto ovviamente l'ha fatto lui.

    un tantino fiabesca, io ci credo poco i risvolti sottobanco nessuno li saprà mai
  • Intendo dire che i mondiali non li ha vinti dopo 1 gp. Ben più di uno è stato combattuto non dico al pellimetro ma tirato. Poi ripeto, le condizioni sono diverse, le macchine pure (intese come tecologia).
    Mica colpa del Kaiser se esiste Fiorano, lui girellava :) e anche a Lonato sul Tony Kart, se è per quello. Anzi guarda a parte le battute, penso che il fatto che in F1 non si possa provare ed esistano i simulatori sia come la corazzata di Fantozzi. Ma questa è altra storia. Come se nel calcio i giocatori potessero allenarsi solo con la play station.
  • Beh, Kimi ha esordito in F1 al Mugello partendo.da una ventina di gare in F. Renault e ha lasciato tutti di sasso.
    Un po' come Schumacher a Spa di cui Nannini ha lasciato un commento laopidario: ha un nome da calzolaio e fara' le scarpe a tanti.

    p.s. Spy story. La McLaren si e' presa una multa di cento milioni di dollari.
    Da ammazzare chiunque.
    Ferrari quando bara fa gli accordi umma umma. Suvvia...


    Raffaele
  • Cavallino74 ha detto:
    Intendo dire che i mondiali non li ha vinti dopo 1 gp. Ben più di uno è stato combattuto non dico al pellimetro ma tirato. Poi ripeto, le condizioni sono diverse, le macchine pure (intese come tecologia).
    Mica colpa del Kaiser se esiste Fiorano, lui girellava :) e anche a Lonato sul Tony Kart, se è per quello. Anzi guarda a parte le battute, penso che il fatto che in F1 non si possa provare ed esistano i simulatori sia come la corazzata di Fantozzi. Ma questa è altra storia. Come se nel calcio i giocatori potessero allenarsi solo con la play station.
    Beh, guarda, ha provato a vincere il mondiale già al GP di Francia che storicamente si corre in Luglio.
    Talmente era la differenza di prestazioni tra le rosse e l'unica rimasta tra le concorrenti ossia la McLaren.
    Che però è famosa anche per aver costruito la F1 che non ha mai corso.
    Williams ormai era nella fase calante e le altre poco più che comparse.

    Diciamo che era come Agostini, la cureva de par lé.

    Quanto ai simulatori, diciamo che si era arrivati a quantificare una giornata di prove in pista in due milioni di dollari.
    Perché i team si portavano hospitality per accontentare gli sponsor piccoli, quelli che non hanno diritto a pass del Paddock Club.
    E allora la federazione le ha proibite.
    Un simulatore da 20 milioni di dollari vale quanto una decina di giornate in pista. E quando ce l'hai lo usi per qualche anno.
    Stesso discorso per i supercomputers da enne petaflops.
    L'assurdo è invece l'aver proibito il warmup, qui la tecnica non c'entra, tra F3, F2, Coppa Porsche e sfilata dei piloti, la domenica mattina non rimane tempo.

    Quanto alle auto di quest'anno tutti a parlare di porpoising e della sua pericolosità. Che c'è ma...
    ...sono mesi che dico che se un'auto si mette appena appena di traverso perde completamente l'effetto suolo e non la tengono più.
    Vedi i due botti di Schumino ma anche le escursioni di Sainz e Verstappen.
    Succedesse alla Copse di Silverstone o alla Parabolica di Monza li trovano spiaccicati sul Big Ben o abbracciati alla Madonnina.
    Ma nessuno mi dà retta.




    Raffaele
  • camperlento_1 ha detto:
    Cavallino74 ha detto:
    Hai toccato il punto. Se hai potenzialità ma pochi sponsor (di qualunque tipo..) devi comunque avere a che fare con qualcuno che ti ciula il sedile grazie ad una valigia di soldi.
    Sono rare le favole alla Raikkonen (almeno quello che mi è stato raccontato)..
    La sua famiglia era povera, suo padre faceva lo spaccalegna in Finlandia, e lui ha rotto così tanto che i genitori hanno acquistato un kart che, confronto agli altri, sembrava quello di Fred Flintstone..Ha voluto comunque gareggiare e proprio in quella gara vi era un talent scout in gamba, che oltre a vedere i primi ha visto anche Kimi che era ultimo...ed ha notato le potenzialità.
    Il resto ovviamente l'ha fatto lui.

    un tantino fiabesca, io ci credo poco i risvolti sottobanco nessuno li saprà mai

    Se non ricordo male me lo ha raccontato qualcuno nel team di Castenedolo, dove ha corso lui. Poi che ad un certo punto della carriera sia stato sponsorizzato più o meno pesantemente questo non lo so. Di certo è che la famiglia non aveva il becco di un quattrino o quasi, lo ha detto anche lui (il santo bevitore) in una intervista.
  • Oh mamma! C'e' gia' un altro gran premio. Che palle! Uno ogni due settimane ci sta. Uno alla settimana no. Vedrete Luglio.
    Mica sono in campeggio sul Gargano, anche la moglie ha diritto a un po' di lago e non in camper.

    Perdio, qualcuno lo dica a Domenicali.

    Raffaele
  • Uehila !
    La Red Bull ha ciccato la doppietta (quella del cambio) e toppato la doppietta (quella in classifica).

    Se LEC vince le prossime dieci e VER arriva sempre secondo il primo lo supera di un punto.
    Difficile perche' a Zeltweg la Red Bull ha mappato anche i sassolini nell'asfalto.

    Sainz si e' svegliato ma qui siamo in F1 e non in Formula Renault.
    C'e' gente piu' tosta di Felix Da Costa.

    Raffaele

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file