Acquisto Camper usato

modificato 5 maggio in Camper-Tecnica
Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum e anche nel mondo dei camper.
A giugno ho prenotato un noleggio per fare un primo "test" di 6 gg con la famiglia in camper. Chiaramente il noleggio è di un camper molto recente (un mansardato, carado A361), quindi non mi pongo troppi problemi sulle dotazioni e quant'altro.
L'intenzione è, una volta provato e confermato che è un tipo di vacanza che ci piace fare, l'idea sarebbe quella di acquistare un usato, tenendo conto di alcune cose:
1- famiglia di 4 persone (2 adulti e 2 bambine di 10 e 3 anni)
2- il camper sarà usato prevalentemente per weekend, ponti o brevi vacanze (5-6 gg), almeno inizialmente, poi chissà potremmo anche avventurarci in vacanze più lunghe... vedremo.
3- come tipologia sicuramente mansardato con letti a castello per avere sempre letti pronti e dinette fatta
4- lunghezza non oltre i 6,5 metri
5- il budget è intorno ai 25000 euro (ma possibilmente vorrei starei sui 20000)

Ora, ho guardato un po' di annunci qui e la, sia tra concessionari sia tra privati, e con quel budget si vanno a pescare camper che arrivano al massimo fino al 2006-2007 come data di immatricolazione, e km compresi tra 30000 e oltre 150000).

La domanda è: vale la pena comprare camper così "anziani"? voglio dire, se dovessi comprare un'auto usata non mi sognerei di andare più indietro di 2-3 anni... ma qui si parla di oltre 15 anni.... io non conosco tecnicamente il camper (ho usato da ragazzo per una decina di anni una roulotte che aveva i suoi bei 30 anni, ma non c'era motore, gas e quant'altro a complicare le cose), quindi non riesco a valutare se questi mezzi così "anziani" possano valere l'investimento o se poi a breve mi trovo a dover spendere paccate di soldi per sistemare questo e quello......

Chiedo a voi che siete più esperti se vale la pena ricercare in questa fascia, o se fare uno sforzo in più (che però rimanderebbe un po' più in la l'acquisto) e arrivare per dire a 300000 euro di budget e prendere qualcosa di più recente....

Vi lascio in oltre un paio di link di camper che ho visto e che farebbero al caso mio:

https://www.trovocamper.it/mansardato-enagh-su-fiat-ducato-2800jtd-letti-a-castello-volume-variabile-annuncio-189034
https://www.subito.it/caravan-e-camper/mansardato-6-posto-challenger-genesis-43-rimini-261019219.htm

e quello che mi "attrae di più" ma sfora il budget:
https://www.caravanmarket.com/camper-usati/mansardati-usati/burstner-A576- 2007

Grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi.

Teo.
La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

https://www.flickr.com/photos/goose80/
«13

Commenti

  • Certo che vale la pena, anche se credo il tuo budget non sia di 300.000euro come hai scritto.
    La cellula abitativa viene adagiata su un mezzo nato per uso commerciale o industriale, possono viaggiare se manutenuti correttamente anche fino a 500.000km.
    Il mio vicino che fa il mercato e vende merceria, ha recentemente comprato un ducato X250 quindi come il mio camper, con 235.000km e dice che va bene.
    I suoi mercati sono anche a 150 km da casa.
    Più che il chilometraggio del mezzo, importante si ma fino a un certo punto, ti suggerisco di prestare attenzione soprattutto alla cellula abitativa.
    Ti avranno detto in tanti di cercare infiltrazioni e quindi pareti spugnose, ma nel di cui delle infiltrazioni ce ne sono di diversa rilevanza, non tutte pregiudicano l'utilizzo del mezzo.
    Indubbiamente a prescindere dalle infiltrazioni avrai sempre dei costi, sono come la casa della Barbie, un po delicatini, ma non serve Einstein per sistemarli, alla fine è una scatola di polistirolo, plastica e legno, con dentro qualche serbatoio, una pompa, un frigor, qualche batteria, un fornello.
    Non è certo lo Space Shuttle, nonostante alcuni te li vendano come tali.
    Generalmente i privati li tengono molto bene essendo come una seconda casa a differenza del ex noleggio dove li si usa senza riguardo.
    Due parole sulle misure.
    Fare manovra con un mezzo da 6,5 o con un mezzo da 7.3 cambia nulla, io ho provato.
    Ma la vivibilità interna cambia invece di molto.
    Col mio mansardato da 7.3 faccio turismo itinerante in Italia e all'estero, visito borghi, città, spiagge, castelli e tutto quello che mi va di vicitare.
    Mi porto le bici ed ove non arrivo col camper arrivo in bici o coi mezzi pubblici che adoro utilizzare quando sono in vacanza, perchè mi permettono di vedere anche le persone che abitano quei posti e non solo qualche chiesa o statua, che poi alla fine son tutte uguali.
    Sto sia in libera che in campeggio o similare.
    Come prima esperienza quindi secondo me, è naturale partire come stai facendo tu.
    Preferibile sempre dal mio punto di vista comprare da privato, il concessionario ti promette la garanzia, poi leggendo qua e la scopri che hai pagato un mezzo usato stracaro per avere una garanzia sul niente, esperienze dirette di amici.
    Oggi ciò che potrebbe influenzare la mia scelta di acquisto, potrebbe essere la classe di inquinamento.
    Se è vero che in citta i mezzi a gasolio euro 4 non entrano ed in città nemmeno ci entravo prima, è altrettanto vero che tanti altri comuni più piccoli stanno vietando la circolazione di mezzi vetusti.
    Non che la cosa oggi mi dia pensiero avendo già un mezzo, ma se lo dovessi comprare ci starei attento.  

  • modificato 5 maggio
    Misterpixel ha detto:
    Certo che vale la pena, anche se credo il tuo budget non sia di 300.000euro come hai scritto.
    La cellula abitativa viene adagiata su un mezzo nato per uso commerciale o industriale, possono viaggiare se manutenuti correttamente anche fino a 500.000km.
    Il mio vicino che fa il mercato e vende merceria, ha recentemente comprato un ducato X250 quindi come il mio camper, con 235.000km e dice che va bene.
    I suoi mercati sono anche a 150 km da casa.
    Più che il chilometraggio del mezzo, importante si ma fino a un certo punto, ti suggerisco di prestare attenzione soprattutto alla cellula abitativa.
    Ti avranno detto in tanti di cercare infiltrazioni e quindi pareti spugnose, ma nel di cui delle infiltrazioni ce ne sono di diversa rilevanza, non tutte pregiudicano l'utilizzo del mezzo.
    Indubbiamente a prescindere dalle infiltrazioni avrai sempre dei costi, sono come la casa della Barbie, un po delicatini, ma non serve Einstein per sistemarli, alla fine è una scatola di polistirolo, plastica e legno, con dentro qualche serbatoio, una pompa, un frigor, qualche batteria, un fornello.
    Non è certo lo Space Shuttle, nonostante alcuni te li vendano come tali.
    Generalmente i privati li tengono molto bene essendo come una seconda casa a differenza del ex noleggio dove li si usa senza riguardo.
    Due parole sulle misure.
    Fare manovra con un mezzo da 6,5 o con un mezzo da 7.3 cambia nulla, io ho provato.
    Ma la vivibilità interna cambia invece di molto.
    Col mio mansardato da 7.3 faccio turismo itinerante in Italia e all'estero, visito borghi, città, spiagge, castelli e tutto quello che mi va di vicitare.
    Mi porto le bici ed ove non arrivo col camper arrivo in bici o coi mezzi pubblici che adoro utilizzare quando sono in vacanza, perchè mi permettono di vedere anche le persone che abitano quei posti e non solo qualche chiesa o statua, che poi alla fine son tutte uguali.
    Sto sia in libera che in campeggio o similare.
    Come prima esperienza quindi secondo me, è naturale partire come stai facendo tu.
    Preferibile sempre dal mio punto di vista comprare da privato, il concessionario ti promette la garanzia, poi leggendo qua e la scopri che hai pagato un mezzo usato stracaro per avere una garanzia sul niente, esperienze dirette di amici.
    Oggi ciò che potrebbe influenzare la mia scelta di acquisto, potrebbe essere la classe di inquinamento.
    Se è vero che in citta i mezzi a gasolio euro 4 non entrano ed in città nemmeno ci entravo prima, è altrettanto vero che tanti altri comuni più piccoli stanno vietando la circolazione di mezzi vetusti.
    Non che la cosa oggi mi dia pensiero avendo già un mezzo, ma se lo dovessi comprare ci starei attento.  

    Si chiaramente erano 30.000 non trecento.

    Per la lunghezza: considerando che l'utilizzo consisterebbe nel semplice: vado da qualche parte, mollo il camper, giro (a piedi o in bici) per visitare, torno a dormire, riparto ecc ecc, la vivibilità interna mi interessa relativamente, quindi starei su qualcosa di più compatto, in ogni caso il discorso verrò verificato durante il noleggio, visto che il carado a361 è giusto giusto 6,60.

    Discorso euro4 e similari.... il problema di solito si pone in inverno, periodo in cui lo userei di rado e probabilmente solo per andare a sciare.

    E comunque per andare a pescare qualcosa di più recente di un euro4 non bastano nemmeno i 30.000 di cui sopra.

    Grazie.

    Teo.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • quindi giusto per capire, che consiglio volevi? Parrebbe tu abbia già deciso tutto.
  • Misterpixel ha detto:
    quindi giusto per capire, che consiglio volevi? Parrebbe tu abbia già deciso tutto.
    vorrei capire se con 20-25.000 euro vale la pena ricerca nell'usato più "anziano" (sia per quanto riguarda la meccanica che la cellula) e capire anche quali sono i punti "deboli" di cui tenere conto, oltre a quello che hai già detto come differenza tra privati e concessionarie (io in prima battuta sarei andato dritto sulla concessionaria per il discorso garanzia, ma non avevo valutato quanto poi hai detto tu).
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Se non hai una scimmia dentro che ti rode, io consiglierei di prenderti il tempo che serve.
    Per alcuni buoni motivi.
    - Causa covid il mercato dell'usato è impazzito, veicoli che a inizio 2020 si trovavano a tot ora costano tot + 20% se non di più.
    - Internet prende tutto, un camper va visionato di persona. Inizia a farti un'idea girando per concessionari.
    - Euro. Non è solo un problema invernale. Oggi pensi al massimo di andare a sciare, un domani magari che potresti fare qualche giretto all'estero dove gli ingressi alle città iniziano ad essere un problema anche per gli euro4.
    - Privato o concessionario ?
    Di certo il concessionario applica un ricarico di almeno il 10%. La garanzia di legge che ti devono applicare nella stragrande maggioranza dei casi è solo una polizza assicurativa che essi sottoscrivono a loro tutela e non tua.
    Fatti scrivere i dettagli delle coperture perchè in caso di problemi il tutto può diventare un delirio.
    Tipo la batteria che magicamente diventa un materiale di consumo, i freni pure, eccetera, eccetera.
    Il privato è (forse) più contrattabile ma NON sottoscrivere mai una formula tipo "visto e piaciuto".
    Okkio alle truffe che ne girano a migliaia. Paga contestualmente al passaggio di proprietà, mai prima.

    Un elnagh del 2003 non lo prenderei mai, sulle meccaniche Ford verifica la motorizzazione, internet è piena di problemi di "pistonite".
    Burstner è tipicamente un marchio di livello medio alto, forse vale il maggior costo.

    Se siete in quattro e parli di biciclette forse è meglio un mezzo con garage (appendere quattro biciclette alla parete posteriore un po' di ansia la mette).
    Ma il garage fa a pugni con i letti a castello. Io le bimbe le farei dormire nella dinette trasformabile anche se mattina e sera devi sistemarla. Ma una volta fatta la mano è un problema di dieci minuti scarsi.

    Ultime attenzioni:
    - peso a vuoto e in ordine di marcia, cosa da non trascurare.
    - Stato degli pneumatici. Se da sostituire un millino ci va quasi tutto solo per loro, se gemellato moltiplica per 1.5.
    - Distribuzione (grossomodo 500euro). Su un Ducato 2.8Jtd a memoria andava fatta a multipli di 60.000km o ogni sei anni.

    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    Se non hai una scimmia dentro che ti rode, io consiglierei di prenderti il tempo che serve.
    Per alcuni buoni motivi.
    - Causa covid il mercato dell'usato è impazzito, veicoli che a inizio 2020 si trovavano a tot ora costano tot + 20% se non di più.
    - Internet prende tutto, un camper va visionato di persona. Inizia a farti un'idea girando per concessionari.
    - Euro. Non è solo un problema invernale. Oggi pensi al massimo di andare a sciare, un domani magari che potresti fare qualche giretto all'estero dove gli ingressi alle città iniziano ad essere un problema anche per gli euro4.
    - Privato o concessionario ?
    Di certo il concessionario applica un ricarico di almeno il 10%. La garanzia di legge che ti devono applicare nella stragrande maggioranza dei casi è solo una polizza assicurativa che essi sottoscrivono a loro tutela e non tua.
    Fatti scrivere i dettagli delle coperture perchè in caso di problemi il tutto può diventare un delirio.
    Tipo la batteria che magicamente diventa un materiale di consumo, i freni pure, eccetera, eccetera.
    Il privato è (forse) più contrattabile ma NON sottoscrivere mai una formula tipo "visto e piaciuto".
    Okkio alle truffe che ne girano a migliaia. Paga contestualmente al passaggio di proprietà, mai prima.

    Un elnagh del 2003 non lo prenderei mai, sulle meccaniche Ford verifica la motorizzazione, internet è piena di problemi di "pistonite".
    Burstner è tipicamente un marchio di livello medio alto, forse vale il maggior costo.

    Se siete in quattro e parli di biciclette forse è meglio un mezzo con garage (appendere quattro biciclette alla parete posteriore un po' di ansia la mette).
    Ma il garage fa a pugni con i letti a castello. Io le bimbe le farei dormire nella dinette trasformabile anche se mattina e sera devi sistemarla. Ma una volta fatta la mano è un problema di dieci minuti scarsi.

    Ultime attenzioni:
    - peso a vuoto e in ordine di marcia, cosa da non trascurare.
    - Stato degli pneumatici. Se da sostituire un millino ci va quasi tutto solo per loro, se gemellato moltiplica per 1.5.
    - Distribuzione (grossomodo 500euro). Su un Ducato 2.8Jtd a memoria andava fatta a multipli di 60.000km o ogni sei anni.

    Ciao e grazie per la risposta.
    Sicuramente non c'è fretta, e sicuramente dovrò andare di persona a visionarli, ma volevo innanzitutto fare una "scrematura" iniziale almeno su modelli/marche.

    per quanto riguarda il discorso euro4 ecc, vero quanto dici ma è una cosa di difficile valutazione al momento, anche se ripeto, l'uso invernale sarà sicuramente limitato, dato che, a parte lo sci, preferisco prendere un aereo e andare al caldo ;-)

    discorso bici: diciamo che al momento sono 3 perchè la piccolina viaggia ancora nel seggiolino, ma crescerà e sicuramente bisognerà valutare la cosa, anche se la soluzione potrebbe essere di ribaltare il letto a castello e infilare la 4° bici nel garage durante il viaggio e scaricarla poi all'arrivo per poter rimettere il letto al suo posto.

    sicuramente escludo i gemellati.

    elnagh 2003.. non lo prenderesti per quale motivo in particolare?

    Grazie.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • modificato 5 maggio
    ma come un millino?
    io le agilis camping nel 2018 da gommista le ho pagate 600 montate.

  • Misterpixel ha detto:
    ma come un millino?
    io le agilis camping nel 2018 da gommista le ho pagate 600 montate.

    anche a me sembra tantino 1000 euro per 4 gomme.... costano più di quelle che monto sull'auto e sono runflat, ribassate su cerchio da 18"... va beh... diciamo che come minimo sono 5-700 euro comunque.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • altra cosa: in caso di acquisto da privato, si può prevedere l'uscita di un tecnico che faccia un controllo sul camper? le officine hanno di questi servizi?
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Misterpixel ha detto:
    ma come un millino?
    io le agilis camping nel 2018 da gommista le ho pagate 600 montate.

    Forse dipende dalla misura, vado a memoria perchè ho dato tutte le fatture quando l'ho venduto ma le mie ultime Agilis Camping 225/65 R16C le ho pagate circa 200/210€ cadauna addirittura nel Luglio 2015. Più una cinquantina per bilanciamento e montaggio.



    Raffaele
  • Goose80 ha detto:

    per quanto riguarda il discorso euro4 ecc, vero quanto dici ma è una cosa di difficile valutazione al momento, anche se ripeto, l'uso invernale sarà sicuramente limitato, dato che, a parte lo sci, preferisco prendere un aereo e andare al caldo ;-)


    elnagh 2003.. non lo prenderesti per quale motivo in particolare?

    Euro.
    Ripeto, il discorso invernale è una cosa italiana, all'estero le limitazioni valgono tutto l'anno.
    Faccio qualche esempio per capirci.
    A Londra non si entrerà più con meno di un Euro6.
    All'interno del sistema tangenziale di Parigi (Periferique) non entri con meno di un Euro4.
    Idem a Monaco.
    Eccetera, eccetera.

    Elnagh.
    Non è l'anno o quel modello in particolare a trattenermi ma la qualità in generale.
    Poi posso essere smentito e comunque resta una mia opinione.



    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    Goose80 ha detto:

    per quanto riguarda il discorso euro4 ecc, vero quanto dici ma è una cosa di difficile valutazione al momento, anche se ripeto, l'uso invernale sarà sicuramente limitato, dato che, a parte lo sci, preferisco prendere un aereo e andare al caldo ;-)


    elnagh 2003.. non lo prenderesti per quale motivo in particolare?

    Euro.
    Ripeto, il discorso invernale è una cosa italiana, all'estero le limitazioni valgono tutto l'anno.
    Faccio qualche esempio per capirci.
    A Londra non si entrerà più con meno di un Euro6.
    All'interno del sistema tangenziale di Parigi (Periferique) non entri con meno di un Euro4.
    Idem a Monaco.
    Eccetera, eccetera.

    Elnagh.
    Non è l'anno o quel modello in particolare a trattenermi ma la qualità in generale.
    Poi posso essere smentito e comunque resta una mia opinione.


    ok capito! Grazie.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Goose80 ha detto:
    altra cosa: in caso di acquisto da privato, si può prevedere l'uscita di un tecnico che faccia un controllo sul camper? le officine hanno di questi servizi?
    Quando ho venduto il mio, l'acquirente mi ha chiesto di portarlo in un'officina di sua fiducia. Lo ha fatto controllare e poi siamo andati a fare il passaggio di proprietà
    Chausson Titanium 720
  • Senti, io la faccio breve. parlo avendo un elnagh doral del 2000 motore 2800. Siamo in 5 con 5 biciclette. Comprato quando aveva 14 anni e pagato 18.000 da concessionario. 
    Per me spendere 27.700€ per in mezzo di 16 anni è una follia. Anche 19.000 per un Marlin di 18 anni è veramente troppo. È vero che è da qualche anno che non guardo i prezzi ma a queste condizioni lo noleggio. Ed è sempre nuovo.

  • Casadipi ha detto:
    Senti, io la faccio breve. parlo avendo un elnagh doral del 2000 motore 2800. Siamo in 5 con 5 biciclette. Comprato quando aveva 14 anni e pagato 18.000 da concessionario. 
    Per me spendere 27.700€ per in mezzo di 16 anni è una follia. Anche 19.000 per un Marlin di 18 anni è veramente troppo. È vero che è da qualche anno che non guardo i prezzi ma a queste condizioni lo noleggio. Ed è sempre nuovo.

    Diciamo che di base è quello che penso anche io, mi sembrano veramente un sacco di soldi per mezzi prossimi ai 20 anni. Se penso che un'auto del valore di 45.000 euro in pochi anni ne vale meno della metà, non capisco proprio questi prezzi.


    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Ciao, non devi paragonare il camper alle auto. I camper tengono il loro valore nel tempo, se vuoi fare un investimento oggi compra un furgonato o un Wingamm, potresti guadagnarci nel rivenderlo domani! 
    Non sono d'accordo che sia meglio noleggiare ogni volta. Il noleggio richiede una prenotazione, un trasloco ad ogni partenza e rientro, lo stress di avere un mezzo che non sai come funziona ogni volta, il vincolo della riconsegna in orario di ufficio, ecc. Allora vado in B&B. Il bello di avere un proprio camper è quello di partire (o non farlo) quando ti pare, sapendo di avere i letti fatti e quello che ti occorre già pronto nella tua "seconda casa". E rientrare la domenica o la sera, sapendo che puoi tornare a sistemare il camper in altro momento
    Chausson Titanium 720
  • Anche io non lo farei mai ma non spenderei neanche 28.000€ per un mezzo di 15 anni. Hai fatto il conto di quante vacanze con un camper a noleggio ci potresti fare con 28.000€? Senza considerare tutte le spese accessorie oltre bollo e assicurazione c'è tutta la manutenzione della cellula e del motore che in un mezzo di 15 anni devi fare regolarmente. 
    E poi non è possibile sapere oggi se il prezzo del tuo mezzo si manterrà nel tempo. Oggi c'è di sicuro una speculazione ma tra 3/5 anni magari i prezzi crollano perché tutte le persone che lo hanno comprato di fretta quest'anno si pentono e vogliono liberarsene....
  • dunque,
    un noleggio in alta stagione, da Cusmai e da Fustinoni l'anno scorso costava 180 euro al giorno.
    ipotizziamo due settimane in agosto di utilizzo, solo per sedercisi sopra vanno via 180x14= 2520€.
    sappiamo bene però che comprare il camper per utilizzarlo due settimane in agosto è abbastanza ridicolo come ragionamento.
    ipotizziamo di usarlo due week end al mese da Marzo a Ottobre visto che l'autore non è interessato all'inverno, escludendo i 2520 di agosto che aggiungeremo alla fine, oltre ovviamente all'assegno di 500/1000 euro che chiedono come deposito cauzionale ad ogni utilizzo.
    ipotizziamo un costo medio di 300€ a week end di noleggio, diventano 600 al mese per 7 mesi = 3500€ a cui aggiungere i 2520 di Agosto = 6020€ l'anno di noleggi. 
    A cui aggiungere ovviamente il gasolio (7km/litro medi se mansardato) e la vita.
    La differenza tra noleggio e proprietà è che col noleggio parti da un costo base di 6020€ l'anno se ne fai l'utilizzo di cui sopra.
    La proprietà parti da costi più bassi, tipo io da circa 2000€ l'anno compresa assicurazione e rimessaggio; l'ultimo tagliando motore mi ha visto spendere ben 79 euro avendolo fatto io comprando il materiale tutto originale su autodoc.
    La distribuzione l'ho rifatta a 80.000, il webasto lho revisionato due anni fa cambiando il bruciatore, ora avrei le pastiglie da fare, preventivo da Norauto 240€ ed ho 93000km. Mai fatte.
    Naturalmente ad oggi noleggio ci metti su tutta la tua roba e ce la togli a fine noleggio, non parlo tanto di vestiti, quando di tutto il resto, biancheria, salviette, tovaglie, detersivi vari, beveraggio, scatolame, e altre cose utili da portarsi dietro.
    Dal mio punto di vista il noleggio va bene quelle due o tre volte per capire se può piacere, ma andare oltre si buttano via un sacco di soldi.

    Riguardo invece al richiedere al concessionario di mettere per iscritto cosa copre la garanzia, provate a farlo e fatemi sapere la risposta.  

  • Federica72 ha detto:
    Ciao, non devi paragonare il camper alle auto. I camper tengono il loro valore nel tempo, se vuoi fare un investimento oggi compra un furgonato o un Wingamm, potresti guadagnarci nel rivenderlo domani! 
    Non sono d'accordo che sia meglio noleggiare ogni volta. Il noleggio richiede una prenotazione, un trasloco ad ogni partenza e rientro, lo stress di avere un mezzo che non sai come funziona ogni volta, il vincolo della riconsegna in orario di ufficio, ecc. Allora vado in B&B. Il bello di avere un proprio camper è quello di partire (o non farlo) quando ti pare, sapendo di avere i letti fatti e quello che ti occorre già pronto nella tua "seconda casa". E rientrare la domenica o la sera, sapendo che puoi tornare a sistemare il camper in altro momento
    Si si quello è certo, se devo fare sbatti tutte le volte, vado in albergo e faccio prima.
    Farò giusto questa "prova" di 6 giorni per chiarirmi un po' le idee, ma tra costi, trasloco, orari, il noleggio non è una cosa che puoi fare ogni weekend....
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Misterpixel ha detto:
    dunque,
    un noleggio in alta stagione, da Cusmai e da Fustinoni l'anno scorso costava 180 euro al giorno.
    ipotizziamo due settimane in agosto di utilizzo, solo per sedercisi sopra vanno via 180x14= 2520€.
    sappiamo bene però che comprare il camper per utilizzarlo due settimane in agosto è abbastanza ridicolo come ragionamento.
    ipotizziamo di usarlo due week end al mese da Marzo a Ottobre visto che l'autore non è interessato all'inverno, escludendo i 2520 di agosto che aggiungeremo alla fine, oltre ovviamente all'assegno di 500/1000 euro che chiedono come deposito cauzionale ad ogni utilizzo.
    ipotizziamo un costo medio di 300€ a week end di noleggio, diventano 600 al mese per 7 mesi = 3500€ a cui aggiungere i 2520 di Agosto = 6020€ l'anno di noleggi. 
    A cui aggiungere ovviamente il gasolio (7km/litro medi se mansardato) e la vita.
    La differenza tra noleggio e proprietà è che col noleggio parti da un costo base di 6020€ l'anno se ne fai l'utilizzo di cui sopra.
    La proprietà parti da costi più bassi, tipo io da circa 2000€ l'anno compresa assicurazione e rimessaggio; l'ultimo tagliando motore mi ha visto spendere ben 79 euro avendolo fatto io comprando il materiale tutto originale su autodoc.
    La distribuzione l'ho rifatta a 80.000, il webasto lho revisionato due anni fa cambiando il bruciatore, ora avrei le pastiglie da fare, preventivo da Norauto 240€ ed ho 93000km. Mai fatte.
    Naturalmente ad oggi noleggio ci metti su tutta la tua roba e ce la togli a fine noleggio, non parlo tanto di vestiti, quando di tutto il resto, biancheria, salviette, tovaglie, detersivi vari, beveraggio, scatolame, e altre cose utili da portarsi dietro.
    Dal mio punto di vista il noleggio va bene quelle due o tre volte per capire se può piacere, ma andare oltre si buttano via un sacco di soldi.

    Riguardo invece al richiedere al concessionario di mettere per iscritto cosa copre la garanzia, provate a farlo e fatemi sapere la risposta.  

    Sono assolutamente d'accordo con te, anche perchè il mio sarebbe proprio l'uso "inverso": ovvero le vacanze al mare di 2 settimane me le faccio in villaggio/albergo/residence senza troppo sbattimento, che tanto a luglio/agosto c'è in giro il mondo ed eviterei di andar per strada più di tanto. ma sfrutterei ogni weekend buono da marzo a ottobre, i ponti ecc ecc, e d'inverno qualche capatina per andare a sciare.
    e il noleggio non si sposa molto nè per tempistiche nè per costi con questa filosofia.

    io ho noleggiato da monzacamper per giugno, e per 6 notti vengono fuori 900 euro a cui aggiungere poi tutto il resto (gasolio, eventuali costi per aree soste o campeggi, ecc ecc).


    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Casadipi ha detto:
    Anche io non lo farei mai ma non spenderei neanche 28.000€ per un mezzo di 15 anni. Hai fatto il conto di quante vacanze con un camper a noleggio ci potresti fare con 28.000€? Senza considerare tutte le spese accessorie oltre bollo e assicurazione c'è tutta la manutenzione della cellula e del motore che in un mezzo di 15 anni devi fare regolarmente. 
    E poi non è possibile sapere oggi se il prezzo del tuo mezzo si manterrà nel tempo. Oggi c'è di sicuro una speculazione ma tra 3/5 anni magari i prezzi crollano perché tutte le persone che lo hanno comprato di fretta quest'anno si pentono e vogliono liberarsene....
    vero, infatti vorrei stare più sui 20 che sui 30..... a meno che a 28.000 non trovi un mezzo con soli 10 anni... allora è un altro discorso, ma al momento sembra praticamente impossibile.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Chi di noi ha agito istintivamente per l' acquisto di un camper almeno una volta nella propria vita? Io, ad esempio ho acquistato per poi pentirmene dopo 2 mesi. Ma non è successo nulla di grave. Lo ho rivenduto e ne ho comperato un altro. Nulla di grave. 
    Teo se ti sei posto il problema sulla' acquisto ascolta i consigli tecnici di chi ne sa sicuramente più di te, ma poi lascia spazio al cuore e comperati il camper e vedrai che avrete tutta la famiglia un beneficio enorme. Magari ora sono più cari, ma vuoi mettere la gioia dei tuoi figli a salire su una piccola casa con le ruote? E poi mai come da adesso in poi il camper sarà il mezzo più sicuro per viaggiare o  fare qualsivoglia tipo di vacanza itinerante o stanziale.
    Ti sconsiglio troppi noleggi perchè ti passa la voglia e la poesia che è indispensabile avere per possedere un camper.  Buttati e comperati magari il mansardato che per una famiglia è la scelta più logica.
    Vedrai che non ti pentirai e che farete vacanze da sogno, le migliori! 
    nonna Titta
  • albert1960 ha detto:
    Chi di noi ha agito istintivamente per l' acquisto di un camper almeno una volta nella propria vita? Io, ad esempio ho acquistato per poi pentirmene dopo 2 mesi. Ma non è successo nulla di grave. Lo ho rivenduto e ne ho comperato un altro. Nulla di grave. 
    Teo se ti sei posto il problema sulla' acquisto ascolta i consigli tecnici di chi ne sa sicuramente più di te, ma poi lascia spazio al cuore e comperati il camper e vedrai che avrete tutta la famiglia un beneficio enorme. Magari ora sono più cari, ma vuoi mettere la gioia dei tuoi figli a salire su una piccola casa con le ruote? E poi mai come da adesso in poi il camper sarà il mezzo più sicuro per viaggiare o  fare qualsivoglia tipo di vacanza itinerante o stanziale.
    Ti sconsiglio troppi noleggi perchè ti passa la voglia e la poesia che è indispensabile avere per possedere un camper.  Buttati e comperati magari il mansardato che per una famiglia è la scelta più logica.
    Vedrai che non ti pentirai e che farete vacanze da sogno, le migliori! 
    nonna Titta
    ma si, sicuramente il noleggio sarà giusto questa volta per "provare", anche se sono piuttosto convinto che piacerà a tutti, bambine in primis. dopodichè vedremo quanto vorremo spendere e cosa troveremo.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Se pensi che non valga la pena spendere 30000€ per un camper di 15 anni allora difficilmente comprerai un camper; purtroppo i prezzi li fa il mercato e a quelli bisogna adattarsi, a meno di non prendere un furgone e camperizzarlo per conto proprio, con i pro e i contro che comporta questa scelta. Se proprio ti girano le scatole a comprare una cosa che costa di più di quanto vale realmente (in questo momento è così) allora prova ad aspettare che questa bolla esploda, così come tutte le bolle, e che i camper comincino a perdere valore, ma questo potrebbe accadere tra 1 anno come tra 10...

    Il paragone noleggio/acquisto secondo me non sta nè in cielo nè in terra, sia per quanto detto da altri (in pratica un camper è una seconda casa, a me quando manca il pomodoro per fare l'amatriciana vado in camper e sono sicuro di trovarcelo, se rimango senza dentifricio a casa sono sicuro di averlo in camper, esempi stupidi ma per farti capire cosa significa) e poi anche solo da un punto di vista economico (fattore che per me influisce meno di zero): Lo scorso anno ho speso 30000€ per un camper di 14 anni, nonostante la pandemia sono stato in settimana bianca in Trentino, 2 settimane in estate in Austria e una settimana in autunno in Sardegna, senza considerare i week-end "gialli" per la Toscana dal 22 maggio al 24 ottobre, praticamente non e ho saltato uno; ad una media di 120€ al giorno di noleggio avrei speso circa 10000€......
  • non è che mi girano le scatole, se i prezzi son questi c'è poco da fare.... il mio discorso era un po' diverso: vale la pena spendere quei soldi per mezzi di 15-16-18 anni? meccanicamente, mi pare di si, visto che sono mezzi che sono nati per fare parecchi km e se tenuti bene e tagliandati non dovrebbero incorrere in grossi problemi.

    quanto alla cellula, da capire caso per caso... non ho idea se tra le diverse marche ci siano grosse differenze costruttive (tralasciando credo Laika e Hymer che mi è parso di capire essere dei top di gamma), e se tali differenze siano così evidenti da "spostare" la preferenza su uno o sull'altro, al di la dei personali gusti/opinioni.

    quanto al discorso noleggio, perfettamente d'accordo con te: un conto è farlo una volta per provare l'esperienza, un conto è farlo in maniera continuativa, non ha senso nè economicamente nè logisticamente.
    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • minkia...6 notti 900 euro...
  • Goose80 ha detto:
    vero, infatti vorrei stare più sui 20 che sui 30..... a meno che a 28.000 non trovi un mezzo con soli 10 anni... allora è un altro discorso, ma al momento sembra praticamente impossibile.
    In questo momento, fenomeno non solo italiano, il mercato dell'usato è drogato dal covid.
    Se penso che il mio monoscocca di 12 anni, condizioni praticamente pari al nuovo, due batterie al gel nuovissime da 800€, condizionatore, eccetera a fine 2019 è stato venduto (da un concessionario) a soli 25.000€ qualche enorme dubbio mi viene.

    Ora vanno di moda i furgonati, prezzi non solo drogati ma da vera overdose.
    Quasi quasi vendo il mio, sicuro che me lo pagherebbero quanto l'ho pagato io.

    Una buona alternativa potrebbe essere quella di prendersi la patente C1 (800/1000euro) e orientarsi su un over 35qli.
    In quella fascia si trovano buone occasioni in quanto meno rivendibili.
    Oppure dare uno sguardo al mercato tedesco, mai fatto ma qualcuno sostiene che l'offerta sia molto più ampia e i prezzi inferiori.


    Raffaele
  • Misterpixel ha detto:
    minkia...6 notti 900 euro...
    eh si... c'è di mezzo il 2 giugno e viene contato come alta stagione.... in più ci sono 50 euro per poter fare la cancellazione fino a 48h con rimborso completo (visto il periodo....).... in ogni caso, in 4, in albergo solo pernottamento e colazione ti costa uguale, e sei sempre nello stesso posto..... ripeto.. è una prova, di certo non è la soluzione ottimale per usare continuativamente il camper.

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • mtravel ha detto:
    Goose80 ha detto:
    vero, infatti vorrei stare più sui 20 che sui 30..... a meno che a 28.000 non trovi un mezzo con soli 10 anni... allora è un altro discorso, ma al momento sembra praticamente impossibile.
    In questo momento, fenomeno non solo italiano, il mercato dell'usato è drogato dal covid.
    Se penso che il mio monoscocca di 12 anni, condizioni praticamente pari al nuovo, due batterie al gel nuovissime da 800€, condizionatore, eccetera a fine 2019 è stato venduto (da un concessionario) a soli 25.000€ qualche enorme dubbio mi viene.

    Ora vanno di moda i furgonati, prezzi non solo drogati ma da vera overdose.
    Quasi quasi vendo il mio, sicuro che me lo pagherebbero quanto l'ho pagato io.

    Una buona alternativa potrebbe essere quella di prendersi la patente C1 (800/1000euro) e orientarsi su un over 35qli.
    In quella fascia si trovano buone occasioni in quanto meno rivendibili.
    Oppure dare uno sguardo al mercato tedesco, mai fatto ma qualcuno sostiene che l'offerta sia molto più ampia e i prezzi inferiori.


    no guarda... non ho proprio tempo e voglia di mettermi a fare la patente (anche perchè preferibilmente farei quella nautica...).

    in ogni caso ok, mi metto il cuore in pace che al momento il mercato è così, pazienza, sarà a questo punto solo il caso di trovare il miglior compromesso qualità prezzo e capire se è meglio comprare da privato o da concessionaria e soprattutto capire le varie differenze (se ci sono) tra i marchi più diffusi.


    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....

    https://www.flickr.com/photos/goose80/
  • Goose80 ha detto:
    ... e soprattutto capire le varie differenze (se ci sono) tra i marchi più diffusi ...
    Di qualità e differenze tra i vari marchi (e gamme) se ne parla da quando esiste qualsiasi mercato, si disquisisce di pro e contro.
    Esagero ma c'è chi pretende di confrontare vantaggi e svantaggi di una Duna rispetto a una Mercedes e ognuno ha una sua idea.
    Meglio un Dyson da 500€ o un clone da 150 ? A voi l'ardua sentenza.

    Parlando di camper se ne è parlato anche in questo forum.
    Ma non troverai mai una risposta definitiva.
    C'è chi dice che i vecchi Ecovip di Laika erano un'altra cosa e chi il nuovo Ecovip l'ha comprato tre anni fa e si offende se glielo dicono.
    O che vedi in giro Hymer degli anni '80 ma si vedono anche i Freccia dello stesso periodo.
    Personalmente, avendone avuto uno, sono dell'idea che i monoscocca siano il non plus ultra per estetica, coibentazione, riparabilità, silenzio in marcia, eccetera, eccetera.
    Ma sai quanta gente sostiene che anche loro si infiltrano, che la vetroresina è pesante, che il gelcoat ingiallisce, che...
    Venduto che sembrava appena uscito dalla fabbrica.

    Da qualche anno molti camper hanno una struttura interna in estrusi di plastica ma probabilmente non è il tuo caso visto che sei orientato su una produzione non recente.
    Tra i marchi normali e senza sforare nell'altissima gamma, a parte Hymer e Carthago, il 90% dei camper ha una struttura simile, intelaiatura il listelli di legno sulla quale vengono incollate la parete esterna in alluminio o vetroresina e quella interna in compensato più o meno di qualità.
    Tra le due viene posto il materiale coibentante che talvolta ha funzioni portanti.
    Qui sta il grosso della differenza, ovviamente diverse sono le lastre di polistirolo magari solo incastrate da materiali come lo Styrofoam incollato sotto pressa e diverse ancora le schiume iniettate sotto pressione.
    Poi sportelli, cerniere, serrature, oblò, finestre, eccetera. Le dotazioni (frigo, stufa, fornelli) più o meno sono sempre le stesse.

    Ti consiglio di andare in qualche grosso concessionario che abbia più marchi tra i quali quelli che ti interessano.
    Fai finta di voler comprare un camper nuovo e fatti consigliare, a parità grossomodo di prezzo chiedi e fatti spiegare quali sono le differenze costruttive. Anche quelle nascoste.

    Faccio un esempio vissuto quando comprai un Laika, l'alternativa era Burstner, piante pressochè identiche.
    Il concessionario mi fece vedere le piccole differenze tra i due, Burtsner era un poco meglio ma (2003) non valeva i 5.000€ di differenza. In più Laika era su meccanica Ducato 18qli, l'altro no.
    Ovvia la scelta.


    Raffaele

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file