Tragico..

L’esplosione alle 15.12 di domenica. Dodici minuti dopo che il camper si era parcheggiato in via Boccaccio, nella zona industriale di Ponte Sesto a Rozzano, come rilevato dalle telecamere di videosorveglianza della zona. "Mia moglie, c’è mia moglie dentro", ha fatto in tempo a dire l’uomo di 81 anni, volato sul marciapiede a metri di distanza dopo la deflagrazione. Per la moglie Vera Petruzza, di 77 anni, non c’è stato niente da fare. Mentre lui, con ustioni sul 90% del corpo, resta ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico in condizioni gravissime e lotta tra la vita e la morte.

Ora sono in corso le indagini per accertare cosa abbia causato l’esplosione all’interno del camper della coppia: il mezzo è stato sequestrato ed è stato passato al setaccio dai poliziotti della Scientifica. Indaga la Questura, insieme al Nucleo investigativo antincendi dei vigili del fuoco, coordinati dal pm Giovanna Cavalleri. L’ipotesi è quella di una possibile fuoriuscita di gas dalle bombole del gpl presenti a bordo del mezzo. Dai filmati si è potuto vedere anche che i due, una volta parcheggiati, siano scesi dal camper e poi risaliti.

A intervenire domenica è stata una Volante che era a poca distanza per verificare la segnalazione di un cittadino che aveva allertato il 112 per la presenza di "un uomo molesto" al confine tra Milano e hinterland. La polizia ha notato la colonna di fumo tra via Ariosto e Boccaccio e si è diretta sul posto. È stato necessario bloccare il tratto di strada interessato per consentire prima i soccorsi e poi i rilievi. Nel frattempo, le fiamme hanno fagocitato anche un secondo camper che era parcheggiato vicino (di un uomo di 64 anni). Tra i primi a cercare di prestare soccorso all’anziana coppia è stato Davide Cardone, vigile del fuoco volontario di Pieve Emanuele che alle 15, mentre era fuori servizio, era di passaggio con la famiglia in via Boccaccio a Ponte Sesto, la frazione dov’era posteggiato, all’ombra di un controviale, il caravan che ha preso fuoco, coi due coniugi a bordo.
"Ho visto del fumo, poi c’è stata un’esplosione – il suo racconto –. Un uomo è stato sbalzato fuori dal camper, proiettato sul marciapiede. Gridava: ‘mia moglie, c’è mia moglie dentro il camper’. Ho cercato di avvicinarmi al veicolo, ma c’erano le bombole del gpl, era troppo rischioso". L’esplosione ha creato danni anche ad altri mezzi e a un’azienda vicina.

C'è anche la foto ma non riesco a postarla. comunque potete immaginare, non è rimasto nulla sembra un Ape Piaggio.

«1

Commenti

  • ho letto.. pare stesse cucinando, ad un certo punto è esploso ed è stato sbalzato fuori...... terribile... 
    Rapidò 890F

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....
    Le mie foto di viaggio
  • dispiace per la tragedia ma bisogna sempre prestare molta attenzione al gas perchè il gas fà bumm e qui l'hà fatto, ora pero non facciamone una questione nazionale perchè si è vero si dovrebbe prevenire ed un simile incidente però non deve portare a complicazioni incredibili perchè se salta un camper per il gas saltano 100 o forse 1000 case per cui non cominciamo con il mettere in piedi un non si sà che che porterà a dire basta camper perchè alle volte basterebbe solo un pò di attenzione anzi un minimo di olfatto, e qui alle volte siamo messi male ma male proprio, perchè la gente fà un sacco di cose meccanicamente e per abitudine ma non presta la necessaria attenzione a norme basilari sia con il gas che con l'elettricità, la differenza e che l'elettricità na fa quasi mai scoppi o danni materiali molto visibili invece il gas fà bumm con un casino infernale, per cui sempre attenzione e molto vigili e naso e sempre allerta
  • concordo.
    e se non si ha massima manualità e esperienza, non mettere mano da Archimede Pitagorico all'impianto del gas...

  • Cavallino74 ha detto:
    L’esplosione alle 15.12 di domenica. Dodici minuti dopo che il camper si era parcheggiato in via Boccaccio, nella zona industriale di Ponte Sesto a Rozzano, come rilevato dalle telecamere di videosorveglianza della zona. "Mia moglie, c’è mia moglie dentro", ha fatto in tempo a dire l’uomo di 81 anni, volato sul marciapiede a metri di distanza dopo la deflagrazione. Per la moglie Vera Petruzza, di 77 anni, non c’è stato niente da fare. Mentre lui, con ustioni sul 90% del corpo, resta ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico in condizioni gravissime e lotta tra la vita e la morte.

    Ora sono in corso le indagini per accertare cosa abbia causato l’esplosione all’interno del camper della coppia: il mezzo è stato sequestrato ed è stato passato al setaccio dai poliziotti della Scientifica. Indaga la Questura, insieme al Nucleo investigativo antincendi dei vigili del fuoco, coordinati dal pm Giovanna Cavalleri. L’ipotesi è quella di una possibile fuoriuscita di gas dalle bombole del gpl presenti a bordo del mezzo. Dai filmati si è potuto vedere anche che i due, una volta parcheggiati, siano scesi dal camper e poi risaliti.

    A intervenire domenica è stata una Volante che era a poca distanza per verificare la segnalazione di un cittadino che aveva allertato il 112 per la presenza di "un uomo molesto" al confine tra Milano e hinterland. La polizia ha notato la colonna di fumo tra via Ariosto e Boccaccio e si è diretta sul posto. È stato necessario bloccare il tratto di strada interessato per consentire prima i soccorsi e poi i rilievi. Nel frattempo, le fiamme hanno fagocitato anche un secondo camper che era parcheggiato vicino (di un uomo di 64 anni). Tra i primi a cercare di prestare soccorso all’anziana coppia è stato Davide Cardone, vigile del fuoco volontario di Pieve Emanuele che alle 15, mentre era fuori servizio, era di passaggio con la famiglia in via Boccaccio a Ponte Sesto, la frazione dov’era posteggiato, all’ombra di un controviale, il caravan che ha preso fuoco, coi due coniugi a bordo.
    "Ho visto del fumo, poi c’è stata un’esplosione – il suo racconto –. Un uomo è stato sbalzato fuori dal camper, proiettato sul marciapiede. Gridava: ‘mia moglie, c’è mia moglie dentro il camper’. Ho cercato di avvicinarmi al veicolo, ma c’erano le bombole del gpl, era troppo rischioso". L’esplosione ha creato danni anche ad altri mezzi e a un’azienda vicina.

    C'è anche la foto ma non riesco a postarla. comunque potete immaginare, non è rimasto nulla sembra un Ape Piaggio.


    mia moglie ieri è passata di li (abitiamo vicino) ed ha visto lo scheletro...
  • anni fa in un inverno gelido ero nei pressi di Lienz con un altro equipaggio e per la notte abbiamo optato per un parcheggio a pagamento di una piscina. Appena arrivati sono sceso a fare 2 chiacchere con il mio socio e sentiamo un odore forte di gas. Proveniva da un camper vicino a noi. Abbiamo bussato ed avvisato il proprietario. Lui ha fatto spallucce dicendo che faceva freddo ad avrebbe controllato la mattina seguente.
    Abbiamo rimesso in moto e siamo andati altrove.

  • Ho visto cavetti da TV giuntatI col nastro isolante. Stesi nella neve. Giuro.

    Raffaele
  • Casadipi ha detto:
    anni fa in un inverno gelido ero nei pressi di Lienz con un altro equipaggio e per la notte abbiamo optato per un parcheggio a pagamento di una piscina. Appena arrivati sono sceso a fare 2 chiacchere con il mio socio e sentiamo un odore forte di gas. Proveniva da un camper vicino a noi. Abbiamo bussato ed avvisato il proprietario. Lui ha fatto spallucce dicendo che faceva freddo ad avrebbe controllato la mattina seguente.
    Abbiamo rimesso in moto e siamo andati altrove.

    successo anche a me 12 anni fa ma non solo ha fatto spallucce ma ha anche detto di farmi i azzi miei e pure molto infastidito, questo è successo all'area di sosta di  Monêtier les bains dove ci sono le terme, anche io sono andato via il mattino dopo sento la notizia di 2 camper bruciati, azzi suoi, per fortuna nessuna vittima solo danni materiali
  • mtravel ha detto:
    Ho visto cavetti da TV giuntatI col nastro isolante. Stesi nella neve. Giuro.
    visto che ho partecipato alla gestione di un campeggio in montagna per più di 20 anni il cavetto tv giuntato con il nastro non è tutto sto gran pericolo a parte la difficoltà di sintonizzare la tv ma sono i cavi striminziti stile abat-jour con un infinità di giunte dopo poi ci attaccano anche la stufetta, e in montagna sta storia della stufetta è davvero un dramma a parte la pericolosità, noi abbiamo avuto negli anni 3 morti per monossido di carbonio, qui sta il guaio e sapete quanta gente non ha il cavo con la terra? e sapete la risposta tanto funziona tutto lo stesso la terra non serve a niente, detto questo detto tutto, lasciamo poi perdere la questione gas perchè li è da mettersi le mani nei capelli, il problema non è chi sa fare il fai da te , perchè c'è gente che fà la barba ad un bel pò di professionisti,  ma sono i trafficoni che fanno di tutto per non spendere quelli sono il guaio 
  • modificato 21 giugno
    Cavetto TV per la 220, non quello dell'antenna.
    Era per dare l'idea dello spessore.

    Pero' un campeggio certa gente dovrebbe buttarla fuori a calci.

    Raffaele
  • a proposito di gas... il triogas è sempre meglio lasciarlo acceso anche con le finestre aperte?
    Rapidò 890F

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....
    Le mie foto di viaggio
  • modificato 21 giugno
    Goose80 ha detto:
    a proposito di gas... il triogas è sempre meglio lasciarlo acceso anche con le finestre aperte?
    Boh. Io avevo un similia (e anche meglio) era sempre alimentato.
    Poi che serva a qualcosa, ri-boh.
    Dopo un po' la capsula scade e lo butti.
    Mi sono trovato in Romania col pirolo che suonava in continuazione e ho dovuto staccarlo dopo un po' di sacramenti...
    Forse era Dracula che faceva i sabba.
    Sull'ultimo camper non l'ho messo.


    Raffaele
  • mtravel ha detto:
    Goose80 ha detto:
    a proposito di gas... il triogas è sempre meglio lasciarlo acceso anche con le finestre aperte?
    Boh. Io avevo un similia (e anche meglio) era sempre alimentato.
    Poi che serva a qualcosa, ri-boh.
    Dopo un po' la capsula scade e lo butti.
    Mi sono trovato in Romania col pirolo che suonava in continuazione e ho dovuto staccarlo dopo un po' di sacramenti...
    Forse era Dracula che faceva i sabba.
    Sull'ultimo camper non l'ho messo.

    io mio è alimentato ma devi mettere su ON altrimenti non fa nulla.


    Rapidò 890F

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....
    Le mie foto di viaggio
  • Il mio era sotto centralina. Accesa quella, acceso lui.
    Per quanto riguarda la finestra  io l'aprivo per farlo smettere di suonare quando la moglie si metteva il deodorante.
    Poi, che io sappia, il triogas dovrebbe avere due sensori ad altezze diverse.

    Raffaele
  • ho suggerito una volta parlando con i responsabili dell'ARCA al salone di parma gente di un certo spessore ( erano per la mia situazione creata con motorhome 699ghl spiegata in altro trend qui) che al posto di mettere luci lucine adesivi e cavolate varie era UTILE istallare un rivelatore di fughe , con quello si arriva a casa svegliandosi alla mattina ma con i led colorati si fà un corteo per accompagnarti per sempre
  • Casadipi ha detto:
    anni fa in un inverno gelido ero nei pressi di Lienz con un altro equipaggio e per la notte abbiamo optato per un parcheggio a pagamento di una piscina. Appena arrivati sono sceso a fare 2 chiacchere con il mio socio e sentiamo un odore forte di gas. Proveniva da un camper vicino a noi. Abbiamo bussato ed avvisato il proprietario. Lui ha fatto spallucce dicendo che faceva freddo ad avrebbe controllato la mattina seguente.
    Abbiamo rimesso in moto e siamo andati altrove.


    E' una mia preoccupazione, quando sono in AA o simili molto affollate con mezzi tutti vicini vicini..trovarmi giusto di fianco al fenomeno di turno.
  • Per capirci. Non ho detto che il triogas (e simili) non servano.
    Soprattutto a chi ha qualche paura.
    Ho solo detto che sull'ultimo camper io non l'ho ho messo.
    Dal mio punto di vista meglio ogni tanto fare o far fare un controllo di tubi, giunti, etc.
    E cambiare i tubi prima della loro scadenza.
    Cosa che ritengo il 99% dei camperisti nemmeno prenda in considerazione.
    Ma vale anche per i fornelli di casa.

    Raffaele
  • avete detto tante cose valide ma in ogni caso la cosa migliore e fare un giretto attorno al camper e sentire odorare darci un occhiata, si insomma controllare
  • ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Brianza ha detto:
    ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    dalle foto dei resti, uno è sicuramente la cabina di un ducato 244 l'altro un ford transit diciamo di inizio anni 2000.. più o meno come età dovremmo essere li per entrambi, non so quale dei due abbia provocato l'esplosione.

    in ogni caso hai ragione... su questi mezzi bisognerebbe avere anche una revisione almeno dell'impianto gas, visto che anche sulle auto GPL ogni 10 anni bisogna farla. 
    Rapidò 890F

    La vita inizia dove finisce la tua comfort zone....
    Le mie foto di viaggio
  • Brianza ha detto:
    ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    l'età non significa nulla ma proprio nulla e meno di nulla, i controlli degli impianti su un camper per quello che vorresti intendere tu sono praticamente impossibili da fare ma non per motivi tecnici ma per cattiva e squallida costruzione degli impianti stessi, sarai anche giornalista del settore ma le mani su un camper anche nuovo non le hai mai messe, anche i più blasonati quelli che voi considerate il top sono scarsi come e forse peggio di tanti altri, comunque la questione non è l'impianto in se stesso ma il cattivo uso e tutte quelle cose che l'utente dovrebbe odorare sentire e poi eventualmente far riparare se non è capace a provvedere lui stesso, e non venitemi a dire che quelli delle officine dei camper sono tecnici perchè non lo sono, fanno un pò di tutto ma esperti in niente sono tra il falegname l'imbianchino e il tuttofare ma impiantisti non lo sono elettricisti meno che meno meccanici manco l'ombra la quasi totalità sono arrabattatori che fanno più parole che fatti
  • Boh.
    Il mio camperaio ha appeso tanti di quei diplomi di formazione di tutte le marche che neanche un medico tuttologo nel suo studio.

    Poi c'e' sempre l'elettrauto dietro l'angolo, il pompista, chi "studia" le batterie a litio e pure il meccanico multimarca.
    Andavano bene ai tempi degli Elnagh anni '80 su Ducato 2.5D.
    Ora ci sono motori da 200CV, centraline che neanche Binotto, pannelli e controller MPPT che neanche M48.
    Eccetera.

    Voi da chi andreste ?

    Raffaele
  • camperlento_1 ha detto:
    Brianza ha detto:
    ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    l'età non significa nulla ma proprio nulla e meno di nulla, i controlli degli impianti su un camper per quello che vorresti intendere tu sono praticamente impossibili da fare ma non per motivi tecnici ma per cattiva e squallida costruzione degli impianti stessi, sarai anche giornalista del settore ma le mani su un camper anche nuovo non le hai mai messe, anche i più blasonati quelli che voi considerate il top sono scarsi come e forse peggio di tanti altri, comunque la questione non è l'impianto in se stesso ma il cattivo uso e tutte quelle cose che l'utente dovrebbe odorare sentire e poi eventualmente far riparare se non è capace a provvedere lui stesso, e non venitemi a dire che quelli delle officine dei camper sono tecnici perchè non lo sono, fanno un pò di tutto ma esperti in niente sono tra il falegname l'imbianchino e il tuttofare ma impiantisti non lo sono elettricisti meno che meno meccanici manco l'ombra la quasi totalità sono arrabattatori che fanno più parole che fatti
    per il gas ormai da 15 anni solo tubi in rame, prima tubi di gomma per esempio.
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • e nessuno potrà dimostrare oggi che le bombole non siano o siano state riempite abusivamente da benzinaio non rispettando la quantità di gas da inserire per compensare le variazioni di pressione e stato che il GPL (solo propano o miscela) agisce in funzione della temperatura esterna alla bombola.
    dei "benzinai" che riempono abusivamente le bombole nell'hinterland milanese, quelli a cui è stato chiesto fingendosi profani, più della metà riempono "a tappo"...e poi succedono i casini, saldature che cedono, prodotto che esce, esplosioni.
    per non parlare di quelle in resina e di come vengono maneggiate con poca cura dai trasportatori, scaricate a mano dalle gabbie con violenza e grossolanità dimenticandosi che sono poco più che pezzi di plastica.

     

  • Brianza ha detto:
    camperlento_1 ha detto:
    Brianza ha detto:
    ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    l'età non significa nulla ma proprio nulla e meno di nulla, i controlli degli impianti su un camper per quello che vorresti intendere tu sono praticamente impossibili da fare ma non per motivi tecnici ma per cattiva e squallida costruzione degli impianti stessi, sarai anche giornalista del settore ma le mani su un camper anche nuovo non le hai mai messe, anche i più blasonati quelli che voi considerate il top sono scarsi come e forse peggio di tanti altri, comunque la questione non è l'impianto in se stesso ma il cattivo uso e tutte quelle cose che l'utente dovrebbe odorare sentire e poi eventualmente far riparare se non è capace a provvedere lui stesso, e non venitemi a dire che quelli delle officine dei camper sono tecnici perchè non lo sono, fanno un pò di tutto ma esperti in niente sono tra il falegname l'imbianchino e il tuttofare ma impiantisti non lo sono elettricisti meno che meno meccanici manco l'ombra la quasi totalità sono arrabattatori che fanno più parole che fatti
    per il gas ormai da 15 anni solo tubi in rame, prima tubi di gomma per esempio.
    assolutamente no, tubi in ferro, ma vanno benissimo anzi sono altamente validi, dalla tua risposta si capisce che sai per quello che ti dicono ma non ci hai messo mano
  • camperlento_1 ha detto:
    Brianza ha detto:
    camperlento_1 ha detto:
    Brianza ha detto:
    ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    l'età non significa nulla ma proprio nulla e meno di nulla, i controlli degli impianti su un camper per quello che vorresti intendere tu sono praticamente impossibili da fare ma non per motivi tecnici ma per cattiva e squallida costruzione degli impianti stessi, sarai anche giornalista del settore ma le mani su un camper anche nuovo non le hai mai messe, anche i più blasonati quelli che voi considerate il top sono scarsi come e forse peggio di tanti altri, comunque la questione non è l'impianto in se stesso ma il cattivo uso e tutte quelle cose che l'utente dovrebbe odorare sentire e poi eventualmente far riparare se non è capace a provvedere lui stesso, e non venitemi a dire che quelli delle officine dei camper sono tecnici perchè non lo sono, fanno un pò di tutto ma esperti in niente sono tra il falegname l'imbianchino e il tuttofare ma impiantisti non lo sono elettricisti meno che meno meccanici manco l'ombra la quasi totalità sono arrabattatori che fanno più parole che fatti
    per il gas ormai da 15 anni solo tubi in rame, prima tubi di gomma per esempio.
    assolutamente no, tubi in ferro, ma vanno benissimo anzi sono altamente validi, dalla tua risposta si capisce che sai per quello che ti dicono ma non ci hai messo mano
    Tubi di ferro sui camper? mai visti.
    La mia casa continuerà  a viaggiare su due gambe e i miei sogni non avranno frontiere. 

    CHE GUEVARA
  • Brianza ha detto:
    camperlento_1 ha detto:
    Brianza ha detto:
    camperlento_1 ha detto:
    Brianza ha detto:
    ma il camper esploso di che anno era? Lo chiedo perchè con le revisioni possono circolare anche mezzi di 30 anni fa. Peccato che controllano solo la meccanica e non gli impianti.
    l'età non significa nulla ma proprio nulla e meno di nulla, i controlli degli impianti su un camper per quello che vorresti intendere tu sono praticamente impossibili da fare ma non per motivi tecnici ma per cattiva e squallida costruzione degli impianti stessi, sarai anche giornalista del settore ma le mani su un camper anche nuovo non le hai mai messe, anche i più blasonati quelli che voi considerate il top sono scarsi come e forse peggio di tanti altri, comunque la questione non è l'impianto in se stesso ma il cattivo uso e tutte quelle cose che l'utente dovrebbe odorare sentire e poi eventualmente far riparare se non è capace a provvedere lui stesso, e non venitemi a dire che quelli delle officine dei camper sono tecnici perchè non lo sono, fanno un pò di tutto ma esperti in niente sono tra il falegname l'imbianchino e il tuttofare ma impiantisti non lo sono elettricisti meno che meno meccanici manco l'ombra la quasi totalità sono arrabattatori che fanno più parole che fatti
    per il gas ormai da 15 anni solo tubi in rame, prima tubi di gomma per esempio.
    assolutamente no, tubi in ferro, ma vanno benissimo anzi sono altamente validi, dalla tua risposta si capisce che sai per quello che ti dicono ma non ci hai messo mano
    Tubi di ferro sui camper? mai visti.
    nemmeno io.
    per fare dei lavori ho visto la traccia del tubo che va dal regolatore di pressione al frigor ed al fornello e sono tutti di rame.
    ma il mio è un semplice CI.
    magari altri li hanno di ferro.

  • Ferro anch'io direi di no.
    Ma anche rame, a meno che non venga verniciato, a memoria ricordo dei tratti neri ma anche color alluminio.
    Alla prima occasione controllerò sul mio attuale.

    Raffaele
  • sul mio sono tutti di rame.
    quando ho tolto il forno a gas per farne un vano contenitivo con l'aiuto di un idraulico, abbiamo saldato a stagno alcuni tubi dopo aver fatto delle deviazioni; togliendo il frigorifero ho avuto modo di vedere che anche dove non si vedono, le tubature del gas sono tutte di rame, con tante curve ma poche giunture.
    anche dove ho i rubinetti del gas per boiler, fornello e frigo, i tubi sono tutti di rame.
    niente ferro o altro materiale.
    che non voglio dire sia meglio o peggio, ma questo è.
  • nel mio (22 anni) sono tutti di metallo ma non di rame
  • Casadipi ha detto:
    nel mio (22 anni) sono tutti di metallo ma non di rame
    anche perchè che senso ha il rame?
    quelli in ferro, che poi non sono in ferro ma in un acciaio particolare normalmente vengono usati per oleodinamica per cui hai voglia la pressione per di più sono normalmente zincati, poi si montano con assoluta facilità un innumerevole quantità di raccorderia e anche qui con tenute assolutamente di alto livello, il rame queste cose se le sogna per di più il rame si schiaccia con molta facilità e i raccordi non sono con tenute così performanti specie quelli ad intaglio, poi credetela come volete

Lascia un Commento

GrassettoCorsivoCancellatoElenco ordinatoElenco non ordinato
Emoji
Immagine
Allineamento a sinistraAllineamento al centroAllineamento a destraPassa alla visualizzazione HTMLPassa alla visualizzazione pagina interaAccendere/spegnere le luci
Spostare immagine/file